Gesù getterà vivi nell’inferno il falso profeta e l’Anticristo – 13 Luglio 2021

+ VANGELO (Mt11,2024)

Nel giorno del giudizio, Tiro e Sidòne e la terra di Sòdoma saranno trattate meno duramente di voi.

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù si mise a rimproverare le città nelle quali era avvenuta la maggior parte dei suoi prodigi, perché non si erano convertite: «Guai a te, Corazìn! Guai a te, Betsàida! Perché, se a Tiro e a Sidòne fossero avvenuti i prodigi che ci sono stati in mezzo a voi, già da tempo esse, vestite di sacco e cosparse di cenere, si sarebbero convertite. Ebbene, Io vi dico: nel giorno del giudizio, Tiro e Sidòne saranno trattate meno duramente di voi. E tu, Cafarnao, sarai forse innalzata fino al cielo? Fino agli inferi precipiterai! Perché, se a Sòdoma fossero avvenuti i prodigi che ci sono stati in mezzo a te, oggi essa esisterebbe ancora! Ebbene, Io vi dico: nel giorno del giudizio, la terra di Sòdoma sarà trattata meno duramente di te!». Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Gesù indica il giorno del Giudizio come il ristabilimento di ogni giustizia e ognuno avrà la perfetta conoscenza del significato della sua vita.

Tra i tanti modernismi presenti nella Chiesa, c’è anche quello dell’oscuramento del giorno del Giudizio, non se ne parla intenzionalmente e si soffermano solo su alcune Verità. Sono intellettualmente ciechi e incapaci di percepire il Bene tutti coloro che nella Chiesa hanno scelto il Male rifiutando Cristo. Essi non hanno la voglia né la capacità di riflettere sulla vita eterna.

Qualche ideologia che si abbraccia nella vita e opposta ai valori morali, finisce per far perdere la comunione con Gesù, il Figlio di Dio. L’accoglimento di qualche dottrina che insegna la divinità dell’essere umano ha messo fine alla spiritualità presente anche nel cattolico che pregava in passato e per tiepidezza iniziò la discesa verso lo svuotamento del Bene interiore.

Riguarda tutti i cristiani che scelgono un sostituto di Gesù, avverrà tra breve quando ilfalso profeta presenterà al mondo un uomo come il vero Messia, mentre si tratterà dell’Anticristo. All’inizio si mostrerà generoso e misericordioso, aiuterà e farà prodigi, inneggerà all’umanesimo, poi esploderà l’immenso odio che possiede satana e satana cercherà la distruzione della Terra perché incarnatosi nell’Anticristo.

Uomini avveduti come Robert Benson, Fulton Sheen, Solovev, il Cardinale Biffi, hanno scritto che l’Anticristo sarà un grande umanista.

Gesù Cristo con un soffio getterà vivi nell’inferno il falso profeta e l’Anticristo. Lo rivelò a Maria Valtorta, non potrà esserci altra fine.

Anche molti Sacerdoti cadranno nell’inganno del falso profeta e incredibilmente non adoreranno più Gesù Cristo per adorare un uomo in cui si è già incarnato satana. L’assenza di spiritualità di molti Ministri sacri e Religiosi li farà precipitare rovinosamente e con loro porteranno nella disperazione anche i cristiani che non hanno conosciuto davvero Gesù.

Gesù nel Vangelo si mostra amareggiato per la negligenza dei cittadini di alcune città dove Egli aveva compiuto grandi miracoli.

Gesù si è manifestato a Cafarnao con una forte predicazione, con i miracoli e le guarigioni. Cafarnao è stata beneficata più di altre città ma il popolo dimenticò presto le guarigioni e le tantissime Grazie ricevute.«Ebbene, Io vi dico: nel giorno del giudizio, la terra di Sòdoma sarà trattata meno duramente di te!».

La dimenticanza del bene ricevuto è una costante in molte persone anche dei nostri tempi, mentre è un atto di giustizia rimanere riconoscenti verso chi ha dato aiuti gratuitamente e chi lo ha fatto più di tutti, donando anche la vita, è Gesù Cristo.

Il rimprovero di Gesù alle tre città impenitenti mostra la sua grande delusione e utilizza un linguaggio duro per scuotere i loro cuori induriti. È una grande disgrazia avere un cuore insensibile e non provare minimi sentimenti di gratitudine e di amore.

L’egoismo e la durezza di cuore di quelle popolazioni, toccate in modo prodigioso dalla potenza di Dio, si sono innalzate come barriere impenetrabili, dinanzi alle manifestazioni generosissime del suo Amore.

E allora, per esse non vi sarà che un giudizio definitivo di condanna.

Gesù cita nel Vangelo Tiro e Sidòne, antiche città famose per la loro empietà, cita Sòdoma, la cui corruzione fu totale. Ebbene, contrariamente alla considerazione della gente del tempo, furono altre tre città insospettabili a mostrare malizia, corruzione e una grande empietà: Cafarnao, Betsàida e Corazìn,.

Le valutazioni degli uomini sono parziali ed emotive, solo Dio conosce perfettamente i cuori di tutti e giudica secondo verità.

I cristiani di oggi conoscono che Gesù è Dio ed Egli lo dimostra con illimitati miracoli, non c’è una sola ragione per dubitare della sua Divinità.

Quando predicava, straordinari miracoli compiuti da Gesù non vennero accolti come il segno della presenza di Dio in mezzo a loro e le città condannate nel Vangelo rimasero nella corruzione, ma oggi conosciamo molto di Gesù ed è indubitabile per un cristiano identificarlo come Figlio di Dio.

Proprio a Cafarnao Gesù aveva stabilito la sua dimora all’inizio della predicazione e tutti Lo conoscevano. Tra i miracoli più emblematici a Cafarnao ricordiamo quello della suocera di Pietro, quello del Paralitico, del servo del centurione, dell’emorroissa e la risurrezione della figlia di Giaro.

Le guarigioni compiute da Gesù sulle più gravi malattie e sulle persone con gravissime disabilità sono state molte. Gesù guariva dicendo una parola o con un pensiero o con rituali elaborati o usando mezzi vari (per esempio sputo o fango) per mostrare la sua Onnipotenza.

Le guarigioni compiute da Gesù sono meravigliose, ricordo inoltre tanti lebbrosi quando erano condannati alla morte sicura; un’emorragia di lunga durata: poi l’idropico, i sordi, i ciechi, molti paralitici.

Gesù ha dimostrato il potere assoluto sui diavoli, compiendo veri esorcismi a Cafarnao, nel paese dei Geraseni, all’uomo muto a causa del demonio.

Gesù ha mostrato il dominio sulla natura, compiendo miracoli impossibili all’uomo, come la ripetuta moltiplicazione di pochi pani e pesci, facendo sfamare la prima volta 5 mila persone e la seconda 4 mila «senza contare le donne e i bambini» come ha scritto San Matteo (15,38).

Inoltre, con un comando calmò il vento e il mare del lago. Egli cambiò l’acqua in ottimo vino, camminava sulle acque, al fico infruttuoso comandò di seccare e l’indomani era già appassito.

Gesù compì tante resurrezioni, il Vangelo ricorda la figlia di Giairo, il figlio della vedova di Naim e quella di Lazzaro. Gesù dimostrò anche ai suoi nemici acerrimi di conoscere i loro pensieri e di anticipare le loro opere.

Gesù è veramente Dio: Signore confido in Te, ma Tu aumenta la Fede dei cristiani.

1 Ave Maria per Padre Giulio

«O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino da ogni male e da ogni persecuzione Padre Giulio e li respingano nell’abisso. Amen».

3 Ave Maria…

Nel nostro sito numerosi articoli interessanti, libri e altro: www.gesuemaria.it

Atto di consacrazione personale

e di riparazione al Cuore di Gesù

O Cuore dell’amatissimo mio Gesù, Cuore adorabile e degno di tutto il mio amore, io, acceso dal desiderio di riparare ed espiare le offese sì numerose e tanto gravi a Te fatte, ed anche per non macchiarmi io stesso, per quanto mi è possibile, della colpa di ingratitudine, Ti offro il mio cuore con tutti i suoi affetti, anzi Ti do e consacro tutto me stesso.

O Gesù, amore dell’anima mia, spontaneamente io offro al Tuo Cuore tutto il valore soddisfattorio che potranno avere le preghiere, gli atti di penitenza, di umiltà, di obbedienza e di ogni altra virtù che farò durante tutta la vita, sino all’ultimo respiro: accettali per quanto sia poco e assai misero quello che io Ti offro.

Per la Santa Chiesa e per i Sacerdoti

O Gesù mio, ti prego per la Chiesa intera: concedile l’amore e la luce del tuo Spirito, rendi efficaci le parole dei Sacerdoti, affinché spezzino anche i cuori più induriti e li facciano ritornare a Te, o Signore.

Signore, dacci Sacerdoti Santi, e Tu stesso conservali nella serenità.

Fa che la potenza della tua Misericordia li accompagni dovunque e li custodisca contro le insidie che il demonio non cessa di tendere all’anima di ogni Sacerdote. La potenza della tua Misericordia, o Signore, distrugga tutto ciò che potrebbe offuscare la santità del Sacerdote, perché Tu sei Onnipotente.

Ti chiedo, Gesù, di benedire con una luce speciale i Sacerdoti dai quali mi confesserò nella mia vita. Amen.

Consacrazione dell’Italia

O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, tu hai sempre guardato all’Italia con quello stesso occhio di predilezione con cui l’ha guardata il tuo figlio Gesù.

Tu hai voluto questa terra disseminata dei tuoi Santuari.

Te la consegniamo, questa nostra Patria: sia sempre tua e del tuo Figlio; custodiscila.

Sia pura la Fede, siano buoni i costumi, siano ordinate le famiglie, sia cristiana la scuola; e regni la giusta pace tra tutti.

Che questa Italia continui a svolgere e compia sempre meglio la sua missione: di essere centro vivo ed operante di civiltà cristiana.

Sostieni l’apostolato per Gesù e Maria.  Aiuta con donazioni la diffusione del Vangelo, la Parola di Vita che salva le anime e guarisce le malattie. Il nostro apostolato è vastissimo e non abbiamo fini di lucro, abbiamo bisogno di offerte per sostenere tutte le spese. Aiutaci a continuarlo secondo il Cuore di Gesù. Il nostro forte impegno vuole far conoscere Gesù ovunque e diffondere la vera devozione alla Madonna. Vogliamo diffondere e difendere la sana dottrina della Chiesa. Il vostro contributo economico è un segno di stima e di amore, manifestazione di vicinanza e di Fede. Diventa anche tu difensore dell’unica Chiesa fondata da Gesù. “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16).

http://www.gesuemaria.it/chi-siamo/sostienici.html

Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.

Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.

Proposito

Devo fare memoria ogni giorno delle grande cose che il Signore Gesù ha fatto nella mia vita.

Pensiero

Un’anima che vive nella tiepidezza non pensa per niente a uscirne, perché crede di essere a posto con il buon Dio. (Santo Curato d’Ars)

Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera efficace, già utilizzata da decine di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna. Potete stamparla dal nostro sito:

http://www.gesuemaria.it/apostolato/efficace-preghiera.html

Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione di preghiera, già siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare in comunione di amore nelle stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le intenzioni della Madonna. Ognuno decide se partecipare alle due Corone oppure a una delle due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in comunione con Gesù, la Madonna e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *