I diavoli diventano potenti perché non si prega più – 24 Giugno 2021

Giovedì 24 giugno 2021

XII Settimana del Tempo Ordinario

Natività di San Giovanni Battista

+ VANGELO (Lc1,5766.80)

Giovanni è il suo nome.

Dal Vangelo secondo Luca

Per Elisabetta si compì il tempo del parto e diede alla luce un figlio. I vicini e i parenti udirono che il Signore aveva esaltato in lei la sua misericordia, e si rallegravano con lei. All’ottavo giorno vennero per circoncidere il bambino e volevano chiamarlo col nome di suo padre, Zaccaria. Ma sua madre intervenne: «No, si chiamerà Giovanni». Le dissero: «Non c’è nessuno della tua parentela che si chiami con questo nome». Allora domandavano con cenni a suo padre come voleva che si chiamasse. Egli chiese una tavoletta, e scrisse: «Giovanni è il suo nome». Tutti furono meravigliati. In quel medesimo istante gli si aprì la bocca e gli si sciolse la lingua, e parlava benedicendo Dio. Tutti i loro vicini furono presi da timore, e per tutta la regione montuosa della Giudea si discorreva di tutte queste cose. Coloro che le udivano, le serbavano in cuor loro: «Che sarà mai questo bambino?» si dicevano. Davvero la mano del Signore stava con lui. Il fanciullo cresceva e si fortificava nello spirito. Visse in regioni deserte fino al giorno della sua manifestazione a Israele. Parola del Signore.

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Giovanni il Battista è stato il più grande Apostolo del Nuovo Testamento, considerato da Gesù «il più grande tra i nati di donna» (Mt 11,11), almeno riguardo i mortali, mentre «il più piccolo nel Regno dei Cieli è più grande di Lui». Chi si trova già in Cielo vive una condizione superiore a quella umana.

La solennità del grande precursore di Gesù, mi rende ancora più attento alla riflessione che non perdo mai di vista: nella Chiesa oggi ci sono pochi Ministri sacri disponibili a seguire le orme di Giovanni Battista, vale a dire coraggiosi annunciatori del Cristo storico, dediti pienamente alla missione straordinaria del sacerdozio e distaccati completamente dalle cose materiali e mondane.

Bisogna pregare molto ogni giorno per la santificazione dei Sacerdoti, per il pentimento e il ritorno all’impegno iniziale degli smarriti.

Le notizie che il Vangelo offre ai Sacerdoti su Giovanni Battista sono sufficienti per comprendere la donazione totale che si deve offrire a Gesù e così sviluppare una spiritualità forte e santa. L’obiettivo nella vita sacerdotale deve essere solo Gesù Cristo, la coraggiosa e connessa predicazione e l’imitazione della sua vita, delle sue opere.

La crisi nella Chiesa nasce anche dalla dissoluzione della morale nel mondo, io credo comunque che è per la perdita della Fede di almeno l’80% dei Vescovi e dei Sacerdoti del mondo la causa della decadenza morale mondiale e l’enorme potere acquisito dai diavoli.

LA SPIEGAZIONE È QUESTA: I DIAVOLI ACQUISTANO SEMPRE PIÙ POTERE POTERE NEL MONDO E AGGREDISCONO CON MAGGIORE FACILITÀ L’UMANITÀ PER LA DEBOLEZZA SPIRITUALE DI VESCOVI, SACERDOTI E CRISTIANI LAICI, FINO ALLA PERDITA DELLA FEDE DI MOLTI DI LORO.

NON TROVANDO LA POTENTE FEDE IN CRISTO CHE SCHIACCIA E PARALIZZA L’AZIONE DEI DIAVOLI, PROPRIO I DIAVOLI DIVENTANO MAGGIORMENTE FORTI, ACQUISISCONO UN GRANDE POTERE NEL MONDO E NELLE PERSONE SENZA DIO. OSSERVATE LE INCOERENZE, LE STRAVAGANZE, LE PERVERSIONI, LE CONTRADDIZIONI, LE CONTINUE BUGIE DI QUANTI NON CREDONO IN GESÙ CRISTO!

Con la pandemia artificiale creata apposta contro l’umanità e la crisi economica di milioni di famiglie italiane, anche di impiegati, negozi e aziende, Enrico Letta si preoccupa dello Ius soli a favore degli immigrati musulmani per raccogliere voti ma non per aiutare l’Italia e gli italiani; si preoccupa anche di voler approvare il ddl Zan che farebbe arrestare i cristiani anche per la sola pronuncia della parola gay. Un bavaglio contro la Chiesa e i cristiani, una vera persecuzione e questo è il vero fascismo moderno.

Vedete come sono diventati potentissimi i diavoli?

LA TRAGEDIA CHE SI STA CONSUMANDO ALL’INTERNO DELLA CHIESA È PARTITA CON UN DOCUMENTO DIFFUSO DALLA MASSONERIA TRA I MASSONI E TRA I CARRIERISTI PRESENTI NELLA CHIESA. IL PIANO MASSONICO DEL 1961 PREVEDEVA IN 33 PUNTI… LA DISTRUZIONE DI QUESTA CHIESA NELLA SUA DOTTRINA E LITURGIA, PER SOSTITUIRLA CON UNA FALSA CHIESA, MODERNISTA E PROTESTANTE. SI STA REALIZZANDO TUTTO PERFETTAMENTE, MA NON HANNO FATTO BENE I LORO CALCOLI, GESÙ INTERVERRÀ PRESTO E TUTTI I NEMICI BRUCERANNO COME ZIZZANIA SECCA.

La collaborazione a questo piano di molti Ministri sacri in alcuni casi è inconsapevole, strano a dirsi ma è così. Nei seminari si insegna una dottrina protestante, non c’è una formazione eucaristica/mariana, i futuri Sacerdoti non vengono formati spiritualmente e dottrinalmente come avveniva cinquant’anni fa, hanno acquisito una mentalità protestante, e mostrano evidente indifferenza verso il sacro, soprattutto verso l’Eucaristia e la devozione alla Madonna.

Sembra una storia paradossale ma è una dolente realtà che rimane sotto gli occhi dei cattolici attenti e sgomenti nell’assistere al disfacimento delle sane devozioni, all’annullamento delle preghiere nelle parrocchie, al divieto della recita del Santo Rosario prima della Messa, allo spostamento del Tabernacolo dove c’è Dio, in un angolo inosservato o in una cappella inospitale.

QUESTI E TANTI ALTRI COMPORTAMENTI INDICANO UNA COSA SOLA: NUMEROSI VESCOVI E SACERDOTI HANNO PERDUTO LA FEDE IN GESÙ CRISTO. LE SCELTE E GLI ORIENTAMENTI GIÀ PREDISPOSTI DALLA GERARCHIA MANIFESTANO IL DISTACCO DA GESÙ CRISTO E DAL VERO MAGISTERO DELLA CHIESA.

I CATTOLICI POCO ISTRUITI NELLA SANA DOTTRINA CADONO E CADRANNO NEGLI INGANNI  «SOMMINISTRATI» AMABILMENTE DAGLI IMPOSTORI E NOVELLI GIUDA.

C’è urgenza di numerosi Giovanni Battista disseminati nel mondo per indicare in Gesù la salvezza eterna, la vera realizzazione della vita.

Di questo grande Profeta che visse nel deserto per prepararsi alla sublime missione, contempliamo la sua austerità; la fortezza del Testimone della Luce; l’umiltà del Precursore che si fa da parte nell’annunciare Dio che è venuto in mezzo a noi a salvare l’umanità.

Il 24 giugno si festeggia il cosiddetto «Natale estivo». San Giovanni Battista occupa senz’altro una posizione eminente nella schiera dei Santi.

La Chiesa celebra solennemente la festa di tre sole natività: quella di Gesù, quella della Madonna e quella di Giovanni Battista. L’antica Tradizione indica Giovanni Battista sì in Paradiso, ma occupa un posto eminente dopo la Madonna, senza dimenticare l’eccelsa figura di San Giuseppe.

Si diventa come Giovanni Battista nella prolungata preghiera contemplativa, nella penitenza, nel distacco dalle cose materiali, nel rinnegamento e nel vivo desiderio -sempre rinnovato- di diffondere ovunque la Parola di Dio.

Così devono vivere principalmente i Vescovi e i Sacerdoti, soprattutto quanti hanno responsabilità di comando nella Chiesa.

Chiediamo anche noi ogni giorno di diventare come Giovanni Battista, forti nella Fede, coerenti e coraggiosi nel difendere la Chiesa!

1 Ave Maria per Padre Giulio

«O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino da ogni male e da ogni persecuzione Padre Giulio e li respingano nell’abisso. Amen».

3 Ave Maria…

Nel nostro sito numerosi articoli interessanti, libri e altro: www.gesuemaria.it

Atto di consacrazione personale

e di riparazione al Cuore di Gesù

O Cuore dell’amatissimo mio Gesù, Cuore adorabile e degno di tutto il mio amore, io, acceso dal desiderio di riparare ed espiare le offese sì numerose e tanto gravi a Te fatte, ed anche per non macchiarmi io stesso, per quanto mi è possibile, della colpa di ingratitudine, Ti offro il mio cuore con tutti i suoi affetti, anzi Ti do e consacro tutto me stesso.

O Gesù, amore dell’anima mia, spontaneamente io offro al Tuo Cuore tutto il valore soddisfattorio che potranno avere le preghiere, gli atti di penitenza, di umiltà, di obbedienza e di ogni altra virtù che farò durante tutta la vita, sino all’ultimo respiro: accettali per quanto sia poco e assai misero quello che io Ti offro.

Per la Santa Chiesa e per i Sacerdoti

O Gesù mio, ti prego per la Chiesa intera: concedile l’amore e la luce del tuo Spirito, rendi efficaci le parole dei Sacerdoti, affinché spezzino anche i cuori più induriti e li facciano ritornare a Te, o Signore.

Signore, dacci Sacerdoti Santi, e Tu stesso conservali nella serenità.

Fa che la potenza della tua Misericordia li accompagni dovunque e li custodisca contro le insidie che il demonio non cessa di tendere all’anima di ogni Sacerdote. La potenza della tua Misericordia, o Signore, distrugga tutto ciò che potrebbe offuscare la santità del Sacerdote, perché Tu sei Onnipotente.

Ti chiedo, Gesù, di benedire con una luce speciale i Sacerdoti dai quali mi confesserò nella mia vita. Amen.

Consacrazione dell’Italia

O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, tu hai sempre guardato all’Italia con quello stesso occhio di predilezione con cui l’ha guardata il tuo figlio Gesù.

Tu hai voluto questa terra disseminata dei tuoi Santuari.

Te la consegniamo, questa nostra Patria: sia sempre tua e del tuo Figlio; custodiscila.

Sia pura la Fede, siano buoni i costumi, siano ordinate le famiglie, sia cristiana la scuola; e regni la giusta pace tra tutti.

Che questa Italia continui a svolgere e compia sempre meglio la sua missione: di essere centro vivo ed operante di civiltà cristiana.

Sostieni l’apostolato per Gesù e Maria.  Aiuta con donazioni la diffusione del Vangelo, la Parola di Vita che salva le anime e guarisce le malattie. Il nostro apostolato è vastissimo e non abbiamo fini di lucro, abbiamo bisogno di offerte per sostenere tutte le spese. Aiutaci a continuarlo secondo il Cuore di Gesù. Il nostro forte impegno vuole far conoscere Gesù ovunque e diffondere la vera devozione alla Madonna. Vogliamo diffondere e difendere la sana dottrina della Chiesa. Il vostro contributo economico è un segno di stima e di amore, manifestazione di vicinanza e di Fede. Diventa anche tu difensore dell’unica Chiesa fondata da Gesù. “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16).

http://www.gesuemaria.it/chi-siamo/sostienici.html

Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.

Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.

Proposito

Oggi testimonierò con coraggio la mia Fede in Gesù.

Pensiero

La vera pazienza consiste nel tollerare serenamente i mali che ci fanno gli altri, senza mostrare verso di essi alcun movimento di sdegno. (Sant’Alberto)

Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera efficace, già utilizzata da decine di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna. Potete stamparla dal nostro sito:

http://www.gesuemaria.it/apostolato/efficace-preghiera.html

Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione di preghiera, già siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare in comunione di amore nelle stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le intenzioni della Madonna. Ognuno decide se partecipare alle due Corone oppure a una delle due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in comunione con Gesù, la Madonna e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *