L’agire del vero Pietro seguace del primo Pietro – 6 Agosto 2021

Venerdì 6 agosto 2021

XVIII Settimana del Tempo Ordinario

Trasfigurazione del Signore

+ VANGELO (Mc 9,2-10)

Questi è il Figlio mio, l’amato.

Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli. Fu trasfigurato davanti a loro e le sue vesti divennero splendenti, bianchissime: nessun lavandaio sulla terra potrebbe renderle così bianche. E apparve loro Elia con Mosè e conversavano con Gesù. Prendendo la parola, Pietro disse a Gesù: «Rabbì, è bello per noi essere qui; facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elia». Non sapeva infatti che cosa dire, perché erano spaventati. Venne una nube che li coprì con la sua ombra e dalla nube uscì una voce: «Questi è il Figlio mio, l’amato: ascoltatelo!». E improvvisamente, guardandosi attorno, non videro più nessuno, se non Gesù solo, con loro. Mentre scendevano dal monte, ordinò loro di non raccontare ad alcuno ciò che avevano visto, se non dopo che il Figlio dell’Uomo fosse risorto dai morti. Ed essi tennero fra loro la cosa, chiedendosi che cosa volesse dire risorgere dai morti.Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Una parola ancora non riesce a penetrare i cuori di Pietro, Giacomo e Giovanni: risurrezione. Un mistero impensabile per i tre, per tutti gli Apostoli, e Gesù poco prima della sua Trasfigurazione profetizza ad essi quanto avverrà dopo la sua morte.

«Da allora Gesù cominciò a dire apertamente ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei sommi sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risuscitare il terzo giorno»(Mt 16,21).

Questo è il primo annuncio della sua Passione, rivelato subito dopo avere sentito da Pietro la risposta ispirata dallo Spirito Santo e dopo la domanda di Gesù: «Voi chi dite che Io sia?» (Mt 16,15). La risposta di Pietro sancisce tra gli Apostoli quello che pensano di Gesù, anche se ancora in modo non propriamente convinto per la rapidità degli avvenimenti.

«Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente» (Mt 16,16).

Forse una risposta di pancia dettata dal grande amore verso il Signore, ma ancora necessitava di un passaggio fondamentale per imprimersi convintamente nell’intelletto. Diremmo una reazione d’istinto in altri casi, qui invece la risposta di Pietro è guidata dallo Spirito Santo, non è Pietro a fare la grande rivelazione, lui è lo strumento docile di Dio.

È risaputo che lo Spirito Santo agisce dove trova strumenti docili, non agisce dove non c’è integrità morale, onestà, purità!

Non si facciano illusioni tanti modernisti che dicono di difendere la Chiesa con espressioni apparentemente lucidate mentre tramano contro la Santa Chiesa, continuando a cospirare nelle tenebre con i nemici del Dio cattolico, e svendono l’Unica vera Chiesa di Cristo, sia con gli accordi con la Cina, permettendo alla dittatura atea e comunista di scegliere i nuovi Vescovi… sia con la complicità con i governi più anticlericali del mondo.

Oggi quel Pietro irruento e primo Papa saprebbe come reagire contro i nemici di Gesù, e Pietro nella Chiesa si diventa con una valida elezione.

Il Vangelo ci dice come era immenso l’amore che Pietro nutriva per il Signore, e nonostante la durezza del carattere e lo sbigottimento per le rivelazioni del Maestro, aveva già donato la sua vita per la causa del Vangelo! Così deve comportarsi il vero Pietro seguace del primo Pietro.

Gesù ci parla della sua Chiesa, quella Cattolica perché è sua non di qualche uomo, fondata da Lui e non dai modernisti che La tradiscono.

La Santa Chiesa deve seguire il suo Vangelo completo senza che venga manomesso o modificato di una sola lettera. I veri servitori della Chiesa neanche sognano di apportare qualche modifica alla rivelazione di Gesù contenuta solamente nel Deposito della Chiesa Cattolica.

Chi afferma il contrario, anche un teologo o un Vescovo, non segue più Gesù Cristo!

Riprendo il passaggio che ci fa arrivare alla Trasfigurazione.

Dopo avere conferito a Pietro l’incarico di Capo degli Apostoli e Pietra su cui fonderà la sua Chiesa, Gesù annuncia per la prima volta la sua morte violenta seguita però dalla risurrezione. Parole comprensibilmente misteriose per gli Apostoli, chiunque al posto loro sarebbe rimasto confuso, disorientato.

Qui si inserisce allora la Trasfigurazione. Essa serve anche a dare agli Apostoli più vicini a Gesù una inaudita conoscenza e la preparazione in vista della Passione di Gesù, e quando Lo vedranno inchiodato alla Croce, Egli dovrà essere sempre considerato da loro il Figlio di Dio e che tutto sarà stato permesso da Dio Padre.

La Passione di Gesù era imminente, bisognava che la Persona di Gesù trasfigurata nel suo aspetto più glorioso si imprimesse nelle loro menti e desse loro forza di sopportare, di lì a pochi giorni, la vista di Gesù flagellato, coronato di spine, crocifisso.

È una meraviglia trovare le concordanze perfette nelle rivelazioni di Gesù. Solo da questo chi è in buonafede comprende che è Dio incarnato!

Rimango affascinato, incantato, quando rifletto sulla perfetta consonanza che appare fortemente nelle parole e nelle opere di Gesù. Tutto è ordinato secondo una consequenzialità non umana, nessun uomo potrebbe arrivare a stabilire una così perfetta conformità come le parole di Gesù, le sue profezie, i tempi in cui afferma decisioni importanti e anche quando dice opportunamente insegnamenti fondamentali per i discepoli e verità scomode per i suoi nemici.

Lo splendore, il prodigio, la bellezza della Persona di Gesù saziano l’anima di una beatitudine inspiegabile e che nessun umano può capire e sperimentare se non è in piena comunione con Dio. L’essere umano che fa questa esperienza effonde l’amore che riceve verso tutti e per tutti prega intensamente, desidera il bene di tutti.

Come è possibile ricevere abbondante Amore di Dio e quali sono i segni della sua presenza? Bisogna rinascere di nuovo, disse Gesù a Nicodemo, rinascere nello Spirito di Dio, superando tantissime debolezze umane con la Grazia che arriva dalla Confessione e dall’Eucaristia.

L’Amore Divino eleva i pensieri umani, nobilita la persona che Lo accoglie con grande desiderio, cambia le negatività in gioia e speranza!

Facciamoci aiutare dalla Vergine Santa e da oggi iniziamo la Novena alla Madonna Assunta in Cielo in Anima e Corpo.

1 Ave Maria per Padre Giulio

«O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino da ogni male e da ogni persecuzione Padre Giulio e li respingano nell’abisso. Amen».

3 Ave Maria…

Nel nostro sito numerosi articoli interessanti, libri e altro: www.gesuemaria.it

Novena alla Beata Vergine Maria

Assunta in Cielo

 dal 6 al 14 agosto

(Questa preghiera ci avvicina alla Madonna perché l’accompagniamo nella sua gloriosa Assunzione in Cielo. Festeggiamo il suo trionfo e le dodici invocazioni sono un omaggio a Colei che viene coronata in Cielo di dodici stelle).

Nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Recita del Credo.

O Maria Immacolata Assunta in Cielo,

Tu che vivi beatissima nella visione di Dio:

di Dio Padre che fece di Te alta Creatura,

di Dio Figlio che volle da Te essere generato Uomo e averti sua Madre,

di Dio Spirito Santo che in Te compì la concezione umana del Salvatore.

O Maria Assunta nella gloria di Cristo nella perfezione completa e trasfigurata della nostra natura umana.

O Maria Porta del Cielo, specchio della Luce Divina, Santuario dell’alleanza tra Dio e gli uomini, lascia che le nostre anime volino dietro a Te, lascia che salgano dietro il tuo radioso cammino trasportate da una speranza che il mondo non ha, quella della beatitudine eterna.

(chiedere una Grazia alla Madre di Dio)

Confortaci dal Cielo o Madre pietosa e per le tue vie della purezza e della speranza guidaci un giorno all’incontro beato con Te e con il tuo Divin Figlio, il nostro Salvatore Gesù.

1) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale fosti invitata dal tuo Signore al Cielo.

2) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale fosti Assunta dagli Angeli Santi in Cielo.

3) Sia benedetta, o Maria, l’ora in cui tutta la corte celeste ti venne incontro.

4) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale fosti ricevuta con tanto onore in Cielo.

5) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale sedesti alla destra del tuo Figlio in Cielo.

6) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale fosti coronata con tanta gloria in Cielo.

7) Sia benedetta, o Maria, l’ora in cui ti fu dato il titolo di Figlia, Madre e Sposa del Re del Cielo.

8) Sia benedetta, Maria, l’ora nella quale fosti riconosciuta Regina suprema di tutto il Cielo.

9) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale tutti gli Spiriti e Beati del Cielo ti acclamarono.

10) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale fosti costituita Avvocata nostra in Cielo.

11) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale cominciasti a intercedere per noi in Cielo.

12) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale ti degnerai di ricevere noi tutti in Cielo.

(chiedere una Grazia alla Madre di Dio)

3 Ave Maria…

Preghiamo

O Dio, che volgendo lo sguardo all’umiltà della Vergine Maria L’hai innalzata alla sublime dignità di Madre del tuo unico Figlio fatto Uomo e oggi l’hai coronata di gloria incomparabile, fa che, inseriti nel mistero di salvezza, anche noi possiamo per sua intercessione giungere fino a Te nella gloria del Cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Atto di consacrazione personale

e di riparazione al Cuore di Gesù

O Cuore dell’amatissimo mio Gesù, Cuore adorabile e degno di tutto il mio amore, io, acceso dal desiderio di riparare ed espiare le offese sì numerose e tanto gravi a Te fatte, ed anche per non macchiarmi io stesso, per quanto mi è possibile, della colpa di ingratitudine, Ti offro il mio cuore con tutti i suoi affetti, anzi Ti do e consacro tutto me stesso.

O Gesù, amore dell’anima mia, spontaneamente io offro al Tuo Cuore tutto il valore soddisfattorio che potranno avere le preghiere, gli atti di penitenza, di umiltà, di obbedienza e di ogni altra virtù che farò durante tutta la vita, sino all’ultimo respiro: accettali per quanto sia poco e assai misero quello che io Ti offro.

Per la Santa Chiesa e per i Sacerdoti

O Gesù mio, ti prego per la Chiesa intera: concedile l’amore e la luce del tuo Spirito, rendi efficaci le parole dei Sacerdoti, affinché spezzino anche i cuori più induriti e li facciano ritornare a Te, o Signore.

Signore, dacci Sacerdoti Santi, e Tu stesso conservali nella serenità.

Fa che la potenza della tua Misericordia li accompagni dovunque e li custodisca contro le insidie che il demonio non cessa di tendere all’anima di ogni Sacerdote. La potenza della tua Misericordia, o Signore, distrugga tutto ciò che potrebbe offuscare la santità del Sacerdote, perché Tu sei Onnipotente.

Ti chiedo, Gesù, di benedire con una luce speciale i Sacerdoti dai quali mi confesserò nella mia vita. Amen.

Consacrazione dell’Italia

O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, tu hai sempre guardato all’Italia con quello stesso occhio di predilezione con cui l’ha guardata il tuo figlio Gesù.

Tu hai voluto questa terra disseminata dei tuoi Santuari.

Te la consegniamo, questa nostra Patria: sia sempre tua e del tuo Figlio; custodiscila.

Sia pura la Fede, siano buoni i costumi, siano ordinate le famiglie, sia cristiana la scuola; e regni la giusta pace tra tutti.

Che questa Italia continui a svolgere e compia sempre meglio la sua missione: di essere centro vivo ed operante di civiltà cristiana.

Sostieni l’apostolato per Gesù e Maria.  Aiuta con donazioni la diffusione del Vangelo, la Parola di Vita che salva le anime e guarisce le malattie. Il nostro apostolato è vastissimo e non abbiamo fini di lucro, abbiamo bisogno di offerte per sostenere tutte le spese. Aiutaci a continuarlo secondo il Cuore di Gesù. Il nostro forte impegno vuole far conoscere Gesù ovunque e diffondere la vera devozione alla Madonna. Vogliamo diffondere e difendere la sana dottrina della Chiesa. Il vostro contributo economico è un segno di stima e di amore, manifestazione di vicinanza e di Fede. Diventa anche tu difensore dell’unica Chiesa fondata da Gesù. “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16).

http://www.gesuemaria.it/chi-siamo/sostienici.html

Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.

Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.

Proposito

Non devo mai nascondere la mia Fede in Gesù Cristo, inoltre devo sostenere i perseguitati per la Fede con l’offerta generosa e silenziosa delle sofferenze di questa giornata.

Pensiero

Nulla è insignificante quando si cerca di piacere a Dio. La perfezione consiste nella fedeltà nelle piccole cose. (San Claudio de la Colombiere)

Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera efficace, già utilizzata da decine di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna. Potete stamparla dal nostro sito:

http://www.gesuemaria.it/apostolato/efficace-preghiera.html

Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione di preghiera, già siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare in comunione di amore nelle stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le intenzioni della Madonna. Ognuno decide se partecipare alle due Corone oppure a una delle due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in comunione con Gesù, la Madonna e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente.

Per leggere tutti gli altri commenti

http://www.gesuemaria.it/meditazioni-di-padre-giulio-maria-scozzaro-sul-vangelo-del-giorno-anno-2012.html

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *