La predicazione autentica è incentrata sul Vangelo – 22 Agosto 2021

Domenica 22 agosto 2021

+ VANGELO (Gv 6,60-69)

Da chi andremo? Tu hai parole di vita eterna.

Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, molti dei discepoli di Gesù, dopo aver ascoltato, dissero: «Questa parola è dura! Chi può ascoltarla?». Gesù, sapendo dentro di sé che i suoi discepoli mormoravano riguardo a questo, disse loro: «Questo vi scandalizza? E se vedeste il Figlio dell’Uomo salire là dov’era prima? È lo Spirito che dà la vita, la carne non giova a nulla; le parole che Io vi ho detto sono spirito e sono vita. Ma tra voi vi sono alcuni che non credono». Gesù infatti sapeva fin da principio chi erano quelli che non credevano e chi era colui che Lo avrebbe tradito. E diceva: «Per questo vi ho detto che nessuno può venire a Me, se non gli è concesso dal Padre». Da quel momento molti dei suoi discepoli tornarono indietro e non andavano più con Lui. Disse allora Gesù ai Dodici: «Volete andarvene anche voi?». Gli rispose Simon Pietro: «Signore, da chi andremo? Tu hai parole di vita eterna e noi abbiamo creduto e conosciuto che Tu sei il Santo di Dio». Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Questo brano del Vangelo ci spiega la difficoltà che incontrano i Sacerdoti nell’annunciare gli insegnamenti di Gesù. Non è tanto un problema di comunicazione, quanto il contenuto del messaggio da diffondere. I veri seguaci del Signore però sono sereni e annunciano il Vangelo così come vuole Gesù, senza annacquarlo né trasformarlo ed è per questo che risulta indigesto ai tiepidi.

Molti tiepidi, infatti, preferiscono andare in quelle Chiese dove si predica un Vangelo alla moda e senza il soprannaturale… Ma questi non sono cattolici, pur andando nelle Chiese non sono riconosciuti da Gesù. «Non vi conosco, non so di dove siete» (Lc 13,25). Peggio ancora succede ai Sacerdoti che predicano il loro vangelo profano e non il Vangelo di Gesù!

Nel Vangelo annunciato da Gesù c’è un messaggio esigente che rende veramente liberi, e non c’è una sola contraddizione. Chi lo legge con Fede avverte una elevazione spirituale, interiore e gioiosa, ed è la risposta di Gesù a quanti Lo adorano.

Il linguaggio di Gesù è perfetto, infinitamente equilibrato, attuale, semplice, veritiero, esigente e giusto. Chiede molto per dare di più!

I Sacerdoti che predicano come vuole Gesù sono considerati antichi da molti cattolici, in realtà sono questi diffamatori cattolici a vivere in una modernità teologica che non viene da Gesù perché inventata dai teologi di oggi grondanti di protestantesimo e senza Dio, senza più credere nel soprannaturale.

Questi cattolici senza Fede offendono i coerenti e si allontanano anche da quelle parrocchie ancora spirituali, e dove se ne vanno? Lontano…

È facile avere «successo» quando non si predica il Vangelo di Gesù e si tace sui peccati, sulle immoralità e non si richiamano i peccatori a cambiare vita. Si deve predicare questo con grande amore e misericordia, allargando le braccia come il padre del figliol prodigo senza giudicare il passato del peccatore.

Quando il peccatore si pente diventa una persona nuova, speciale, corretta, molto gradita a Gesù e protetta con grande amore dalla Madonna.

Un esempio della sacralità del Vangelo sono le persecuzioni subite dall’unica Chiesa di Gesù in questi duemila anni. Oggi i nemici di Gesù si sono coalizzati contro la Chiesa Cattolica.

Tutte le religioni e gli alti gradi delle società segrete, fino ai testimoni di Geova, gli atei e gli anticlericali, i buddisti, tutte le altre comunità cristiane, tutti insieme, quindi, HANNO SANCITO UNA TACITA ALLEANZA CONTRO LA CHIESA CATTOLICA.

La persona buona, chi ha lo Spirito di Dio non perseguita, non odia, non manipola i fatti perché non mente, ma ama, perdona ed aiuta.

Questo santo comportamento oggi è poco praticato, l’inganno e la doppiezza dominano in ogni luogo di potere e non ci sorprende più nulla.

Il fine non può giustificare i mezzi, mai, e bisogna possedere grande onestà intellettuale per capire la centralità del bene comune.

L’onestà non riguarda solo la corruzione, la vera onestà è presente nella mente e nel cuore degli incorruttibili. È più importante l’onestà della mente, dei pensieri, la purezza di quanto viene pensato per il bene personale e dei cittadini. Se uno è onesto nei pensieri, ancora di più lo è nella vita!

L’autenticità dei veri cristiani incontra sempre difficoltà a causa dell’invidia e della reazione frenetica dei cattivi, privi dello Spirito di Dio.

Portare Dio agli uomini: è questa la missione essenziale del Sacerdote, missione che il Ministro sacro è reso capace di realizzare perché egli, che viene scelto da Dio, è stato trasformato in un Altro Cristo, e deve vivere con Lui e per Lui.

I Sacerdoti fedeli a Dio annunciano in ogni circostanza il Vangelo nella Verità. Qualche parrocchiano si allontanerà, altri diranno che il linguaggio della predicazione è esigente, ma questo vuole Gesù. Così faceva Lui e lasciava liberi quelli che si allontanavano da Lui, non meritavano le sue Grazie e perdevano la salvezza eterna. Questo dicevano i tiepidi contro Gesù.

I giusti invece ripetono con Pietro: «Signore, da chi andremo? Tu solo hai parole di vita eterna».

Il cammino cristiano è impegnativo ma rende felici, gioiosi e porta la vera pace. Nessuna religione dona ai seguaci quello che dona il Cristianesimo.

Gesù dona sempre il cento per uno a quanti Lo seguono con amore e mansuetudine.

1 Ave Maria per Padre Giulio

“O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino da ogni male e da ogni persecuzione Padre Giulio e li respingano nell’abisso. Amen”.

3 Ave Maria…

Nel nostro sito numerosi articoli interessanti, libri e altro:  www.gesuemaria.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *