Il piano per demolire la Chiesa dall’interno – 19 Settembre 2021

Domenica 19 settembre 2021

XXV Domenica del Tempo Ordinario

+ VANGELO (Mc 9,30-37)

Il Figlio dell’Uomo viene consegnato. Se uno vuole essere il primo, sia il servitore di tutti.

Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli attraversavano la Galilea, ma Egli non voleva che alcuno lo sapesse. Insegnava infatti ai suoi discepoli e diceva loro: «Il Figlio dell’Uomo viene consegnato nelle mani degli uomini e Lo uccideranno; ma, una volta ucciso, dopo tre giorni risorgerà». Essi però non capivano queste parole e avevano timore di interrogarLo. Giunsero a Cafàrnao. Quando fu in casa, chiese loro: «Di che cosa stavate discutendo per la strada?». Ed essi tacevano. Per la strada infatti avevano discusso tra loro chi fosse più grande. Sedutosi, chiamò i Dodici e disse loro: «Se uno vuole essere il primo, sia l’ultimo di tutti e il servitore di tutti». E, preso un bambino, lo pose in mezzo a loro e, abbracciandolo, disse loro: «Chi accoglie uno solo di questi bambini nel mio Nome, accoglie Me; e chi accoglie Me, non accoglie Me, ma Colui che mi ha mandato». Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

La Sacra Scrittura ci presenta le fasi drammatiche che vedranno la Chiesa rivivere la vicenda terrena di Gesù. È la sua Sposa, non possono non condividere gioie e dolori. Lo stesso è avvenuto tra Gesù e sua Madre, la Creatura perfetta che ha vissuto la dolorosa esperienza del Figlio, anche lo straziante e inimmaginabile dolore di vederLo morire in Croce.

Il Vangelo presenta la profezia di Gesù sui suoi patimenti a causa dei suoi nemici, spiega che «il Figlio dell’Uomo viene consegnato nelle mani degli uomini e Lo uccideranno; ma, una volta ucciso, dopo tre giorni risorgerà».

La Chiesa sta già vivendo l’agonia del Getsemani, insieme alle flagellazioni che arrivano da ogni parte del mondo anticlericale e satanico, senza dimenticare che viene pure coronata di spine dai suoi figli che vivono al suo interno.

È l’ambizione che distrugge la sana spiritualità e fa deviare verso il Male, succede anche a coloro che in passato erano fedeli servitori di Dio!

È il trionfo dei sensi e l’affievolimento delle virtù, questa è la «gioia» di chi non ama più Gesù e di quanti sono inesperti nelle cose di Dio. Senza la conoscenza del Catechismo, almeno dei fondamentali della nostra dottrina, non si può agire per Fede e si segue l’impulso offuscato dalle emozioni del momento.

È essenziale la conoscenza delle nozioni basilari della nostra Fede per riuscire a comprendere dov’è il Male e la presenza del Bene.

La Chiesa si trova sotto questa grande tempesta di attacchi dei suoi nemici perché insegna l’unica Verità, per questo ha molti nemici privi di scrupoli che La odiano e La perseguitano stabilmente per le loro ideologie sataniche e blasfeme. Da duemila anni la Chiesa ha subito attacchi da ogni parte ed è rimasta forte, nell’ultimo secolo i diavoli hanno convenuto didistruggerla dall’interno.

È sotto gli occhi di tutti!

Tantissime notizie di scandali che vengono diffuse dai mass-media, infangano di continuo la purezza della Chiesa, che rimane sempre Santa ma viene tradita con inusitata sfrontatezza da molti suoi uomini, con convinta resa al Male che diventa adesione più o meno lucida alle opere di Satana e tutti i credenti subiscono conseguenze dannose al momento e pericolose per la vita eterna.

L’ascolto di consigli che dispensano i modernisti e la spiegazione contraria della Parola di Dio, vi danneggiano grandemente e solo la Madonna vi aiuterà a comprendere la Verità e ad allontanarvi dai luoghi che non seguono più il Vangelo insegnato da Gesù Cristo.

Non dovete lasciarvi ingannare dalla simpatia o dall’amicizia con chi tiene l’omelia, la salvezza delle vostre anime deve prevalere su tutto.

La Chiesa è fatta di uomini e non molti si mantengono forti e coerenti alla sana dottrina, sono questi Vescovi e Sacerdoti che dovete cercare mettendo da parte la simpatia verso altri che non seguono più Gesù Cristo perché partecipi della nuova teologia modernista, intitolata follemente alla «madre terra». 

Alcuni insospettabili stanno barattando le vostre anime con altro che viene da Satana.

Non dovete condannare nessuno, nemmeno i Sacerdoti modernisti o mondani, pregate per loro ogni giorno e aiutateli spiritualmente ma state attenti agli insegnamenti. La vicinanza deve rimanere e partecipare ai riti sacri se insegnano la Verità del vero Magistero, perché l’anima bisogna salvarla.

Quando Gesù annuncia la sua crocifissione, parla anche della sua risurrezione. Così sarà per la Chiesa. Sembrerà distrutta, faranno di tutto per disintegrarla e livellarla alla false religioni, ma i veri devoti della Madonna continueranno a recitare il Santo Rosario e arriverà presto il trionfo del Cuore Immacolato di Maria.

Non c’è alcun dubbio sulle promesse della Beata Vergine, noi però dobbiamo riflettere di più sul momento che sta vivendo la Chiesa e la necessità della nostra collaborazione spirituale e apostolica per sostenerla in questo drammatico momento.

Noi dobbiamo pregare di più ogni giorno per aiutare Gesù e la Santa Chiesa, per noi e i familiari, per aiutare tutti i nostri fratelli e sorelle.

La coroncina alla Divina Misericordia rivelata da Gesù a Santa Faustina Kowalska è la preghiera più potente dopo la Santa Messa e il Santo Rosario.

In questa pandemia numerosi Vescovi e Parroci sono assaliti dalla paura e non mostrano la Fede che sposta le montagne, questo è una conseguenza della mancanza di Fede, proprio per la ragione che non pregano più. Facciamolo noi per loro. Preghiamo per tutti i Parroci in crisi.

Non rimane altro che pregare molto lì dove vi trovate e oltre il Santo Rosario è il momento di estendere la recita della coroncina alla Divina Misericordia in qualsiasi momento della giornata per coprire le 24 ore del giorno, non solamente alle ore 15 come richiesto da Gesù. Ognuno la reciti con fervore per tutti gli agonizzanti del mondo e per placare l’ira di Dio Padre.

Parlatene a tutti i vostri conoscenti, diffondete l’invito a tutti i vostri contatti, occorrono pochi minuti per la recita di questa potentissima implorazione al Padre buono che vuole liberarci da tutti i mali, occorre anche una Fede viva per comprendere sia la richiesta urgente del Signore, sia la potenza di questa preghiera.

Recitiamo tutti in qualsiasi momento del giorno e della notte questa potentissima coroncina per implorare Misericordia sulla Chiesa, su tutti noi e sul mondo.

1 Ave Maria per Padre Giulio

“O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino da ogni male e da ogni persecuzione Padre Giulio e li respingano nell’abisso. Amen”.

3 Ave Maria…

Nel nostro sito numerosi articoli interessanti, libri e altro:  www.gesuemaria.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *