Venerdì 3 agosto 2018 XVII Settimana del Tempo Ordinario

  • VANGELO (Mt 13,54-58)
    Non è costui il figlio del falegname? Da dove gli vengono allora tutte queste cose?
  • Dal Vangelo secondo Matteo
    In quel tempo Gesù, venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente
    rimaneva stupita e diceva: «Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi? Non è Costui il
    Figlio del falegname? E sua Madre, non si chiama Maria? E i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe,
    Simone e Giuda? E le sue sorelle, non stanno tutte da noi? Da dove gli vengono allora tutte
    queste cose?». Ed era per loro motivo di scandalo. Ma Gesù disse loro: «Un Profeta non è
    disprezzato se non nella sua patria e in casa sua». E lì, a causa della loro incredulità, non fece
    molti prodigi. Parola del Signore
    Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
    Avvenire è il quotidiano della CEI o dei vescovi come viene detto da molti, ieri ha
    pubblicato in prima pagina il titolo: «Gli italiani sono razzisti». Chiamarla gaffe è riduttivo,
    indicarla come espressione di un’ideologia marxista è più convincente, e la convinzione di chi
    fa funzionare il cervello è che numerosi cattolici che scrivono non sono affidabili, prendono
    posizioni politiche falsando la verità.
    È falso accusare gli italiani di razzismo, anche se i potenti che «guidano» determinati politici
    italiani e altri che finanziano le famose Ong per portare in Italia gli immigrati, hanno fatto di
    tutto per suscitare in tutti gli italiani una reazione quantomeno di santo sdegno.
    Ma gli italiani sono brava gente e la prova arriva da un eroico spirito di sopportazione. Fino a
    quando durerà?
    Nei giorni scorsi è stato creato un caso nazionale dopo che ad essere colpita da un uovo è
    stata Daisy Osakue, giovane atleta di origine nigeriana. Quanti hanno parlato di razzismo erano
    e sono in malafede, è gente che appare in televisione e scrive non per amore verso i neri, si
    considerano radical chic un tanto al chilo e non possono non cadere nelle ipocrisie ridicole.
    I tre ragazzi protagonisti del lancio di uova hanno detto al magistrato che si trattava di una
    goliardata, per divertirsi, hanno ammesso che le uova le lanciavano anche agli italiani, quindi a
    persone bianche, inoltre uno dei tre ragazzi è figlio di un consigliere del PD. Subito è calato il
    silenzio, non si trattava più di razzismo…
    Anche se nel passato del padre di Daisy ci sono arresti e una condanna, rimane il gesto
    incivile di ragazzi senza educazione. Ciò che i giornalisti schierati con il Male hanno taciuto, è
    che l’uovo lo hanno preso anche italiani di carnagione bianca, non solo la ragazza nera.
    La ragazza nera colpita da un uovo è stato il pretesto per rinfocolare la diffamazione del
    razzismo da parte di politici venduti al miglior offerente… di altri che si contraddicono non
    appena aprono bocca o scrivono qualche articolo.
    C’è Saviano che con un suo libro ebbe molto successo e proprio questo libro ha deviato
    centinaia di migliaia di giovani della Campania, per il racconto che di fatto esalta la camorra e
    che senza volerlo viene pubblicizzata come l’unica possibilità per fare soldi e diventare un
    uomo importante…
    Saviano è uno scrittore non un giornalista, nel 2017 è stato condannato dalla Corte di
    Cassazione per aver copiato tre articoli inseriti poi nel suo bestseller «Gomorra». Tre pezzi,
    comparsi prima su Cronache di Napoli e Cronache di Caserta, e poi inseriti nel libro pubblicato
    da Arnoldo Mondadori.
    La Cassazione ha confermato l’accusa di plagio al terzo grado di giudizio, sentenza definitiva
    e quindi inappellabile. Curioso poi che Saviano abbia copiato proprio i giornali da lui
    stesso tanto odiati e spesso attaccati.
    Ma si sa, «omnia munda mundis» (tutto è puro per i puri), scriveva San Paolo nell’Epistola a
    Tito, frase che poi Manzoni farà pronunciare a Fra Cristoforo per condannare il moralismo e
    rilevare che la purezza dell’animo umano dipende esclusivamente dall’integrità della sua
    coscienza.
    In Italia, è accertato, non c’è razzismo, c’è una grande rabbia verso quei politici legati al
    pericolosissimo Bilderberg, politici che continuano a seguire direttive per eliminare la sovranità
    all’Italia e che a partire dagli anni 90’ hanno anche dato ad alcune Nazioni straniere un potere
    maggiore e così indebolire e superare nell’economia l’allora corazzata Italia. Un paradosso ma
    è la storia.
    C’è una maledetta storia che vede molti italiani influenti agire contro la nostra amata Patria,
    persone senza anima e posseduti da pensieri che non scaturiscono da buoni sentimenti. Hanno
    ideato l’invasione dell’Italia da parte dei musulmani e i cattolici rimangono esterrefatti perché
    sono implicati anche prelati della gerarchia della Chiesa.
    Di chi ci si può fidare oggi?
    Dove è finito l’orgoglio nazionale, la gioia di essere italiani e per i cattolici l’amore a
    Gesù Cristo?
    C’è un’amara presa d’atto di una consapevolezza smarrita (o forse mai acquisita) della nostra
    identità nazionale. Gli italiani hanno finito per dimenticare le proprie virtù, in una deriva
    all’insegna del «cupio dissolvi», indotta anche dalla scelta dei mezzi di comunicazione per gli
    aspetti negativi delle realtà, con i«falsi racconti» che vogliono ripiegarsi soltanto sul falso
    razzismo.
    Non hanno alcun amore verso gli africani anche se si strappano le vesti e rilasciano interviste
    fintamente caritatevoli, ma essi sono ossessionati dalla potenza dei diavoli. Obbediscono ai
    diavoli!
    Un cristiano sincero non desidera il pericolosissimo attraversamento del Mediterraneo sui
    barconi di gente come noi, con il solo colore della pelle diversa, non pretende con affermazioni
    contraddittorie l’accoglienza generalizzata per poi chiuderli nei Cara anche per anni.
    Questo è il vero razzismo di chi segue società segrete contrarie al Cristianesimo e pretende
    l’ingresso in Italia di milioni di immigrati.
    Non fidatevi di chi non parla adeguatamente di Cristo e sostiene l’immigrazione per la
    distruzione della Chiesa Cattolica. I più grandi traditori non sono forse stati degli insospettabili,
    come Giuda? Ripariamo i loro crimini con tanti atti di amore al Signore, pratichiamo oggi il 1°
    Venerdì del mese, offriamo al Cuore di Gesù la Santa Comunione e la Confessione.
    È fin troppo evidente che chi adora veramente Gesù Cristo non è favorevole
    all’invasione musulmana dell’Europa con il finto pretesto dell’accoglienza, anche se il
    cristiano apre le porte ai veri profughi, il 5%, e desidera fortemente lo sviluppo delle
    Nazioni africane povere.
    «Gli italiani sono razzisti», no, non è vero, gli italiani sono buoni ma stanchi della povertà
    indotta da politici senza scrupoli che hanno utilizzato 5 miliardi di euro l’anno per favorire
    l’accoglienza di immigrati senza offrire un lavoro, senza preoccuparsi di loro quando arrivano
    in Italia né del loro futuro.
    Questi cattolici che scrivono falsità sono senza Fede, il loro Dio non è più Gesù Cristo, come
    anche quella rivista che piaceva molto fino a trent’anni fa e che entrava in milioni di
    case, «Famiglia cristiana», oggi è diventata altro e un titolo di un quotidiano l’ha indicata
    come «Famiglia musulmana». Amen!
    1 Ave Maria per Padre Giulio
    P.S.= Vi invito a recitare questa breve preghiera per una mia intenzione.
    “O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la
    missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti,
    perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino
    da ogni male e li respingano nell’abisso. Amen”.
    Atto di consacrazione personale
    e di riparazione al Cuore di Gesù
    O Cuore dell’amatissimo mio Gesù, Cuore adorabile e degno di tutto il mio amore, io, acceso
    dal desiderio di riparare ed espiare le offese sì numerose e tanto gravi a Te fatte, ed anche per
    non macchiarmi io stesso, per quanto mi è possibile, della colpa di ingratitudine, Ti offro il mio
    cuore con tutti i suoi affetti, anzi Ti do e consacro tutto me stesso.
    O Gesù, amore dell’anima mia, spontaneamente io offro al Tuo Cuore tutto il valore
    soddisfattorio che potranno avere le preghiere, gli atti di penitenza, di umiltà, di obbedienza e di
    ogni altra virtù che farò durante tutta la vita, sino all’ultimo respiro: accettali per quanto sia
    poco e assai misero quello che io Ti offro.
    Per la Santa Chiesa e per i Sacerdoti
    O Gesù mio, ti prego per la Chiesa intera: concedile l’amore e la luce del tuo Spirito, rendi
    efficaci le parole dei Sacerdoti, affinché spezzino anche i cuori più induriti e li facciano
    ritornare a Te, o Signore.
    Signore, dacci Sacerdoti Santi, e Tu stesso conservali nella serenità.
    Fa che la potenza della tua Misericordia li accompagni dovunque e li custodisca contro le
    insidie che il demonio non cessa di tendere all’anima di ogni Sacerdote. La potenza della tua
    Misericordia, o Signore, distrugga tutto ciò che potrebbe offuscare la santità del Sacerdote,
    perché Tu sei Onnipotente.
    Ti chiedo, Gesù, di benedire con una luce speciale i Sacerdoti dai quali mi confesserò nella
    mia vita. Amen.
    Consacrazione dell’Italia
    O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, tu hai sempre guardato all’Italia con quello stesso
    occhio di predilezione con cui l’ha guardata il tuo figlio Gesù.
    Tu hai voluto questa terra disseminata dei tuoi Santuari.
    Te la consegniamo, questa nostra Patria: sia sempre tua e del tuo Figlio; custodiscila.
    Sia pura la Fede, siano buoni i costumi, siano ordinate le famiglie, sia cristiana la scuola; e
    regni la giusta pace tra tutti.
    Che questa Italia continui a svolgere e compia sempre meglio la sua missione: di essere
    centro vivo ed operante di civiltà cristiana.
    Sostieni l’apostolato per Gesù e Maria. Aiuta con donazioni la diffusione del Vangelo, la
    Parola di Vita che salva le anime e guarisce le malattie. Il nostro apostolato è vastissimo e non
    abbiamo fini di lucro, abbiamo bisogno di offerte per sostenere tutte le spese. Aiutaci a
    continuarlo secondo il Cuore di Gesù. Il nostro forte impegno vuole far conoscere Gesù
    ovunque e diffondere la vera devozione alla Madonna. Vogliamo diffondere e difendere la sana
    dottrina della Chiesa. Il vostro contributo economico è un segno di stima e di amore,
    manifestazione di vicinanza e di Fede. Diventa anche tu difensore dell’unica Chiesa fondata da
    Gesù. “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *