Gesù compie il primo esorcismo e caccia i diavoli – 11 Gennaio 2022

Martedì 11 gennaio 2022

I Settimana del Tempo Ordinario

+ VANGELO (Mc 1,21-28)

Gesù insegnava come uno che ha autorità

+ Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù, entrato di sabato nella sinagoga, a Cafarnao, insegnava. Ed erano stupiti del suo insegnamento: Egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi. Ed ecco, nella loro sinagoga vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e cominciò a gridare, dicendo: «Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi Tu sei: il Santo di Dio!». E Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci da lui!». E lo spirito impuro, straziandolo e gridando forte, uscì da lui. Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda: «Che è mai questo? Un insegnamento nuovo, dato con autorità. Comanda persino agli spiriti impuri e gli obbediscono!». La sua fama si diffuse subito dovunque, in tutta la regione della Galilea. Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

Da ieri con il Tempo Ordinario stiamo meditando il Vangelo di San Marco e lo faremo per nove settimane, considerando che questo Tempo dura trentaquattro settimane fino alla solennità di Cristo Re dell’Universo anche con l’inserimento del Tempo Pasquale.

Già nel primo capitolo San Marco vuole mostrare che Gesù Cristo non è un uomo comune, la sua stessa capacità di dominare i demoni e di costringerli ad allontanarsi dalle persone possedute è il chiaro segno della presenza di Dio in Lui.

Il Vangelo di Marco ha la caratteristica di essere diretto, essenziale, mira alla conversione dei romani e per suscitare grande interesse in loro, presenta il Signore come infallibile guaritore e dominatore dei diavoli. Racconta tutto quello che viene considerato clamoroso nella Vita di Gesù, iniziando con la liberazione di un posseduto.

Tra i cristiani non è presente questo importante aspetto di Gesù, non hanno la convinzione della sua Onnipotenza, che può guarire ogni malattia e liberare definitivamente da qualsiasi disturbo satanico. Questa mancata conoscenza di Gesù fa ricorrere alla magia occulta. Il ricorso alla magia occulta da parte di cattolici confusi è la spiegazione della loro debolissima Fede e di una soluzione malefica!

Oggi viene presentato questo esorcismo indiscutibile, e Gesù mostra il pieno dominio sui diavoli, inoltre gli stessi diavoli sono terrorizzati di trovarsi dinanzi al «Santo di Dio».

Seguiranno altri esorcismi nel Vangelo ma già questo è sufficiente per evidenziare che Gesù fece esorcismi e distrusse la supremazia dei diavoli, poi ognuno di noi è chiamato a lottare con la preghiera e le virtù per vincere i diavoli, sempre nel Nome di Cristo.

Con la vittoria di Gesù sui diavoli, tutti i suoi seguaci hanno questo potere, da esercitare nel suo Nome, nella preghiera unita ad una vita virtuosa.

Molti non riescono a liberarsi dalle negatività per la preghiera incostante o con la Fede debole, mentre quelli che pregano con maggiore intensità, avvertono giorno dopo giorno la diminuzione del potere dei diavoli e si sentono più sereni e liberi.

Dove è presente la negatività dei diavoli, non sempre c’è una preghiera superiore al male che si vive e che causa grande sofferenza. La scarsa preghiera lascia i diavoli tranquilli ed essi continuano a causare sofferenze, anche disturbi ossessivi con pensieri contrari alla verità.

La presenza dei diavoli in una persona, la trasforma in un burattino mosso da pensieri negativi e le parole che esprime questa persona sono cattive, negative, piene di tristezza. Vede la realtà secondo una visione distorta. Sono i sentimenti che trasmette Satana e già da questo è possibile capire la sua azione.

Molti cristiani soffrono periodicamente senza una valida spiegazione e non si rivolgono al Sacerdote, sono attacchi diabolici che non riescono a distinguere per la poca spiritualità e si lasciano trasportare da pensieri sempre negativi e opposti all’amore, alla verità, al bene degli altri, anche dei propri familiari.

Le maledizioni e le fatture esistono e chi le nega non ha Fede in Dio, non conosce l’azione dei diavoli, non ha spiritualità per capire.

Molto spesso i mali satanici arrivano dai più vicini, sono dovuti alla cattiveria di conoscenti e anche di parenti e familiari. Sembrerà strano, ma l’odio esistente tra due familiari non è già espressione di avversità e capacità di compiere di tutto per danneggiare l’altro?

«Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi Tu sei: il Santo di Dio!».

Il terrore dei diavoli scaturisce dalla presenza di Gesù e di Maria Santissima. Loro due si rendono presenti quando c’è una preghiera fervorosa, si devono invocare con la certezza del Loro intervento. Solo chi vuole rimanere schiacciato dalle negatività, dai pensieri malefici, dalla tristezza gelida, non prega e non chiede costantemente aiuto.

Quando Gesù viene invocato con Fede, risponde sempre e obbliga i diavoli a lasciare (prima o poi) le persone colpite o sottoposte a pesanti ossessioni: «“Taci! Esci da lui!”. E lo spirito impuro, straziandolo e gridando forte, uscì da lui».

Anche riguardo le malattie bisogna valutare nella preghiera la provenienza, se c’è l’agire dei diavoli per mezzo di maledizioni e fatture.

È preferibile rivolgersi a un Sacerdote esperto, piuttosto che tentare di dare una spiegazione personale. Le cure mediche e le medicine sono indispensabili, ma se la malattia o una sofferenza dolorosa arriva dalla presenza satanica, con le preghiere diminuisce fino a sparire. Spesso termina nell’istante in cui un Sacerdote prega e impone le mani sulla testa.

I non credenti non capiscono la gravità della presenza dei diavoli e i diavoli compiono tutto quello che vogliono dove non c’è la Fede in Gesù Cristo. Anche molti cristiani restano freddi nei confronti di Gesù. Poco Lo avvertono perché ancora meno Lo amano. La distanza da Lui aumenta sempre più per la vita dissipata e immorale.

Fermatevi a meditare ogni giorno sulla Persona di Gesù. Nessuna cosa è più importante di Lui, nessuno potrà mai donarvi i suoi aiuti.

Per incontrare Gesù è importante confessarsi spesso. Chi ne è impedito per qualche ragione, non perda mai la speranza, preghi con fiducia e chieda perdono a Gesù nel proprio cuore. Anche se non c’è il Sacramento, è presente quantomeno un pentimento.

Una grande vittoria dei diavoli è la dimenticanza della Confessione, sia da parte di moltissimi Sacerdoti che dei fedeli. Da dove arriva questa avversione per la Confessione? Dai diavoli. Riescono ad infondere con facilità una sorta di insofferenza e di fastidio, tutti i Sacerdoti tiepidi si convincono della sua inutilità e lasciano trionfare il protestantesimo!

In questa Casa di Preghiera che continuiamo a completare, è possibile confessarsi.

Tutte le opere di Dio si realizzano con grandi difficoltà, questo avveniva anche ai grandi dell’apostolato come San Giovanni Bosco, San Massimiliano Kolbe, San Orione, San Pio e tutti gli altri che hanno realizzato opere per far conoscere Gesù e Maria e per la diffusione del Vangelo.

Pregate per questa Casa di Preghiera. In tante parti del mondo la Madonna fa costruire opere per suscitare molta preghiera e vincere il Male.

Anche in questa nostra Casa di Preghiera la Madonna si rende presente e le prove sono molteplici, ne cito alcune: chi prega qui scopre la pace interiore, le famiglie ritrovano l’armonia, le persone confuse ritrovano la serenità, i diavoli si allontanano dalle persone che pregano, chi ha malattie causate dalle negatività sta meglio e spesso si libera, numerosi ammalati sono guariti davanti la Grotta della Madonna di Lourdes, le persone avvertono il desiderio intimo di pregare di più o di ricominciare un serio cammino spirituale per amare di più Gesù e la Madonna, e vivere nella verità del Vangelo.

Per fare donazioni e aiutare questa Opera voluta dalla Madonna: https://www.gesuemaria.it/sostienici/

Tutto arriva dalla Grazia di Dio, per intercessione della Madonna. Io continuo a pregare ogni giorno per tutti voi che leggete e i vostri familiari!

1 Ave Maria per Padre Giulio

«O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a Te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di satana, io chiedo umilmente di mandare legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia, liberino da ogni male e da ogni persecuzione Padre Giulio e li respingano nell’abisso. Amen».

3 Ave Maria…

Nel nostro sito numerosi articoli interessanti, libri e altro: www.gesuemaria.it

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Antonia ha detto:

    GRAZIE A LEI PADRE GIULIO,MI SONO AVVICINATA,A DIO A GESU’ CRISTO ALLA RELIGIONE GRAZIE..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *