Le nanotecnologie dei potenti e l’Onnipotenza di Dio – 18 Luglio 2021

Domenica 18 luglio 2021

XVI Domenica del Tempo Ordinario

+ VANGELO (Mc 6,30-34)

Erano come pecore che non hanno pastore.

Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, gli Apostoli si riunirono attorno a Gesù e gli riferirono tutto quello che avevano fatto e quello che avevano insegnato. Ed Egli disse loro: «Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, e riposatevi un po’». Erano infatti molti quelli che andavano e venivano e non avevano neanche il tempo di mangiare. Allora andarono con la barca verso un luogo deserto, in disparte. Molti però li videro partire e capirono, e da tutte le città accorsero là a piedi e li precedettero. Sceso dalla barca, Egli vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose. Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

La compassione di Gesù che viene citata nell’episodio di oggi, ha accompagnato ogni sua opera, fin dall’eternità Dio è stato sempre lo stesso, la bontà stessa. La sua Incarnazione è mossa da una misericordia che significa compassione, è l’unico e autentico Dio che vuole sollevare l’umanità dalla sua pietosa condizione e«soffre» nel vedere gli esseri umani sbandati e dispersi tra le rovine del mondo.

Non sfugge nulla a Dio, conosceva da millenni, da sempre, quanto sta avvenendo oggi nel mondo, soprattutto il piano preparato meticolosamente dai potenti del mondo che vogliono più che dimezzare la popolazione mondiale. Tanti degli appartenenti alle società segrete di cui fanno parte i potenti del mondo, sono a conoscenza del progetto, anche se non in modo dettagliato. Stranamente ne hanno parlato negli anni passati fisici, accademici, politici e altri potenti.

Nel 2014 l’attuale ministro della transizione ecologica nel governo Draghi, Roberto Cingolani, fisico e accademico, era direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, in diretta streaming da Milano parlava di «nanotecnologie» per l’essere umano, in occasione della Sesta giornata della scienza dedicata agli studenti delle scuole superiori, promossa dal centro UniStem.

Cingolani nel 2014 affermava: «… IL PIANETA È SOVRAPPOPOLATO, IL NUMERO DI ABITANTI AUMENTA ED È EVIDENTE CHE C’È UN PROBLEMA DI SOSTENIBILITÀ DI UN ECOSISTEMA CHE È QUELLO DEL PIANETA, PROGETTATO PER TRE MILIARDI DI PERSONE, E DELL’ESSERE UMANO CHE È BIOLOGICAMENTE UN PARASSITA PERCHÉ CONSUMA ENERGIA SENZA PRODURRE NULLA».

Poi spiegava con poche parole la vera natura «dell’esperimento in corso» e dei suoi devastanti effetti, così come dei fenomeni magnetici in chi ha preso «il siero sperimentale». Sono parole sue, forse dopo sette anni sappiamo il significato di «esperimento in corso» e del «siero sperimentale».

Affermava sempre nel 2014 la possibilità di «DISTRUGGERE QUALSIASI CELLULA DEL CORPO UMANO SCALDANDOLA A 50 GRADI CON UN CAMPO MAGNETICO ESTERNO APPLICATO A NANOPARTICELLE INTELLIGENTI DI OSSIDO DI FERRO (ossido di grafene?) INIETTATE AL SUO INTERNO».

Si può uccidere a comando una persona in qualsiasi momento con un’onda elettromagnetica emessa dall’esterno (5G?) di una determinata frequenza!

Forse è questo il vero motivo dell’insistenza della vaccinazione massificata di quanti governano le Nazioni e dei loro amici virologi?

È evidente che sono fuori dalla compassione di Gesù quanti stanno causando la diffusione del virus nel mondo e una grande sofferenza a miliardi di persone.

I potenti e quanti collaborano in tutte le Nazioni a questo perfezionato piano contro l’umanità, non credono all’esistenza di Dio e si considerano loro dio, accecati dal grande potere che posseggono ma che presto si disintegrerà.

Gesù nel Vangelo afferma che «gli astri cadranno dal cielo» (Mt 24,29), un immenso fuoco colpirà tutti i cattivi del mondo, sciogliendo e liquefacendo i loro corpi. Nessuno di loro scamperà. Le loro ingiustizie faranno scatenare la Giustizia di Dio Onnipotente.

Per l’iniquità dei perversi il mondo conoscerà un castigo peggiore del diluvio.

La compassione di Gesù la sperimentano tutti i suoi seguaci. È una lotta impegnativa per la solidità dei vizi presenti anche nei cristiani, e per limitare i vizi deve emergere la spiritualità con la preghiera giornaliera.

La preghiera è la medicina per sostenere qualsiasi sofferenza, solo la preghiera ottiene l’intervento di Gesù e della Madonna e gli aiuti arrivano sempre. Se il disturbo arriva dai diavoli, con la preghiera essi fuggono e si ritrova la pace, la gioia.

Molti cristiani non conoscono la vera spiritualità per indifferenza, altri perché non hanno trovato riferimenti spirituali. Molti vivono come se fare propria la spiritualità del Vangelo fosse un optional, un accessorio a richiesta e spesso si arriva a considerarla come superflua.

Oggi non si avverte più l’attrattiva verso l’Eucaristia, in poche parrocchie si svolge l’Adorazione Eucaristica. Non c’è più il «sentire» spirituale che attrae verso il Tabernacolo perché la Fede è diventata«liquida» come dice qualcuno che non crede in Gesù.

Restare vicini a Gesù significa riempirsi del suo Spirito, pregare con amore, avvertire che Lui è veramente presente ed ascolta ogni nostro gemito.

Oggi Gesù ci parla dell’importanza del riposo e la necessità di santificare il riposo. Il Vangelo ci presenta Gesù che con molta premura dice agli Apostoli di riposare dopo un viaggio missionario. Qui vediamo l’equilibrio tra attività e riposo, si compensano armoniosamente nel cristiano attento alla vita spirituale.

Gesù ci indica la necessità di trovare ogni giorno momenti per il silenzio interiore ed esteriore. «Venite in disparte, in un luogo deserto».

Dalla preghiera si riceve una forte ricarica spirituale che si dona a quanti si incontrano o che la Madonna utilizza per la conversione dei peccatori.

Nella preghiera troviamo il migliore rilassamento spirituale che viene trasmesso al corpo e alla mente, perché la preghiera attira lo Spirito Santo ed è vera gioia, non si rimane mai delusi dopo avere pregato. Ci sentiamo più forti e sereni, sicuri dell’aiuto e della vicinanza di Gesù.

L’invito di Gesù è rivolto anche a tutti i laici, essi fanno parte del Corpo mistico e la loro preghiera è molto importante.

È sbagliato quando la domenica ci si preoccupa eccessivamente delle cose futili o si rimane a lavorare in casa per molto tempo, trascurando l’anima, il riposo della mente e del corpo. Si dimentica il precetto indicato da Dio nel 3° Comandamento: «Ricordati di santificare le feste».

Non è ammissibile fare la domenica quanto è opportuno fare nei giorni feriali, dimenticando soprattutto la preghiera, la cura della propria anima e il riposo fisico che deve facilitare la contemplazione delle cose di Dio, con la lettura e la riflessione.

«Venite in disparte in un luogo solitario, e riposatevi un po’». La domenica è da dedicare a Dio e alle esigenze spirituali, del corpo e della mente.

Questo riposo insieme ad una maggiore preghiera, oltre a curare lo stress, dona grande entusiasmo e la vita diventa gioiosa.

1 Ave Maria per Padre Giulio

 “O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino da ogni male e da ogni persecuzione Padre Giulio e li respingano nell’abisso. Amen”.

3 Ave Maria…

Nel nostro sito numerosi articoli interessanti, libri e altro:  www.gesuemaria.it

Atto di consacrazione personale

e di riparazione al Cuore di Gesù

O Cuore dell’amatissimo mio Gesù, Cuore adorabile e degno di tutto il mio amore, io, acceso dal desiderio di riparare ed espiare le offese sì numerose e tanto gravi a Te fatte, ed anche per non macchiarmi io stesso, per quanto mi è possibile, della colpa di ingratitudine, Ti offro il mio cuore con tutti i suoi affetti, anzi Ti do e consacro tutto me stesso.

O Gesù, amore dell’anima mia, spontaneamente io offro al Tuo Cuore tutto il valore soddisfattorio che potranno avere le preghiere, gli atti di penitenza, di umiltà, di obbedienza e di ogni altra virtù che farò durante tutta la vita, sino all’ultimo respiro: accettali per quanto sia poco e assai misero quello che io Ti offro.

Per la Santa Chiesa e per i Sacerdoti

O Gesù mio, ti prego per la Chiesa intera: concedile l’amore e la luce del tuo Spirito, rendi efficaci le parole dei Sacerdoti, affinché spezzino anche i cuori più induriti e li facciano ritornare a Te, o Signore.

Signore, dacci Sacerdoti Santi, e Tu stesso conservali nella serenità.

Fa che la potenza della tua Misericordia li accompagni dovunque e li custodisca contro le insidie che il demonio non cessa di tendere all’anima di ogni Sacerdote. La potenza della tua Misericordia, o Signore, distrugga tutto ciò che potrebbe offuscare la santità del Sacerdote, perché Tu sei Onnipotente.

Ti chiedo, Gesù, di benedire con una luce speciale i Sacerdoti dai quali mi confesserò nella mia vita. Amen.

Consacrazione dell’Italia

O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, tu hai sempre guardato all’Italia con quello stesso occhio di predilezione con cui l’ha guardata il tuo figlio Gesù.

Tu hai voluto questa terra disseminata dei tuoi Santuari.

Te la consegniamo, questa nostra Patria: sia sempre tua e del tuo Figlio; custodiscila.

Sia pura la Fede, siano buoni i costumi, siano ordinate le famiglie, sia cristiana la scuola; e regni la giusta pace tra tutti.

Che questa Italia continui a svolgere e compia sempre meglio la sua missione: di essere centro vivo ed operante di civiltà cristiana.

 Salve Regina

Sostieni l’apostolato per Gesù e Maria.  Aiuta con donazioni la diffusione del Vangelo, la Parola di Vita che salva le anime e guarisce le malattie. Il nostro apostolato è vastissimo e non abbiamo fini di lucro, abbiamo bisogno di offerte per sostenere tutte le spese. Aiutaci a continuarlo secondo il Cuore di Gesù. Il nostro forte impegno vuole far conoscere Gesù ovunque e diffondere la vera devozione alla Madonna. Vogliamo diffondere e difendere la sana dottrina della Chiesa. Il vostro contributo economico è un segno di stima e di amore, manifestazione di vicinanza e di Fede. Diventa anche tu difensore dell’unica Chiesa fondata da Gesù. “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16). 

http://www.gesuemaria.it/chi-siamo/sostienici.html

Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.

Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.

Proposito

Devo dire molto spesso a Gesù quello che provo e voglio fare.

Pensiero

Pregare non è un’imposizione, è un dono. Non è una costrizione, è una possibilità. Non è un peso, è una gioia. (San Giovanni Paolo II)

Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera efficace, già utilizzata da decine di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna. Potete stamparla dal nostro sito:

http://www.gesuemaria.it/apostolato/efficace-preghiera.html

Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione di preghiera, già siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare in comunione di amore nelle stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le intenzioni della Madonna. Ognuno decide se partecipare alle due Corone oppure a una delle due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in comunione con Gesù, la Madonna e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *