Gesù illumina il dolore, la gioia, la vita, il lavoro – 30 Giugno 2021

Mercoledì 30 giugno 2021

XIII Settimana del Tempo Ordinario

+ VANGELO (Mt 8,2834)

Sei venuto qui a tormentarci prima del tempo?

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, giunto Gesù all’altra riva, nel paese dei Gadarèni, due indemoniati, uscendo dai sepolcri, gli andarono incontro; erano tanto furiosi che nessuno poteva passare per quella strada. Ed ecco, si misero a gridare: «Che vuoi da noi, Figlio di Dio? Sei venuto qui a tormentarci prima del tempo?». A qualche distanza da loro c’era una numerosa mandria di porci al pascolo; e i demoni lo scongiuravano dicendo: «Se ci scacci, mandaci nella mandria dei porci». Egli disse loro: «Andate!». Ed essi uscirono, ed entrarono nei porci: ed ecco, tutta la mandria si precipitò giù dalla rupe nel mare e morirono nelle acque. I mandriani allora fuggirono e, entrati in città, raccontarono ogni cosa e anche il fatto degli indemoniati. Tutta la città allora uscì incontro a Gesù: quando Lo videro, Lo pregarono di allontanarsi dal loro territorio. Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Gli abitanti del paese invitarono Gesù ad allontanarsi, il terrore aveva preso il sopravvento per un episodio imprevedibile, con Gesù che dominava i diavoli presenti in due indemoniati, anche per il dispiacere della morte di una mandria di porci.

La meraviglia degli abitanti della città era immensa, non potevano immaginare di incontrare il Messia in una situazione di paura e di dolore per la perdita di una mandria numerosa di porci. Il Signore, talvolta, si presenta in modo diverso da come Lo aspettavamo.

«Lo pregarono che si allontanasse» da quel luogo.

Fu, per quella gente, la grande occasione perduta: Dio stesso era fra loro e non seppero riconoscerlo. Forse Gesù non passò più da quelle terre, Egli non vuole costringere nessuno a seguirLo forzatamente.

Gesù non impone nulla ma ricolma di beni chi Lo accoglie nella sua vita.

Ebbero Gesù così vicino e Lo invitarono ad allontanarsi. Colui che portava ogni Bene! Come è poco ospitale il mondo con il suo Signore.

L’aspetto paradossale però è quello di oggi nella Chiesa, sono molti i Vescovi e i Sacerdoti ad avere allontanato Gesù e non Lo considerano Figlio di Dio, ne abbiamo le prove. Mentre i paesani duemila anni fa «Lo pregarono che si allontanasse», oggi gli apostati dentro la Chiesa non pregano più il Cristo e Lo allontanano commettendo peccati innominabili.

La Chiesa è in agonia per la degenerazione delle cortecce cerebrali e arrivano alla demenza spirituale. Quanti sono quelli che esercitano un’autorità e non difendono più la Sposa di Cristo? Sono i primi a martellare dall’interno le colonne di San Pietro e il loro decadimento morale fa provare ribrezzo perfino ai diavoli.

Senza più Fede sono intenti a trasmettere teorie moderniste, umane, strane, prive del soprannaturale, proprio perché non obbediscono a Dio.

Sono lontanissimi da Colui che dà senso a tutto.

È il dolore più lancinante che proviamo noi, fortemente innamorati della Santa Chiesa e che consideriamo come una Colomba che vola, si libra nel Cielo di Dio e si mostra materialmente all’umanità. È l’assistere alla disgregazione intenzionale di Essa da parte di numerosi Ministri sacri, intenti a deturpare sempre con maggiore vigore la Sposa di Cristo.

La Madonna è apparsa a Lourdes e a Fatima molti decenni prima del trionfo del modernismo e del protestantesimo nella Santa Chiesa, per avvisare i buoni cattolici e indurli a pregare di più per i bisogni della stessa Chiesa.

La rovina che molti vogliono arrecare alla Santa Chiesa è allo stesso tempo un violento oltraggio alla Persona di Gesù. Tutti loro non possono immaginare il pianto e il dolore atroce di Gesù per gli innumerevoli peccatori che vanno all’inferno, molti dei quali per colpa dei Vescovi e dei Sacerdoti modernisti.

Pensate a un uomo o a una donna che piange. Gesù piange allo stesso modo perché anche Uomo e il suo dolore è infinito, acuto, lacerante.

Gesù e la Madonna hanno dato tanti messaggi per scuotere tutti, hanno avvisato da oltre un secolo dei gravissimi pericoli che corre l’umanità e le risposte sono state poche. Dei veggenti del passato e di oggi nel mondo, un po’ di loro hanno fallito la loro missione, altri hanno continuato a dare messaggi dopo la fine delle vere apparizioni, agendo subdolamente e inventando messaggi ripetitivi, senza profezia e consistenza.

Altri veggenti per orgoglio o per gelosia di quanto sentito nei messaggi, invece di coinvolgere e di rendere partecipi soprattutto tutti i Sacerdoti conosciuti, hanno evitato di far partecipare i più fervorosi per allargare la diffusione del fenomeno e sono andati avanti facendo esperienza dagli errori commessi.

Comprendo molti veggenti incapaci di gestire situazioni complesse, e sbagliano quando danno piena fiducia ai più coinvolti emotivamente e anche economicamente, ma vuoti interiormente e superbi. Molte apparizioni terminano quando i veggenti si appropriano del fenomeno e lo vogliono gestire impulsivamente, in modo molto umano. Non ricevendo critiche, sono convinti di fare tutto bene.

Oggi ci sono apparizioni senza la Madonna… ma in passato appariva davvero. Potete comprenderlo dai messaggi vuoti diffusi da diversi veggenti.

Ritornando ai Vescovi e ai Sacerdoti modernisti, è facile presentare nelle omelie un Gesù diverso da quello del Vangelo, i rivoluzionari puntano sulla poca conoscenza delle Scritture da parte dei credenti e hanno facile gioco sulla buonafede della gente.

Però le Chiese si svuotano sempre più e diminuiscono le vocazioni: cosa indicano questi dati? Gesù non è più il centro delle omelie!

È venuta meno la vera Fede in molti Pastori e non predicano quello che indica il vero Magistero della Chiesa, predicano se stessi e sopprimono l’adorazione a Gesù, spostano il culto da Lui verso opere umane, mondane e sociali.

Il Signore viene allontanato con insistenza dai cuori della gente, da quanti hanno trovato un nuovo idolo, più appagante perché permette di acquisire un potere che inebria di un successo temporale opposto al Vangelo. Anche se di breve durata, per loro va bene lo stesso. Non pensano più all’eternità, né a questo pellegrinaggio terreno.

Il protagonismo o l’ostentazione si appropria dell’anima di chi non prega più o scende a compromessi con i veri nemici di Gesù Cristo.

Il Signore illumina il dolore, la gioia, la vita, il lavoro. E senza di Lui nulla vale la pena. Per riconoscere Gesù bisogna distaccarsi dalle cose inutili, dall’orgoglio che brucia le buone disposizioni e fa credere sempre il contrario della verità.

Anche le circostanze sfavorevoli da un punto di vista umano, si devono guardare con Fede e scoprire in esse il Signore Gesù!

1 Ave Maria per Padre Giulio

«O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino da ogni male e da ogni persecuzione Padre Giulio e li respingano nell’abisso. Amen».

3 Ave Maria…

Nel nostro sito numerosi articoli interessanti, libri e altro: www.gesuemaria.it

Atto di consacrazione personale

e di riparazione al Cuore di Gesù

O Cuore dell’amatissimo mio Gesù, Cuore adorabile e degno di tutto il mio amore, io, acceso dal desiderio di riparare ed espiare le offese sì numerose e tanto gravi a Te fatte, ed anche per non macchiarmi io stesso, per quanto mi è possibile, della colpa di ingratitudine, Ti offro il mio cuore con tutti i suoi affetti, anzi Ti do e consacro tutto me stesso.

O Gesù, amore dell’anima mia, spontaneamente io offro al Tuo Cuore tutto il valore soddisfattorio che potranno avere le preghiere, gli atti di penitenza, di umiltà, di obbedienza e di ogni altra virtù che farò durante tutta la vita, sino all’ultimo respiro: accettali per quanto sia poco e assai misero quello che io Ti offro.

Per la Santa Chiesa e per i Sacerdoti

O Gesù mio, ti prego per la Chiesa intera: concedile l’amore e la luce del tuo Spirito, rendi efficaci le parole dei Sacerdoti, affinché spezzino anche i cuori più induriti e li facciano ritornare a Te, o Signore.

Signore, dacci Sacerdoti Santi, e Tu stesso conservali nella serenità.

Fa che la potenza della tua Misericordia li accompagni dovunque e li custodisca contro le insidie che il demonio non cessa di tendere all’anima di ogni Sacerdote. La potenza della tua Misericordia, o Signore, distrugga tutto ciò che potrebbe offuscare la santità del Sacerdote, perché Tu sei Onnipotente.

Ti chiedo, Gesù, di benedire con una luce speciale i Sacerdoti dai quali mi confesserò nella mia vita. Amen.

Consacrazione dell’Italia

O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, tu hai sempre guardato all’Italia con quello stesso occhio di predilezione con cui l’ha guardata il tuo figlio Gesù.

Tu hai voluto questa terra disseminata dei tuoi Santuari.

Te la consegniamo, questa nostra Patria: sia sempre tua e del tuo Figlio; custodiscila.

Sia pura la Fede, siano buoni i costumi, siano ordinate le famiglie, sia cristiana la scuola; e regni la giusta pace tra tutti.

Che questa Italia continui a svolgere e compia sempre meglio la sua missione: di essere centro vivo ed operante di civiltà cristiana.

Sostieni l’apostolato per Gesù e Maria.  Aiuta con donazioni la diffusione del Vangelo, la Parola di Vita che salva le anime e guarisce le malattie. Il nostro apostolato è vastissimo e non abbiamo fini di lucro, abbiamo bisogno di offerte per sostenere tutte le spese. Aiutaci a continuarlo secondo il Cuore di Gesù. Il nostro forte impegno vuole far conoscere Gesù ovunque e diffondere la vera devozione alla Madonna. Vogliamo diffondere e difendere la sana dottrina della Chiesa. Il vostro contributo economico è un segno di stima e di amore, manifestazione di vicinanza e di Fede. Diventa anche tu difensore dell’unica Chiesa fondata da Gesù. “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16).

http://www.gesuemaria.it/chi-siamo/sostienici.html

Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.

Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.

Proposito

Devo volgere il mio pensiero a Gesù e in Lui devo riposare. Mi impegno ad entrare nella cella della mia mente per escludere tutto ciò che non è Gesù. “Il tuo Volto, o Signore, io cerco, non nascondermi il tuo Volto”.

Pensiero

Le opere senza la preghiera non valgono nulla. La preghiera si avvalora con il sacrificio. (San Josemaría Escrivá)

Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera efficace, già utilizzata da decine di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna. Potete stamparla dal nostro sito:

http://www.gesuemaria.it/apostolato/efficace-preghiera.html

Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione di preghiera, già siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare in comunione di amore nelle stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le intenzioni della Madonna. Ognuno decide se partecipare alle due Corone oppure a una delle due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in comunione con Gesù, la Madonna e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *