L’osservanza dei Comandamenti per vincere il Male – 16 Agosto 2021

Lunedì 16 agosto 2021

XX Settimana del Tempo Ordinario

+ VANGELO (Mt 19,1622)

Se vuoi essere perfetto, vendi quello che possiedi e avrai un tesoro nel cielo.

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, un tale si avvicinò e gli disse: «Maestro, che cosa devo fare di buono per avere la vita eterna?». Gli rispose: «Perché mi interroghi su ciò che è buono? Buono è uno solo. Se vuoi entrare nella vita, osserva i Comandamenti». Gli chiese: «Quali?». Gesù rispose: «Non ucciderai, non commetterai adulterio, non ruberai, non testimonierai il falso, onora il padre e la madre e amerai il prossimo tuo come te stesso». Il giovane gli disse: «Tutte queste cose le ho osservate; che altro mi manca?». Gli disse Gesù: «Se vuoi essere perfetto, va’, vendi quello che possiedi, dallo ai poveri e avrai un tesoro nel cielo; e vieni! Seguimi!». Udita questa parola, il giovane se ne andò, triste; possedeva infatti molte ricchezze. Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Dopo aver benedetto alcuni bambini Gesù partì dal luogo dov’era, e mentre era per strada gli si avvicinò un giovane che, gettandosi in ginocchio, gli domandò: «Maestro, che cosa devo fare di buono per avere la vita eterna?». Una domanda legittima e a prima vista spirituale, poi arrivava anche da un giovane che desiderava osservare il Vangelo predicato dal Signore.

Nel giovane era vivo il desiderio di seguire Gesù ma era molto confuso a causa dei molti beni materiali. Non era libero ma schiavo del denaro.

Il Vangelo oggi ci mette dinanzi una verità che i buoni riconoscono come necessaria per vivere nella Grazia di Dio e ricevere aiuti anche nei pericoli e nelle malattie: «Osserva i Comandamenti». Questo disse Gesù al giovane ricco pieno di fervore e in stato confusionale, ed anche se era infervorato dall’idea della salvezza eterna, era però sganciata dai mezzi per conseguirla.

Gesù vide subito che la richiesta espressa era buona ma l’intenzione bisognava purificarla.

«Se vuoi essere perfetto, va’, vendi quello che possiedi, dallo ai poveri e avrai un tesoro nel Cielo; e vieni! Seguimi!».

Gesù chiedeva una prova al giovane sulla richiesta fatta, lo metteva alla prova e con la sua risposta poteva mostrare la sua convinzione.

«Udita questa parola, il giovane se ne andò, triste; possedeva infatti molte ricchezze».

Il giovane passò dall’euforica esaltazione alla tristezza, non aveva ottenuto quanto era convinto di ottenere. L’uomo si illude e non si conosce.

Gesù non si riferisce solamente alle ricchezze economiche, ci sono altre ricchezze che in realtà sono debolezze, frutti scaturiti dai cattivi comportamenti e dalla ripetizione dei vizi. Con l’esame di coscienza si scoprono queste debolezze e si possono lottare, per eliminare i sentimenti negativi che allontanano da Gesù.

Questa lotta è sempre necessaria per rimanere saldi nella Fede e virtuosi, ma nella Chiesa molti non sono interessati al Vangelo e alla salvezza delle anime.

È inspiegabile, per esempio, nell’ultimo anno e mezzo, ma senza dimenticare gli anni passati, l’assoluto silenzio della gerarchia e la mancata difesa della Chiesa, permettendo al governo di turno (governato in realtà da potenti anche stranieri posizionati dietro le quinte) di comandare e di emanare leggi restrittive che hanno l’unico fine di chiudere le Chiese, non fare celebrare le Sante Messe, disperdere i cattolici, far rinunciare a milioni di cattolici la partecipazione alla Santa Messa, l’obbligo di distribuire la Santa Eucaristia sulle mani ed è un sacrilegio, con molti Sacerdoti quasi travestiti da sommozzatori.

I fedeli che vedono tanti Sacerdoti che celebrano utilizzando tante protezioni o addirittura quando sentono Sacerdoti che vietano l’ingresso in Chiesa ai non vaccinati, questi fedeli rimangono frastornati e l’inconscio di ognuno percepisce l’Eucaristia come il problema, inoltre avverte l’inutilità della Messa e della preghiera.

Tanti Sacerdoti sono senza più Fede e scandalizzano i piccoli di Gesù che partecipano alle Messe e i comportamenti manifestano una sola verità: non credono più nella presenza vera, reale e sostanziale di Gesù Cristo nell’Eucaristia e non celebrano più con amore e per missione, la loro è diventata una professione, un mestiere, un’attività retribuita.

Non hanno la capacità di riflettere su cosa hanno promesso nell’ordinazione sacerdotale e che se sono arrivati a questa condizione vuota e sterile di frutti, la ragione si trova nell’abbandono della preghiera, il distacco tranciante della comunione con Gesù. Occorre pregare molto per i Sacerdoti, soprattutto per quelli più in difficoltà.

Noi che amiamo la Chiesa dobbiamo pregare di più, fare digiuni, sacrifici, penitenze. Noi che amiamo Gesù più di tutto e siamo figli della Corredentrice, non rimaniamo impassibili dinanzi agli accurati complotti contro il Cristianesimo e la popolazione mondiale. La nostra preghiera unita a quella della Madonna diventa il tormento dei diavoli e la paralisi dei potenti che presto perderanno tutto!

Intercediamo con una preghiera insistente e piena di Fede.

Non è ammissibile per un cristiano assistere passivamente alle vicende che riguardano la nostra Fede, noi abbiamo il mezzo potentissimo che indebolisce e confonde quanti dipendono dai diavoli e agiscono come veri demoni contro la Chiesa.

È il Santo Rosario l’Arma invincibile contro i diavoli, e oggi i diavoli comandano come burattini tanti personaggi del mondo a loro consacrati.

1 Ave Maria per Padre Giulio

«O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino da ogni male e da ogni persecuzione Padre Giulio e li respingano nell’abisso. Amen».

3 Ave Maria…

Nel nostro sito numerosi articoli interessanti, libri e altro: www.gesuemaria.it

Atto di consacrazione personale

e di riparazione al Cuore di Gesù

O Cuore dell’amatissimo mio Gesù, Cuore adorabile e degno di tutto il mio amore, io, acceso dal desiderio di riparare ed espiare le offese sì numerose e tanto gravi a Te fatte, ed anche per non macchiarmi io stesso, per quanto mi è possibile, della colpa di ingratitudine, Ti offro il mio cuore con tutti i suoi affetti, anzi Ti do e consacro tutto me stesso.

O Gesù, amore dell’anima mia, spontaneamente io offro al Tuo Cuore tutto il valore soddisfattorio che potranno avere le preghiere, gli atti di penitenza, di umiltà, di obbedienza e di ogni altra virtù che farò durante tutta la vita, sino all’ultimo respiro: accettali per quanto sia poco e assai misero quello che io Ti offro.

Per la Santa Chiesa e per i Sacerdoti

O Gesù mio, ti prego per la Chiesa intera: concedile l’amore e la luce del tuo Spirito, rendi efficaci le parole dei Sacerdoti, affinché spezzino anche i cuori più induriti e li facciano ritornare a Te, o Signore.

Signore, dacci Sacerdoti Santi, e Tu stesso conservali nella serenità.

Fa che la potenza della tua Misericordia li accompagni dovunque e li custodisca contro le insidie che il demonio non cessa di tendere all’anima di ogni Sacerdote. La potenza della tua Misericordia, o Signore, distrugga tutto ciò che potrebbe offuscare la santità del Sacerdote, perché Tu sei Onnipotente.

Ti chiedo, Gesù, di benedire con una luce speciale i Sacerdoti dai quali mi confesserò nella mia vita. Amen.

Consacrazione dell’Italia

O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, tu hai sempre guardato all’Italia con quello stesso occhio di predilezione con cui l’ha guardata il tuo figlio Gesù.

Tu hai voluto questa terra disseminata dei tuoi Santuari.

Te la consegniamo, questa nostra Patria: sia sempre tua e del tuo Figlio; custodiscila.

Sia pura la Fede, siano buoni i costumi, siano ordinate le famiglie, sia cristiana la scuola; e regni la giusta pace tra tutti.

Che questa Italia continui a svolgere e compia sempre meglio la sua missione: di essere centro vivo ed operante di civiltà cristiana.

Sostieni l’apostolato per Gesù e Maria.  Aiuta con donazioni la diffusione del Vangelo, la Parola di Vita che salva le anime e guarisce le malattie. Il nostro apostolato è vastissimo e non abbiamo fini di lucro, abbiamo bisogno di offerte per sostenere tutte le spese. Aiutaci a continuarlo secondo il Cuore di Gesù. Il nostro forte impegno vuole far conoscere Gesù ovunque e diffondere la vera devozione alla Madonna. Vogliamo diffondere e difendere la sana dottrina della Chiesa. Il vostro contributo economico è un segno di stima e di amore, manifestazione di vicinanza e di Fede. Diventa anche tu difensore dell’unica Chiesa fondata da Gesù. “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16).

http://www.gesuemaria.it/chi-siamo/sostienici.html

Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.

Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.

Proposito

I beni materiali sono un dono di Dio per l’uomo, perché se ne serva per glorificare Lui solo. Più che accumulare per avere l’illusione di una falsa felicità, devo devolvere a chi so che ha bisogno ed è nella necessità!

Pensiero

Dio ha fatto il povero perché si guadagni il Cielo con la rassegnazione e la pazienza. Ma ha fatto il ricco perché si salvi con la carità e l’elemosina. (San Giovanni Bosco)

Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera efficace, già utilizzata da decine di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna. Potete stamparla dal nostro sito:

http://www.gesuemaria.it/apostolato/efficace-preghiera.html

Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione di preghiera, già siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare in comunione di amore nelle stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le intenzioni della Madonna. Ognuno decide se partecipare alle due Corone oppure a una delle due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in comunione con Gesù, la Madonna e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *