Il Padre non vuole che si perda neanche uno, ma occorre pentirsi – 14 Luglio 2021

Mercoledì 14 luglio 2021

XV Settimana del Tempo Ordinario

+ VANGELO (Mt 11,2527)

Hai nascosto queste cose ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli.

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a Me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo». Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

La logica di Dio è totalmente diversa da quella dell’uomo, Dio è il totalmente Altro e l’uomo risulta niente raffrontato a Lui. Con l’Incarnazione di Dio in un Uomo, anche Lui ebbe un corpo umano, ma fin dall’origine Adamo ed Eva furono creati ad immagine e somiglianza di Dio, cioè, con la volontà e l’intelletto.

Tutti gli esseri umani sono ancora creati a immagine e somiglianza di Dio, non hanno più la stessa condizione che avevano i progenitori prima del peccato originale. Adamo ed Eva erano immacolati, innocenti, ed avevano infinite potenzialità per non peccare, ma anche la capacità di scegliere tra Bene e Male.

Dopo la disobbedienza a Dio persero la confermazione in Grazia e si ritrovarono nudi, privi degli infiniti privilegi. Ogni persona si ritrova disadorna della Grazia di Dio, dopo aver commesso peccati mortali e la disobbedienza a Gesù Cristo, il rifiuto del suo Vangelo.

Dopo la tentazione e la caduta, Adamo ed Eva erano cambiati. La loro purezza morale era sparita, il loro desiderio e la loro capacità di restare in sintonia con la Volontà Divina erano distorti. Da quel momento i discendenti divennero peccatori per natura.

Dopo ogni peccato grave nell’uomo si deforma l’immagine e la somiglianza di Dio, si allontana dall’Amore e introduce nella sua vita il Male, anche senza sceglierlo intenzionalmente. Di peccato in peccato si scivola sempre più in una condizione peggiore e la deformazione è essenzialmente interiore, nella mente che pensa sempre in modo negativo.

Il peccato oggi è ignorato anche da molti predicatori chiamati ad insegnare la Verità di Dio, non possiamo sorprenderci se molti cattolici non considerano più il peccato come la separazione da Dio, la perdita della Grazia e della comunione con Lui.

Ciò che rompe la comunione con Dio è il peccato dell’uomo, la volontà contraria alla Legge di Dio, un voltare le spalle al suo Amore.

Si può cadere nel peccato ogni giorno, solo Dio è perfetto, però il peccato peggiora in ogni persona la disposizione interiore.

Neanche il più grande peccatore deve abbattersi e pensare di non avere speranza davanti a Gesù, al contrario il Signore invita tutti i grandi peccatori a pentirsi dei loro peccati, a frequentare la Chiesa e ad accedere ai Sacramenti se possono, proprio perché Lui è la Misericordia.

Senza il sincero pentimento del peccatore, la Misericordia del Signore non si può assolutamente attivare. Sbagliano quanti parlano di misericordia per tutti, come se si trattasse di qualcosa in vendita ed è accessibile con il denaro o con la sola presenza in un luogo sacro.

Ieri Gesù ha condannato severamente quelle città dove aveva compiuto grandi miracoli.

Quanto avvenuto a Cafàrnao continua a ripetersi oggi all’interno della Chiesa e nel cattolicesimo, ed è la manifestazione di un’infausta contraddizione. All’interno della Chiesa si trovano Vescovi e Sacerdoti che vivono come se Gesù Cristo non esistesse. O peggio ancora, Lo perseguitano come i farisei, affermando dottrine nuove e opposte al suo Vangelo storico.

Le eresie e le dottrine ambigue sono molto diffuse nella Chiesa a causa di una modernità che qualcuno ha chiamato più volte rivoluzione, ma questa è la volontà di Satana, è solamente il trionfo di Satana in tutti questi Vescovi e Sacerdoti fautori della libera interpretazione delle Sacre Scritture.

PER LORO NON ESISTE PIÙ LA SACRA TRADIZIONE, HANNO OCCULTATO IL VERO MAGISTERO DELLA CHIESA E SONO APOSTATI NEL CUORE: PARLANO DI GESÙ E QUALCHE VOLTA DELLA MADONNA MA INTERIORMENTE SONO DIVENTATI ATEI, POLITICI, MASSONI E APPARTENENTI AGLI ILLUMINATI CHE GOVERNANO IL MONDO.

Molti cattolici si fidano senza discernimento dei Sacerdoti che conoscono e non riescono a valutare le parole che ascoltano. Tutte le spiegazioni del Vangelo vengono accolte senza analisi, senza un confronto con la sana dottrina della Chiesa che si può facilmente visionare nel Catechismo del 1992.

È Gesù il Salvatore e non altri, non lasciatevi incantare da quanti utilizzano il Nome di Dio e compiono opere immorali, disoneste.

La vicinanza di Dio Padre è più intima della nostra pelle, è il suo Amore a farlo restare paziente dinanzi ad una umanità che Lo tradisce di continuo fino ad emarginarLo, scegliendo quanto propongono i diavoli. Solo un Dio Amore sopporta ancora miliardi di persone più cattive degli stessi diavoli.

Dio sa tutto ed è ovunque, con quelli che Lo adorano è in una sorta di intensa comunione tra conoscente e conosciuto.

Dio Padre rimane ad attendere a braccia aperte il peccatore e sono tanti quelli che si trovano ad un passo dalla loro conversione.

La società si trova alla deriva, i cristiani forti nello spirito invece non precipitano giù e nonostante i peccati, ricominciano il cammino.

Gesù, perfetto Dio e perfetto Uomo, nel Vangelo ci parla continuamente di questa presenza attenta del Padre nella vita degli uomini e della sua paternità amorosa. Solamente Gesù poteva spiegarlo, come è scritto nel Vangelo: «Nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare».

Il Figlio conosce il Padre con la stessa conoscenza con la quale il Padre conosce il Figlio. Non è mai esistita né mai potrà esistere un’intimità più perfetta. L’unità della natura divina comporta infatti piena identità di sapere e di conoscenza in Loro.

È un Padre che ama, buono e paziente. Non è il Dio delle altre religioni, presentato da essi come violento, cavilloso e tiranno. C’è un solo Dio!

«Il Padre vostro celeste non vuole che si perda neanche uno solo di questi piccoli» (Mt 18,14).

La mancanza commessa dai cristiani è di non conoscerlo abbastanza, di non rivolgersi a Lui e di chiedere Grazie per i meriti di Gesù. «Se chiederete qualche cosa al Padre nel mio Nome, Egli ve la darà» (Mt 16,23).«Tutto quello che chiederete con Fede nella preghiera, lo otterrete» (Mt 21,22).

1 Ave Maria per Padre Giulio

«O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino da ogni male e da ogni persecuzione Padre Giulio e li respingano nell’abisso. Amen».

3 Ave Maria…

Nel nostro sito numerosi articoli interessanti, libri e altro: www.gesuemaria.it

Atto di consacrazione personale

e di riparazione al Cuore di Gesù

O Cuore dell’amatissimo mio Gesù, Cuore adorabile e degno di tutto il mio amore, io, acceso dal desiderio di riparare ed espiare le offese sì numerose e tanto gravi a Te fatte, ed anche per non macchiarmi io stesso, per quanto mi è possibile, della colpa di ingratitudine, Ti offro il mio cuore con tutti i suoi affetti, anzi Ti do e consacro tutto me stesso.

O Gesù, amore dell’anima mia, spontaneamente io offro al Tuo Cuore tutto il valore soddisfattorio che potranno avere le preghiere, gli atti di penitenza, di umiltà, di obbedienza e di ogni altra virtù che farò durante tutta la vita, sino all’ultimo respiro: accettali per quanto sia poco e assai misero quello che io Ti offro.

Per la Santa Chiesa e per i Sacerdoti

O Gesù mio, ti prego per la Chiesa intera: concedile l’amore e la luce del tuo Spirito, rendi efficaci le parole dei Sacerdoti, affinché spezzino anche i cuori più induriti e li facciano ritornare a Te, o Signore.

Signore, dacci Sacerdoti Santi, e Tu stesso conservali nella serenità.

Fa che la potenza della tua Misericordia li accompagni dovunque e li custodisca contro le insidie che il demonio non cessa di tendere all’anima di ogni Sacerdote. La potenza della tua Misericordia, o Signore, distrugga tutto ciò che potrebbe offuscare la santità del Sacerdote, perché Tu sei Onnipotente.

Ti chiedo, Gesù, di benedire con una luce speciale i Sacerdoti dai quali mi confesserò nella mia vita. Amen.

Consacrazione dell’Italia

O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, tu hai sempre guardato all’Italia con quello stesso occhio di predilezione con cui l’ha guardata il tuo figlio Gesù.

Tu hai voluto questa terra disseminata dei tuoi Santuari.

Te la consegniamo, questa nostra Patria: sia sempre tua e del tuo Figlio; custodiscila.

Sia pura la Fede, siano buoni i costumi, siano ordinate le famiglie, sia cristiana la scuola; e regni la giusta pace tra tutti.

Che questa Italia continui a svolgere e compia sempre meglio la sua missione: di essere centro vivo ed operante di civiltà cristiana.

Sostieni l’apostolato per Gesù e Maria.  Aiuta con donazioni la diffusione del Vangelo, la Parola di Vita che salva le anime e guarisce le malattie. Il nostro apostolato è vastissimo e non abbiamo fini di lucro, abbiamo bisogno di offerte per sostenere tutte le spese. Aiutaci a continuarlo secondo il Cuore di Gesù. Il nostro forte impegno vuole far conoscere Gesù ovunque e diffondere la vera devozione alla Madonna. Vogliamo diffondere e difendere la sana dottrina della Chiesa. Il vostro contributo economico è un segno di stima e di amore, manifestazione di vicinanza e di Fede. Diventa anche tu difensore dell’unica Chiesa fondata da Gesù. “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16).

http://www.gesuemaria.it/chi-siamo/sostienici.html

Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.

Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.

Proposito

Devo fare memoria ogni giorno delle grande cose che il Signore Gesù ha fatto nella mia vita.

Pensiero

Un’anima che vive nella tiepidezza non pensa per niente a uscirne, perché crede di essere a posto con il buon Dio. (Santo Curato d’Ars)

Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera efficace, già utilizzata da decine di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna. Potete stamparla dal nostro sito:

http://www.gesuemaria.it/apostolato/efficace-preghiera.html

Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione di preghiera, già siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare in comunione di amore nelle stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le intenzioni della Madonna. Ognuno decide se partecipare alle due Corone oppure a una delle due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in comunione con Gesù, la Madonna e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *