Lunedì 20 agosto 2018 XX Settimana del Tempo Ordinario

  • VANGELO (Mt 19,16-22)
    Se vuoi essere perfetto, vendi quello che possiedi e avrai un tesoro nel cielo.
  • Dal Vangelo secondo Matteo
    In quel tempo, un tale si avvicinò e gli disse: «Maestro, che cosa devo fare di buono per
    avere la vita eterna?». Gli rispose: «Perché mi interroghi su ciò che è buono? Buono è uno solo.
    Se vuoi entrare nella vita, osserva i Comandamenti». Gli chiese: «Quali?». Gesù rispose: «Non
    ucciderai, non commetterai adulterio, non ruberai, non testimonierai il falso, onora il padre e la
    madre e amerai il prossimo tuo come te stesso». Il giovane gli disse: «Tutte queste cose le ho
    osservate; che altro mi manca?». Gli disse Gesù: «Se vuoi essere perfetto, va’, vendi quello che
    possiedi, dallo ai poveri e avrai un tesoro nel cielo; e vieni! Seguimi!». Udita questa parola, il
    giovane se ne andò, triste; possedeva infatti molte ricchezze. Parola del Signore
    Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
    In questi giorni ho letto numerosi articoli sul web riguardo il ponte crollato a Genova.
    Tantissime rivelazioni documentano che i politici che hanno governato negli ultimi anni erano a
    conoscenza del pericolo incombente e non si sono interessati. Forse arriveranno a negare che
    erano anche Ministri?
    Delrio alcuni giorni fa ha dichiarato che non ha aveva mai saputo nulla della pericolosità del
    ponte di Genova, per ben due volte ha detto nei giorni scorsi: «Mai saputo nulla delle
    segnalazioni». Il senatore Maurizio Rossi lo smentisce ricordandogli che in numerose interviste
    ha dimostrato di avere presentato nel 2015 e nel 2016 due interrogazioni parlamentari e quindi
    sono agli atti, inoltre personalmente espose a Delrio la gravità del ponte Morandi, ma il
    Ministro aveva altro a cui pensare.
    Delrio sapeva e non ha agito. Ha sottovalutato la gravità del pericolo, come spesso accade
    purtroppo nella Pubblica Amministrazione.
    Se Delrio che si definisce cattolico ha agito così, figuratevi gli altri. C’è da dire che tutti
    questi, Delrio e i suoi amici, in effetti erano impegnatissimi nel favorire l’immigrazione e
    nell’accogliere seicentomila immigrati, quindi non riuscivano a preoccuparsi della rete
    autostradale, dei ponti, dei viadotti, degli acquedotti, ma anche delle scuole pericolanti e
    di tutte le situazioni di rischio causate dal dissesto idrogeologico.
    Il governo attuale è in carica da pochi mesi e vedremo cosa farà, ma i governi prima di
    questo cosa hanno fatto per l’Italia e gli italiani?
    Governi che hanno sottoscritto concessioni secretate, che hanno favorito largamente i
    Benetton, e vengono adesso fuori assunzioni e favoritismi al gruppo «Autostrade per
    l’Italia» come quando era presidente del consiglio Enrico Letta. Poi lui stesso entrò nel
    consiglio di amministrazione di una società spagnola legata ad«Autostrade per l’Italia».
    Sono politici che hanno sempre condannato tutto, soprattutto le cose buone… senza riuscire a
    fare nulla di buono per l’Italia. Politici legati e sottoposti a Bruxelles più che all’Italia. Si sono
    preoccupati esclusivamente di progetti non favorevoli alla nostra Patria e sono numerosi i
    politici italiani che partecipano al piano del Bilderberg.
    Cosa occorre adesso all’Italia per metterla un po’ in sicurezza?
    Un’operazione di manutenzione senza precedenti, con investimenti ingenti in lavori pubblici.
    Invece di regalare 40 miliardi di euro ai dipendenti pubblici con quella mazzetta di 80 euro al
    mese, Renzi poteva iniziare quantomeno la manutenzione di tutti i ponti più vecchi d’Italia e
    forse oggi 46 persone sarebbero ancora vive e circa 500 starebbero comode nelle loro case nei
    pressi del ponte Morandi di Genova.
    Negli ultimi 7 anni il tema centrale della politica italiana è stata l’accoglienza degli
    immigrati, oltre le banche e la sudditanza.
    Io rimango allibito quando leggo dichiarazioni di cardinali o vescovi sul tema
    dell’immigrazione. A che serve essere cardinale o vescovo se non si ha più Fede in Gesù
    Cristo? Perché il punto è questo: dove sta scritto nel Vangelo che dobbiamo accogliere in
    Italia milioni di immigrati, fra l’altro senza garantire una vita dignitosa, una casa, un
    lavoro, un futuro?
    Il Vangelo viene interpretato contro Gesù Cristo e non come lo spiegava Lui, non viene
    commentato correttamente e forse con grande ipocrisia si estrapolano brani rivolti dal Signore
    ai poveri di quel tempo e all’accoglienza, applicandoli al progetto dell’esodo dei musulmani per
    invadere l’Italia e l’Europa.
    È giustificabile una tale accoglienza? Può Gesù volere l’invasione dei suoi nemici
    musulmani dell’Italia e la distruzione della sua Chiesa?
    Qui non si tratta di accogliere i volenterosi immigrati che hanno buoni propositi per lavorare
    e rispettare le leggi italiane, il progetto è molto più vasto e prevede l’accoglienza massificata
    anche di centinaia di milioni di africani, perché nessuno potrà fermare un’eventuale partenza
    stile esodo dall’Africa.
    Quindi, o alcuni prelati hanno perduto letteralmente la Fede e delirano, senza capire
    più da che parte stare, ma comunque non hanno capito nulla di Gesù Cristo e si
    ingannano che l’accoglienza sia più importante della difesa della Fede cattolica.
    Oppure perseguono insieme ad altri il piano di mettere sullo stesso livello delle altre religioni
    o pseudo religioni, anche la Chiesa Cattolica. Per quale ragione? Per la carriera, il potere, le
    amicizie importanti da coltivare e una buona disponibilità economica.
    Nella Chiesa in molti hanno trasformato la Fede in etica.
    Carissimi, è tempo di pregare di più, di dedicarvi alle cose spirituali perché senza le
    preghiere dei veri seguaci di Gesù, il Male diventerà sempre più potente contro le famiglie,
    contro ognuno, contro la Chiesa. Recitate ogni giorno più Corone del Santo Rosario.
    Da oggi al 28 agosto la Madonna ci invita a fare una meravigliosa novena dedicata
    alla «Regina e Madre degli Ultimi Tempi». È stata rivelata da Lei a Luz de Maria ed è una
    novena straordinaria.
    La novena il 3 agosto 2018 ha ricevuto l’IMPRIMATUR del Vescovo Juan Abelardo Mata
    della Diocesi di Estelì.
    https://www.revelacionesmarianas.com/it/reina_y_madre_de_los_ultimos_tiempos.html
    1 Ave Maria per Padre Giulio
    P.S.= Vi invito a recitare questa breve preghiera per una mia intenzione.
    “O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la
    missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti,
    perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino
    da ogni male e li respingano nell’abisso. Amen”.
    Novena alla
    Regina e Madre degli Ultimi Tempi
    (si recita dal 20 agosto al 28 agosto)
    La seguente Novena è stata dettata a Luz de Maria dalla Nostra Madre Santissima. Ogni
    giorno della Novena, la Madonna desidera che, uniti a Lei, facciamo la preghiera iniziale, poi
    la preghiera del giorno e che mettiamo in pratica con amore l’offerta che Lei ci indica. Inoltre
    ci ricorda: “Come tutti i Miei figli sanno, durante una Novena è necessario assistere alla
    Santa Eucaristia.”
    Questa Novena può essere fatta con amore e devozione in qualsiasi momento dell’anno.
    «La mia benedizione sarà sempre con voi,
    sempre che agiate nel bene.
    Vi amo».
    Preghiera iniziale alla Regina e Madre degli Ultimi Tempi.
    Amati figli, vi invito a pregare:
    Padre Divino, Eterno e Onnipotente,
    Figlio Santissimo, Verbo Incarnato,
    Paraclito Santo, Spirito Divino,
    Tre Persone in un solo Dio Vero,
    Effondi la Tua Santissima Benedizione su questa creatura
    che supplica davanti alla Vostra Divina Maestà.
    Prendimi la mano affinché io non mi separi dalla Tua Protezione,
    dammi l’incrollabile speranza dell’incontro con la Tua Gloria.
    Che la mia anima sia scolpita dal Tuo Santo Spirito
    ed io trovi il discernimento
    che mi guidi alla Verità della Tua Parola
    e non mi allontani dal Santo Cammino.
    Trinità Sacrosanta, al Tuo Popolo é giunta
    la benedizione di avere la Regina e Madre degli Ultimi Tempi,
    perché interceda e difenda il Tuo Popolo.
    Accolgo una così eccelsa Regina e Madre,
    prendo la Sua Mano benedetta
    e mi affido alla Sua Materna Istruzione
    affinché, assieme a Lei, io compia la Tua Volontà.
    Madre che guidi, Madre che intercedi,
    Madre che proteggi questa umanità senza meta,
    in questo momento priva di timone,
    fai in modo che, di fronte agli artigli del male,
    la mia anima non soccomba a causa della debolezza.
    Dammi la forza di volontà per non temere nell’attesa,
    ma di temere di cadere nelle insinuazioni del male
    e non permettere che la mia anima si perda nelle tenebre maligne.
    Regina e Madre degli Ultimi Tempi,
    vieni, accoglimi ed insegnami ad attendere il momento Trinitario,
    che io non voglia anticipare il momento,
    ma sotto la protezione della Tua fedeltà, io sia il Tuo riflesso
    e non mi spaventi nessun momento
    in cui sembrerà che io stia per soccombere.
    Regina e Madre degli Ultimi Tempi,
    fa rinascere in me l’Amore, la Fede, la Speranza
    ed il coraggio di vivere come Te,
    alimentandomi della Volontà Trinitaria,
    e di continuare ad avere la fervente fede che Tu mi guiderai
    all’anelato incontro con il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo,
    per rinascere alla nuova vita assieme alla Trinità Sacrosanta. Amen.
    PRIMO GIORNO
    Pregate per la conversione dell’umanità.
    Preghiera del giorno:
    Regina e Madre, guardami, vivo solitario,
    vieni a me, ho bisogno del Tuo Amore.
    Porta al Tuo Cuore queste mie richieste,
    che ti supplico di accogliere: (fare le richieste personali)
    Illuminami con i raggi della Tua Obbedienza,
    Fede, Speranza e Carità.
    Desidero aiutare i miei fratelli con la Tua stessa Obbedienza,
    affinché uniti, conosciamo il Tuo amato Figlio. Amen.
    Offerta: Vi chiedo di offrire a Mio Figlio l’obbedienza.
    Atto di consacrazione personale
    e di riparazione al Cuore di Gesù
    O Cuore dell’amatissimo mio Gesù, Cuore adorabile e degno di tutto il mio amore, io, acceso
    dal desiderio di riparare ed espiare le offese sì numerose e tanto gravi a Te fatte, ed anche per
    non macchiarmi io stesso, per quanto mi è possibile, della colpa di ingratitudine, Ti offro il mio
    cuore con tutti i suoi affetti, anzi Ti do e consacro tutto me stesso.
    O Gesù, amore dell’anima mia, spontaneamente io offro al Tuo Cuore tutto il valore
    soddisfattorio che potranno avere le preghiere, gli atti di penitenza, di umiltà, di obbedienza e di
    ogni altra virtù che farò durante tutta la vita, sino all’ultimo respiro: accettali per quanto sia
    poco e assai misero quello che io Ti offro.
    Per la Santa Chiesa e per i Sacerdoti
    O Gesù mio, ti prego per la Chiesa intera: concedile l’amore e la luce del tuo Spirito, rendi
    efficaci le parole dei Sacerdoti, affinché spezzino anche i cuori più induriti e li facciano
    ritornare a Te, o Signore.
    Signore, dacci Sacerdoti Santi, e Tu stesso conservali nella serenità.
    Fa che la potenza della tua Misericordia li accompagni dovunque e li custodisca contro le
    insidie che il demonio non cessa di tendere all’anima di ogni Sacerdote. La potenza della tua
    Misericordia, o Signore, distrugga tutto ciò che potrebbe offuscare la santità del Sacerdote,
    perché Tu sei Onnipotente.
    Ti chiedo, Gesù, di benedire con una luce speciale i Sacerdoti dai quali mi confesserò nella
    mia vita. Amen.
    Consacrazione dell’Italia
    O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, tu hai sempre guardato all’Italia con quello stesso
    occhio di predilezione con cui l’ha guardata il tuo figlio Gesù.
    Tu hai voluto questa terra disseminata dei tuoi Santuari.
    Te la consegniamo, questa nostra Patria: sia sempre tua e del tuo Figlio; custodiscila.
    Sia pura la Fede, siano buoni i costumi, siano ordinate le famiglie, sia cristiana la scuola; e
    regni la giusta pace tra tutti.
    Che questa Italia continui a svolgere e compia sempre meglio la sua missione: di essere
    centro vivo ed operante di civiltà cristiana.
    Sostieni l’apostolato per Gesù e Maria. Aiuta con donazioni la diffusione del Vangelo, la
    Parola di Vita che salva le anime e guarisce le malattie. Il nostro apostolato è vastissimo e non
    abbiamo fini di lucro, abbiamo bisogno di offerte per sostenere tutte le spese. Aiutaci a
    continuarlo secondo il Cuore di Gesù. Il nostro forte impegno vuole far conoscere Gesù
    ovunque e diffondere la vera devozione alla Madonna. Vogliamo diffondere e difendere la sana
    dottrina della Chiesa. Il vostro contributo economico è un segno di stima e di amore,
    manifestazione di vicinanza e di Fede. Diventa anche tu difensore dell’unica Chiesa fondata da
    Gesù. “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *