Gesù «inventa» l’Eucaristia che è il suo Corpo – 8 Agosto 2021

Domenica 8 agosto 2021

XIX Domenica del Tempo Ordinario

+ VANGELO (Gv 6,41-51)

Io sono il Pane vivo, disceso dal Cielo.

Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, i Giudei mormoravano di Gesù perché aveva detto: «Io sono il Pane disceso dal Cielo». E dicevano: «Costui non è forse Gesù, il Figlio di Giuseppe? Di Lui conosciamo il Padre e la Madre. Come può dunque dire: Sono disceso dal Cielo?». Gesù rispose: «Non mormorate tra di voi. Nessuno può venire a Me, se non lo attira il Padre che mi ha mandato; e Io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Sta scritto nei Profeti: E tutti saranno ammaestrati da Dio. Chiunque ha udito il Padre e ha imparato da Lui, viene a Me. Non che alcuno abbia visto il Padre, ma solo colui che viene da Dio ha visto il Padre. In verità, in verità vi dico: chi crede ha la vita eterna. Io sono il Pane della vita. I vostri padri hanno mangiato la manna nel deserto e sono morti; questo è il Pane che discende dal Cielo, perché chi ne mangia non muoia. Io sono il Pane vivo, disceso dal Cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che Io darò è la mia Carne per la vita del mondo». Parola del Signore.

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Il capitolo 6 di San Giovanni è alquanto misterioso e nessuno dei presenti che ascoltavano riuscivano ad intuire anche minimamente il significato del Pane disceso dal Cielo che diventerà cibo per tutti i seguaci del Signore.

Dinanzi a molti ebrei presenti ancora nella sinagoga di Cafarnao, Gesù affermava la volontà di dare da mangiare il suo Corpo, questa ripetuta dichiarazione scombussolava quasi tutti i presenti, li confondeva e credevano di avere di fronte un folle, un Uomo disorientato.

Noi oggi sappiamo la corretta interpretazione delle parole dette da Gesù, soprattutto l’ultimo versetto del Vangelo di oggi, il 51. Sappiamo il significato dei Vangeli delle prossime domeniche che completeranno il capitolo 6 sul Pane di vita, l’Eucaristia, Gesù che dona il suo Corpo in cibo, ma sacramentale.

Gesù «inventa» l’Eucaristia che è il suo Corpo, mistero meraviglioso e drammatico perché avviene durante la Santa Messa, altro infinito mistero essendo il Sacrificio del Calvario ma senza spargimento di Sangue, mistero che misticamente si concretizza durante le parole della Consacrazione.

Non appena qualche apostata cambierà queste parole, non ci sarà più la Santa Messa e diventerà altro, neanche una banale preghiera.

Nelle prossime domeniche leggeremo nuove e indignate reazioni dei giudei che rifiutavano l’insegnamento di Gesù sul suo Corpo che avrebbe dato in cibo, fino all’abbandono di molti uditori. Andarono via convinti di trovarsi dinanzi un invasato, un Uomo che diceva sciocchezze. «Da allora molti dei suoi discepoli si tirarono indietro e non andavano più con Lui» (66).

Rimasero solo i Dodici e il sinagogo a far compagnia a Gesù, quasi a consolarlo, molti avranno pensato con il più classico convincimento da saputelli presuntuosi: «Gesù è impazzito, non sa quello che dice, è solo un povero illuso che crede di stare dalla parte della Verità del Dio autentico».

Lo stesso gli anticlericali hanno detto sui grandi predicatori, impegnati nella spiegazione della sana dottrina della Santa Chiesa.

Io e altri Sacerdoti assolutamente fedeli al Vangelo storico di Gesù e al vero Magistero della Chiesa, siamo colpiti soprattutto da quei Vescovi che hanno perduto la Fede e non sopportano noi che predichiamo la Verità biblica, detestano i Sacerdoti mariani e ci vorrebbero eliminare/emarginare in tutti i modi.

HO PATITO PERSECUZIONI E DIFFAMAZIONI DA ALCUNI VESCOVI MASSONI PER L’ODIO CHE NUTRONO VERSO IL VANGELO E LA VERA DEVOZIONE ALLA MADONNA. PAGANO POI CONTI ALTISSIMI DAVANTI A DIO, VENGONO ACCUSATI NEL GIUDIZIO DAGLI STESSI LORO ALLEATI CHE SONO I DIAVOLI.

I predicatori modernisti non incontrano problemi, è sufficiente mostrarsi gentili e accoglienti in Chiesa per apparire bravi sacerdoti, e i cattolici non si interessano di capire la qualità della loro predicazione, la fedeltà o meno a Gesù Cristo, chi è il loro Dio.

Gesù aveva predicato in quel modo per fare una cernita e allontanare i bugiardi, i duri di cuore, quelli che cercavano di trarne vantaggi!

Gesù quando predicava voleva l’allontanamento di quanti non Lo seguivano e non credevano in Lui, infatti senza Fede non potevano comprendere il suo discorso. Lo stesso vale oggi per quanti, pur ricoprendo incarichi autorevoli nella Chiesa, hanno perduto la Fede e non si interessano delle cose di Dio.

FORSE CHE IL PADRE NON VEDE TUTTO E NON ASCOLTA I LORO DISCORSI/COMPLOTTI?

Nella Chiesa di oggi la predicazione dell’Eucaristia è quasi sparita, non si predica l’assoluta necessità dell’Eucaristia per la vita spirituale e fisica; non si invitano i credenti a conoscere e adorare Gesù Cristo mentre si preoccupano degli immigrati e delle moschee da far costruire ai musulmani in Italia.

LA NOSTRA AMATA CHIESA VA RICOMPOSTA NEGLI UOMINI CHE COMANDANO PERCHÉ INADEGUATI E PRIVI DI FEDE, NON VA RIVOLUZIONATA NELLA DOTTRINA COME PRETENDONO E SI PREPARANO A FARE.

Cosa conoscono molti cattolici dell’Eucaristia? Molto poco e lo dimostrano quando entrano in Chiesa e non fanno la genuflessione davanti al Tabernacolo, dove sotto le apparenze del Pane è presente tutto Gesù in Corpo, Sangue, Anima e Divinità.

Non si raccolgono in preghiera davanti all’Eucaristia perché non sanno quali effetti santi ne scaturiscono quando si adora l’Eucaristia.

Non rimangono concentrati durante la Santa Messa e perdono fiumi di Grazie per la mancata preparazione al Sacrificio mistico di Gesù, che si ripete in ogni Santa Messa ed Egli ritorna a rivivere la sua Passione in modo incruento, senza spargimento del Sangue. Ma il Sangue Gesù continua a versarlo sui credenti che Lo adorano e meritano questa Grazia e la sua potente protezione.

Non predicando più cos’è o chi è l’Eucaristia, per molti è solo un simbolo, un pezzo di pane, un rituale antiquato e privo di valore.

A questa condizione sono giunti i cattolici per la mancanza della predicazione incentrata sull’Eucaristia, del ricordo dell’Eucaristia in ogni omelia anche con poche parole, per poi spiegare spesso il sommo valore dell’Eucaristia, con insegnamenti mirati a far adorare Gesù, oltre alla spiegazione del silenzio contemplativo e dell’Onnipotenza che si sprigiona dall’Eucaristia.

I più grandi miracoli si ottengono frequentando Gesù Eucaristia e aprendo il cuore a Colui che rimane nel Tabernacolo per incontrarci!

Questo è il mio libro per conoscere l’importanza dell’adorazione, per pregare bene, ringraziare Gesù e chiedere Grazie. Si può richiedere inviando un’offerta libera, mentre nel sito viene indicato un costo minimo perché costretti dalle disposizioni online. Il costo è minimo per la qualità del libro ed io voglio diffonderli ad offerta libera.

http://www.gesuemaria.it/prodotto/adorazione-eucaristica/

Una Comunione ben fatta fa recuperare le forze perdute e ne dà di nuove per andare avanti nonostante le sofferenze. Gesù è la nostra forza!

1 Ave Maria per Padre Giulio

“O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino da ogni male e da ogni persecuzione Padre Giulio e li respingano nell’abisso. Amen”.

3 Ave Maria…

Nel nostro sito numerosi articoli interessanti, libri e altro:  www.gesuemaria.it

Novena alla Beata Vergine Maria

Assunta in Cielo

 dal 6 al 14 agosto

(Questa preghiera ci avvicina alla Madonna perché l’accompagniamo nella sua gloriosa Assunzione in Cielo. Festeggiamo il suo trionfo e le dodici invocazioni sono un omaggio a Colei che viene coronata in Cielo di dodici stelle).

Nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Recita del Credo.

O Maria Immacolata Assunta in Cielo,

Tu che vivi beatissima nella visione di Dio:

di Dio Padre che fece di Te alta Creatura,

di Dio Figlio che volle da Te essere generato Uomo e averti sua Madre,

di Dio Spirito Santo che in Te compì la concezione umana del Salvatore.

O Maria Assunta nella gloria di Cristo nella perfezione completa e trasfigurata della nostra natura umana.

O Maria Porta del Cielo, specchio della Luce Divina, Santuario dell’alleanza tra Dio e gli uomini, lascia che le nostre anime volino dietro a Te, lascia che salgano dietro il tuo radioso cammino trasportate da una speranza che il mondo non ha, quella della beatitudine eterna.

(chiedere una Grazia alla Madre di Dio)

Confortaci dal Cielo o Madre pietosa e per le tue vie della purezza e della speranza guidaci un giorno all’incontro beato con Te e con il tuo Divin Figlio, il nostro Salvatore Gesù.

1) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale fosti invitata dal tuo Signore al Cielo.

2) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale fosti Assunta dagli Angeli Santi in Cielo.

3) Sia benedetta, o Maria, l’ora in cui tutta la corte celeste ti venne incontro.

4) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale fosti ricevuta con tanto onore in Cielo.

5) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale sedesti alla destra del tuo Figlio in Cielo.

6) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale fosti coronata con tanta gloria in Cielo.

7) Sia benedetta, o Maria, l’ora in cui ti fu dato il titolo di Figlia, Madre e Sposa del Re del Cielo.

8) Sia benedetta, Maria, l’ora nella quale fosti riconosciuta Regina suprema di tutto il Cielo.

9) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale tutti gli Spiriti e Beati del Cielo ti acclamarono.

10) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale fosti costituita Avvocata nostra in Cielo.

11) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale cominciasti a intercedere per noi in Cielo.

12) Sia benedetta, o Maria, l’ora nella quale ti degnerai di ricevere noi tutti in Cielo.

(chiedere una Grazia alla Madre di Dio)

3 Ave Maria…

Preghiamo

O Dio, che volgendo lo sguardo all’umiltà della Vergine Maria L’hai innalzata alla sublime dignità di Madre del tuo unico Figlio fatto Uomo e oggi l’hai coronata di gloria incomparabile, fa che, inseriti nel mistero di salvezza, anche noi possiamo per sua intercessione giungere fino a Te nella gloria del Cielo. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Atto di consacrazione personale

e di riparazione al Cuore di Gesù

O Cuore dell’amatissimo mio Gesù, Cuore adorabile e degno di tutto il mio amore, io, acceso dal desiderio di riparare ed espiare le offese sì numerose e tanto gravi a Te fatte, ed anche per non macchiarmi io stesso, per quanto mi è possibile, della colpa di ingratitudine, Ti offro il mio cuore con tutti i suoi affetti, anzi Ti do e consacro tutto me stesso.

O Gesù, amore dell’anima mia, spontaneamente io offro al Tuo Cuore tutto il valore soddisfattorio che potranno avere le preghiere, gli atti di penitenza, di umiltà, di obbedienza e di ogni altra virtù che farò durante tutta la vita, sino all’ultimo respiro: accettali per quanto sia poco e assai misero quello che io Ti offro.

Per la Santa Chiesa e per i Sacerdoti

O Gesù mio, ti prego per la Chiesa intera: concedile l’amore e la luce del tuo Spirito, rendi efficaci le parole dei Sacerdoti, affinché spezzino anche i cuori più induriti e li facciano ritornare a Te, o Signore.

Signore, dacci Sacerdoti Santi, e Tu stesso conservali nella serenità.

Fa che la potenza della tua Misericordia li accompagni dovunque e li custodisca contro le insidie che il demonio non cessa di tendere all’anima di ogni Sacerdote. La potenza della tua Misericordia, o Signore, distrugga tutto ciò che potrebbe offuscare la santità del Sacerdote, perché Tu sei Onnipotente.

Ti chiedo, Gesù, di benedire con una luce speciale i Sacerdoti dai quali mi confesserò nella mia vita. Amen.

Consacrazione dell’Italia

O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, tu hai sempre guardato all’Italia con quello stesso occhio di predilezione con cui l’ha guardata il tuo figlio Gesù.

Tu hai voluto questa terra disseminata dei tuoi Santuari.

Te la consegniamo, questa nostra Patria: sia sempre tua e del tuo Figlio; custodiscila.

Sia pura la Fede, siano buoni i costumi, siano ordinate le famiglie, sia cristiana la scuola; e regni la giusta pace tra tutti.

Che questa Italia continui a svolgere e compia sempre meglio la sua missione: di essere centro vivo ed operante di civiltà cristiana.

Salve Regina

Sostieni l’apostolato per Gesù e Maria.  Aiuta con donazioni la diffusione del Vangelo, la Parola di Vita che salva le anime e guarisce le malattie. Il nostro apostolato è vastissimo e non abbiamo fini di lucro, abbiamo bisogno di offerte per sostenere tutte le spese. Aiutaci a continuarlo secondo il Cuore di Gesù. Il nostro forte impegno vuole far conoscere Gesù ovunque e diffondere la vera devozione alla Madonna. Vogliamo diffondere e difendere la sana dottrina della Chiesa. Il vostro contributo economico è un segno di stima e di amore, manifestazione di vicinanza e di Fede. Diventa anche tu difensore dell’unica Chiesa fondata da Gesù. “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16). 

http://www.gesuemaria.it/chi-siamo/sostienici.html

Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.

Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.

Proposito

Devo dire molto spesso a Gesù quello che provo e voglio fare.

Pensiero

Pregare non è un’imposizione, è un dono. Non è una costrizione, è una possibilità. Non è un peso, è una gioia. (San Giovanni Paolo II)

Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera efficace, già utilizzata da decine di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna. Potete stamparla dal nostro sito:

http://www.gesuemaria.it/apostolato/efficace-preghiera.html

Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione di preghiera, già siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare in comunione di amore nelle stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le intenzioni della Madonna. Ognuno decide se partecipare alle due Corone oppure a una delle due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in comunione con Gesù, la Madonna e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente.

Per leggere tutti gli altri commenti

http://www.gesuemaria.it/meditazioni-di-padre-giulio-maria-scozzaro-sul-vangelo-del-giorno-anno-2012.html

Per facilitare la gestione delle cancellazioni, se non vuoi più ricevere la newsletter,

rispondi a questa email e scrivi Stop

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *