SOSTIENI LA NOSTRA ATTIVITA' - ACQUISTA ONLINE

libro pieghevole corone icone

LIBRI

PIEGHEVOLI

CORONE

ICONE SACRE

Sabato 11 marzo 2017

Sabato 11 marzo 2017

I Settimana di Quaresima

+ VANGELO (Mt 5,43-48)

Siate perfetti come il Padre vostro celeste.

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo prossimo” e odierai il tuo nemico. Ma Io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei Cieli; Egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste». Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro

La nostra natura umana è ribelle e senza l’incontro con la Grazia di Dio, si è incapaci di controllare una forza selvaggia che si porta interiormente, perché impulsiva, violenta. Questa forza selvaggia non è presente solo in quelle persone che riempiono i telegiornali per i reati penali di vario genere che commettono o in quelli che vengono identificati come guerriglieri e terroristi.

È una forza selvaggia presente anche negli aristocratici o nei potenti o in coloro che tradiscono Gesù Cristo per 30 denari.

La forza selvaggia presente in coloro che non seguono Gesù e agiscono con grande malizia, è scontrosa, crudele, violenta e anche disumana.

Quelli che in questo mondo vengono considerati nobili per uno status privilegiato riconosciuto dall’autorità, sono abituati a seguire cerimoniali, formalità, consuetudini e galatei che danno una evidente rappresentazione esteriore del loro lignaggio. Senza il rispetto di certi comportamenti sarebbero nobili decaduti…

Quello che mostrano all’esterno appare di una perfezione precisa, tranne quelle gaffe che solitamente amano commettere molto spesso alcuni, tra cui il marito della regina inglese. È difficile per il resto trovare comportamenti esteriori disordinati o selvaggi nella nobiltà.

Mi sto riferendo comunque all’aspetto esteriore, precisiamo bene la differenza. Di quello interiore conosce tutto solo Dio e dalle scelte economiche, politiche e sociali compiute da tanti nobili, si deve ammettere che sono molto lontani dal Regno di Dio.

La forza selvaggia presente in tutti coloro che non pregano è un dato oserei dire scientifico, accertato dalle vicende che si riscontrano quotidianamente, è un dato che gli studiosi indicano come quasi matematico.

Ci sono delle eccezioni, nessuno lo mette in dubbio, e io credo che molte persone che non pregano, riescono a controllare gli impulsi selvaggi.

Non intendo comunque comportamenti violenti o spietati, infatti si uccide la dignità dei buoni anche con la lingua, si causano danni inimmaginabili inviando maledizioni a quanti non pregano e patiscono spesso le pene dell’inferno, senza riuscire a comprendere il diluvio di negatività che si abbatte in loro.

Ho parlato di nobiltà per far comprendere che non è quello che appare a dare la vera identità di una persona, non sono i titoli nobiliari né le ricchezze a rendere una persona migliore delle altre. Sappiamo che Gesù predilige i buoni, i puri di cuore, gli onesti e quanti compiono buone opere per amore suo.

Dobbiamo però capire cosa devono fare quelli che portano dentro una forza selvaggia, dovuta alla mancata conversione, quindi alla lontananza da Gesù e dalla Madonna o dai comportamenti cattivi volontari.

Non mi rivolgo a voi parrocchiani, è un discorso rivolto ai vostri conoscenti, anche familiari, persone che conoscete e che potete aiutare inizialmente con la preghiera e poi con i buoni consigli. Impegnatevi a pregare ogni giorno per tutte le persone che conoscete e che corrono il rischio di perdersi eternamente.

Recitate il Santo Rosario anche per loro, ricordateli durante la Santa Messa, fate delle penitenze, piccole o grandi per loro.

Pregate innanzitutto per quanti vi hanno fatto del male, perdonateli con il cuore e chiedete al Signore di farvi dimenticare le diffamazioni e altre prove patite a causa dei cattivi. Dimenticare non significa annullare dalla mente quanto è avvenuto, risulta difficile, è invece l’intervento della Grazia di Dio che rende quei ricordi quasi dolci, scompare ogni forma di odio e ribellione contro i cattivi.

“Amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano”, lo dice Gesù ed è possibile attuarlo con il suo aiuto.

Tutto è possibile insieme al Signore, non dimentichiamolo mai. Aggiunge: “… affinché siate figli del Padre vostro che è nei Cieli”. Si vive da veri figli del Padre quando si amano i fratelli che ci hanno arrecato del male.

Non potete immaginare quanta persecuzione ho subito io da parte dei modernisti che vogliono una Chiesa protestante e di quanti hanno tradito la loro vocazione per la carriera, il potere, il denaro ottenuto anche con metodi diabolici.

Quale modo hanno scelto per la mia distruzione? Ogni forma di persecuzione, ogni tipologia di diffamazione, magari applicando a me le loro corruzioni. Così hanno fatto con Gesù, con Padre Pio, con tutti i cattolici autentici che donano la loro vita interamente a Dio.

Quanto vorrei potermi confrontare pubblicamente con questi miei diffamatori per discutere principalmente della nostra Fede e mostrare la santità della nostra sana dottrina, per dimostrare che l’unica Chiesa voluta da Dio è quella Cattolica e alla fine, abbracciarli per mostrare il mio totale perdono, senza conservare alcuna rivalsa, come effettivamente mi trovo da molti anni!

Non conservo rancore verso alcuno! Solo amore e perdono!

Non ho sofferto per lunghi anni a causa delle persecuzioni e delle diffamazioni create con metodi escogitati da più di un genio del male, ho sofferto per gli ostacoli all’apostolato, senza però accusarmi di un solo mio errore. Quindi, senza alcuna prova, senza avere commesso alcun errore di alcun tipo, lo stesso hanno agito come ferocia selvaggia, un agire da burattini.

Il colpevole rimane sempre lui, quel fallito di satana, a cui va riconosciuta la straordinaria capacità di saper lavorare bene come burattinaio.

Ho perdonato e perdono ogni giorno quanti mi hanno arrecato illimitati danni sotto aspetto, questo posso farlo con la Grazia di Dio.

Comunque, il mio pensiero principale molte volte al giorno è rivolto a tutti voi iscritti a questa newsletter e parrocchiani virtuali.

Prego ogni giorno con particolare affetto per tutti voi e i vostri familiari. Ricordatelo sempre: tutti mi siete cari e ogni giorno vi presento a Gesù Eucaristia, vi ricordo alla Madonna, mi ricordo di tutti voi e dei vostri familiari. Chiedo a Gesù e alla Madonna di aiutarvi, proteggervi, donarvi tutto quello che vi necessita.

Gesù e la Madonna contano moltissimo sulle preghiere di voi laici, soprattutto e ovviamente sulla vita donata a Loro dei Ministri di Dio!

1 Ave Maria per Padre Giulio

Per la Santa Chiesa e per i Sacerdoti

O Gesù mio, ti prego per la Chiesa intera: concedile l’amore e la luce del tuo Spirito, rendi efficaci le parole dei Sacerdoti, affinché spezzino anche i cuori più induriti e li facciano ritornare a Te, o Signore.

Signore, dacci Sacerdoti Santi, e Tu stesso conservali nella serenità.

Fa che la potenza della tua Misericordia li accompagni dovunque e li custodisca contro le insidie che il demonio non cessa di tendere all’anima di ogni Sacerdote. La potenza della tua Misericordia, o Signore, distrugga tutto ciò che potrebbe offuscare la santità del Sacerdote, perché Tu sei Onnipotente.

Ti chiedo, Gesù, di benedire con una luce speciale i Sacerdoti dai quali mi confesserò nella mia vita. Amen.

Consacrazione dell’Italia

O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, tu hai sempre guardato all’Italia con quello stesso occhio di predilezione con cui l’ha guardata il tuo figlio Gesù.

Tu hai voluto questa terra disseminata dei tuoi Santuari.

Te la consegniamo, questa nostra Patria: sia sempre tua e del tuo Figlio; custodiscila.

Sia pura la Fede, siano buoni i costumi, siano ordinate le famiglie, sia cristiana la scuola; e regni la giusta pace tra tutti.

Che questa Italia continui a svolgere e compia sempre meglio la sua missione: di essere centro vivo ed operante di civiltà cristiana.

Sostieni l’apostolato per Gesù e Maria.  Aiuta con donazioni la diffusione del Vangelo, la Parola di Vita che salva le anime e guarisce le malattie. Il nostro apostolato è vastissimo e non abbiamo fini di lucro, abbiamo bisogno di offerte per sostenere tutte le spese. Aiutaci a continuarlo secondo il Cuore di Gesù. Il nostro forte impegno vuole far conoscere Gesù ovunque e diffondere la vera devozione alla Madonna. Vogliamo diffondere e difendere la sana dottrina della Chiesa. Il vostro contributo economico è un segno di stima e di amore, manifestazione di vicinanza e di Fede. Diventa anche tu difensore dell’unica Chiesa fondata da Gesù. “Dai loro frutti li riconoscerete” (Mt 7,16).

http://www.gesuemaria.it/chi-siamo/sostienici.html

Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.

Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.

Proposito

Durante la Santa Messa devo guardare Gesù nelle specie eucaristiche, lodandolo per la sua presenza, per il dono che fa di sé, con parole nuove, cariche di amore e di ringraziamento.

Pensiero

Bisogna pregare molto semplicemente e dire: mio Dio, ecco un’anima ben povera che non ha niente, che non può nulla. Fammi la Grazia di amarti, di servirti e di conoscere che non sono nulla. (Santo Curato d’ Ars)

Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera efficace, già utilizzata da decine di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna. Potete stamparla dal nostro sito:

http://www.gesuemaria.it/apostolato/efficace-preghiera.html

Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione di preghiera, già siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare in comunione di amore nelle stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le intenzioni della Madonna. Ognuno decide se partecipare alle due Corone oppure a una delle due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in comunione con Gesù, la Madonna e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente.

Tags: vangelo

Copyright © 2016 Associazione Cattolica Gesù e Maria