L’Onnipotenza di Maria Madre di Dio – 01 Gennaio 2022

Sabato 1 gennaio 2022

Maria Santissima Madre di Dio

+ VANGELO (Lc 2,16-21)

I pastori trovarono Maria e Giuseppe e il Bambino. Dopo otto giorni gli fu messo nome Gesù.

+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, i pastori andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il Bambino, adagiato nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò che del Bambino era stato detto loro. Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo Cuore. I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com’era stato detto loro. Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall’Angelo prima che fosse concepito nel grembo. Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Qualche Vescovo ha detto che la Sacra Famiglia di Nazareth visse una forma di emarginazione sociale, questo è un linguaggio di politici comunisti e non di un Vescovo cristiano. I cristiani non devono cadere in questa provocazione, è l’ennesimo tentativo di rapportare questa Sacra Famiglia agli immigrati che i Vescovi modernisti e i comunisti vogliono far entrare massa in Italia.

È la strategia del livellamento che segue il relativismo teologico, scaturito dal modernismo strisciante, una gran brutta bestia che agisce con molta padronanza anche in molti Vescovi e Sacerdoti predicatori che pronunciano il Nome di Gesù Cristo.

Il modernismo fu condannato da Papa San Pio X nel 1907 come la madre delle eresie, si trattava di un disgraziato tentativo di conciliare la Cristianità storica con le scoperte del pensiero e della scienza moderna o, in altre parole, di aprire la Chiesa alle novità del mondo moderno.

In oltre cento anni il modernismo ha lanciato dentro la Chiesa incalcolabili eresie e sono molti i Vescovi e i Sacerdoti impregnati di questa mentalità opposta al Vangelo e al vero Magistero della Chiesa, anche se pronunciano il Nome di Gesù o parole che soddisfano molti incerti cattolici.

Nel secolo scorso un sacerdote gesuita è riuscito con l’aiuto certo dei diavoli, ad inserire sistemi filosofici incompatibili con il Cristianesimo, riuscendo a farli accettare in lunghi decenni a centinaia di migliaia di Vescovi e Sacerdoti.

UN DISASTRO PER LA CHIESA, LA ROVINA ETERNA PER QUANTI HANNO PROFESSATO LA TEOLOGIA DI KARL RAHNER.

Kant, Hegel e Heidegger sono stati pensatori i cui sistemi filosofici non potevano assolutamente applicarsi al Cristianesimo, l’opera diabolica del gesuita Karl Rahner superò quanto di umanamente appariva impossibile e la sua dottrina diffusa all’interno della Chiesa sostituì quella ispirata di San Tommaso d’Aquino e la nefasta eresia si affermò prepotentemente dopo il Concilio Vaticano II.

Per molti si trattò quasi di una seconda rivelazione ma non di Gesù Cristo, semmai di uno dei precursori dell’Anticristo. Già da molti decenni prima ancora del Concilio i gesuiti partorivano eresie gravissime, fino a far esprimere al loro Generale nel 2017 con molta sicura spontaneità e pubblicamente che il diavolo non esiste ed è solo una figura simbolica.

Precisamente il Generale gesuita Padre Arturo Sosa ha affermato che il demonio è «una figura inventata per esprimere il Male».

Questa introduzione ci ricorda che le eresie che circolano nella Chiesa sono tante e centinaia di milioni di cattolici ascoltano nelle omelie e nei colloqui con Sacerdoti modernisti un’altra dottrina, anche se viene sempre utilizzato il Nome di Gesù, ma non parlano del vero Vangelo, non insegnano più il Vangelo del Signore.

NEI MIEI COMMENTI GIORNALIERI VI AIUTO A CONSERVARE LA VERA FEDE CATTOLICA, A RIMANERE FEDELI A GESÙ, VI FACCIO CONOSCERE IL VERO MAGISTERO DELLA CHIESA, VI SPIEGO L’ECCEZIONALE CATECHISMO DEL 1992 PROMULGATO DAL PAPA SAN GIOVANNI PAOLO II.

Nella mia vita non ho mai scritto né detto neanche una breve parola diversa dal Vangelo e dal vero Magistero, la mia fedeltà alla Fede della vera Chiesa è totale, incondizionata.

Intanto diventano sempre più numerose le eresie contro la Madonna, alcune sono irripetibili e l’opera degli eretici dentro la Chiesa è quella di eliminare la devozione alla Santissima Madre di Gesù Cristo. Cosa ne guadagnano? Nulla davanti a Dio e hanno perso tutto il Bene, sono soddisfatti per l’affermazione delle loro idee, esultano con l’euforico squilibrio di Satana e non interessati alla Parola di Dio.

Nel linguaggio dei Sacerdoti modernisti opposti alla sana dottrina, compresi i Vescovi, non si parla del soprannaturale, ed è evidente che in essi non c’è l’azione dello Spirito Santo. I cattolici più spirituali lo percepiscono e sono addolorati ma non disorientati perché sanno. Quando qualche Ministro di Dio non parla del soprannaturale, si è perso nella sregolatezza.

Oltre l’indifferenza verso l’Eucaristia e la Confessione, l’attacco più maliziosamente insinuante, come ho scritto, è contro la Madonna.

L’antica liturgia della Santa Chiesa ha inserito la solenne festività di Maria Madre di Dio nel primo giorno dell’anno, a indicarci che dobbiamo trascorrere tutti gli altri giorni dell’anno insieme a Lei, è Lei ad accompagnare sempre i veri cristiani nel Cuore di Gesù attraverso il corretto cammino spirituale.

Senza la Madre di Dio non c’è cammino di Fede, la prova sono tutti i Santi della Chiesa, mentre nelle chiese che si sono separate dalla vera Chiesa con scismi politici e simulatori, non sono mai emerse figure eccelse di santità come San Francesco, San Pio, Santa Rita, Sant’Antonio, ecc.

Solo i veri devoti della Madonna entrano nel cammino autentico del Vangelo di Gesù, lo ha detto numerose volte il Signore nelle rivelazioni a Sante come Margherita Maria Alacoque e Faustina Kowalska.

La Madonna è la Maestra di perfezione, la formatrice dei Santi e Dio Figlio ha scelto sua Madre  ricolmandoLa di ogni dono e Grazia. La Maternità Divina della Madonna comporta privilegi quasi infiniti e grandezze per noi inimmaginabili.

L’Onnipotenza per Grazia della Vergine Maria viene comprovata negli esorcismi e nelle preghiere di liberazione, con i diavoli che tremano al sentire il solo Nome di Maria Santissima e perdono potere, sono anche costretti ad allontanarsi dalle persone possedute perché non resistono all’invocazione dell’Immacolata Concezione.

Non c’è alcun dubbio sulla potentissima mediazione della Madre che soffre per i suoi figli che tradiscono Gesù, per l’odio presente nel mondo.

In Cielo gli Angeli e i Santi contemplano con ammirato stupore la gloria eccelsa della Vergine Maria, e sanno bene che tanta dignità la può possedere esclusivamente Colei che è per sempre la Madre di Dio. «Mater Creatoris, Mater Salvatoris».

Per questo nelle litanie la prima lode che si rivolge alla Madonna è «Sancta Dei Genetrix», e le invocazioni che seguono sono quelle che convengono alla Maternità Divina: «Santa Vergine delle vergini, Madre della Divina Grazia, Madre purissima, Madre castissima…».

La Santa Chiesa ha sempre cantato queste lodi alla Donna vestita di Sole dell’Apocalisse, nata Immacolata perché predestinata a diventare Madre di Dio, quindi l’operazione di minimizzare la devozione a questa potentissima Regina e Signora dell’Universo è disonesta e protestante, è una strategia voluta da Satana e quanti la portava avanti sono i suoi burattini.

Maria Santissima viene chiamata dalla Santa Tradizione della Chiesa, «capolavoro della Trinità», tale capolavoro non è una circostanza accidentale nella vita del cristiano. Non è neppure una persona che Dio ha colmato di tanti doni perché noi ci limitassimo ad ammirarLa.

Questo capolavoro della Trinità è Madre di Dio Redentore e, per questo, anche Madre nostra, di ognuno di noi, deboli esseri umani. È anche Corredentrice subordinata al Redentore, alleata di Dio e nemica del diavolo, Colei che ci protegge da tutti i pericoli.

«Madre mia!», Le abbiamo detto incalcolabili volte.

La Sacra Scrittura ci parla della Madonna come della più eccelsa di tutte le creature, la Benedetta, la più lodata fra le donne, la piena di Grazia, Colei che «tutte le generazioni chiameranno Beata».

La Chiesa ci insegna che Maria occupa, dopo Cristo, il posto più alto e insieme il più vicino a noi, a motivo della sua Maternità Divina.

Ella fu per Grazia di Dio esaltata, dopo il Figlio, sopra tutti gli Angeli e gli uomini. «Per mezzo tuo, Vergine Maria, si compie la parola dei Profeti che annunciava Cristo Signore: Vergine hai concepito, Vergine hai generato».

Gesù non apparve sulla Terra all’improvviso come piovuto dal Cielo, ma si fece realmente Uomo come noi, assumendo la nostra natura umana nel grembo purissimo della Vergine Maria. Gesù in quanto Dio è generato eternamente da Dio Padre fin dall’eternità, «non fatto».

Gesù in quanto Uomo, nacque nel tempo, «fu fatto» da Maria, prese la Carne della Madre.

Se il Signore nostro Gesù Cristo è Dio e nato come Uomo da Maria, come potrebbe non essere Madre di Dio la Santa Vergine che Lo ha generato?

È questa la Fede che ci trasmisero i Santi Apostoli, anche se essi non hanno fatto uso di questo termine. Ciò è stato solennemente definito dal Concilio di Efeso nel 431. Quando la Vergine rispose di sì, liberamente, ai disegni che il Creatore Le rivelava, il Verbo Divino assunse la natura umana: l’Anima razionale si è unita al Corpo, formato nel seno purissimo di Maria Santissima.

La natura divina e la natura umana si sono unite in un’unica Persona: Gesù Cristo, vero Dio e, da quel momento, vero Uomo.

Unigenito eterno del Padre e, dall’Incarnazione, come Uomo, vero Figlio di Maria: le due nature sono parte dell’unica Persona di Gesù e la Madonna è Madre del Verbo incarnato, della Seconda Persona della Trinità Beatissima che ha unito a sé per sempre -senza confusione- la natura umana.

Possiamo dire ben forte alla Vergine Santa come la lode più bella, le parole che esprimono la sua più alta dignità: Madre di Dio.

Alla Madonna è molto gradito che oggi Le ripetiamo le parole dell’Ave Maria: «Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi».

In questo nuovo anno proponiamoci anche di meditare molto le grandezze della Madonna e soprattutto della Persona di Gesù. La Fede aumenterà.

Pregate più Corone del Santo Rosario per ottenere più Grazie ed aiuti, pregatelo con i vostri familiari ogni sera, soprattutto con i vostri figli.

Da parte mia continuo a pregare ogni giorno per ognuno di voi e chiedo con insistenza a Gesù Eucaristia di donarvi quanto vi necessita, e alla Madre di Dio di guarirvi dai mali spirituali e fisici, dalle malattie e da ogni sofferenza. Tutto si può ottenere quando si prega.

Fate di più nella vita spirituale, nel rinnegamento e nelle virtù, le Grazie arriveranno. Partecipate alla Santa Messa e confessatevi con frequenza.

Benedico di cuore ognuno di voi. Pregate ogni giorno per me. Vi auguro un Santo Anno di Grazie, salute spirituale e fisica, di vittoria sul Male!

1 Ave Maria per Padre Giulio

«O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino da ogni male e da ogni persecuzione Padre Giulio e li respingano nell’abisso. Amen».

3 Ave Maria…

Nel nostro sito numerosi articoli interessanti, libri e altro: www.gesuemaria.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *