PENSIERI MARIANI

PENSIERI MARIANI
di Padre Angelo Cantons
 
1) Scrivere sulla Madonna qualche pensiero è il più gradito ossequio alla stessa Vergine santa; ancora più gradito quanto più ci costa.
2) Gesù, Che ci vuole santi, ha creato le Grazie per la nostra santificazione e le ha collocate in Maria. Se noi non andiamo a Lei, quelle Grazie resteranno inutili.
3) Maria è quasi stampo di santificazione, formato dall’unione con Gesù Cristo.
4) «Qui elucidant Me vitam aeternam habebunt». Loda Maria: chi ora intorno a Lei, chi parla di Lei, e chi fa pubblicamente pratiche in Suo onore.
5) Maria per noi è una realtà invisibile, ma ben percettibile se La invochiamo; è paragonabile alla realtà impalpabile delle onde radiofoniche.
6) La sincera, cordiale, filiale devozione alla Madonna è un importante segreto per la propria santificazione; infatti la Madonna è Madre che vivifica, è Mediatrice che trasmette, è la seconda mano, e il secondo Cuore di Gesù, verso di noi!
7) Per Maria è poco se abbiamo devozione a Lei: ci vuole affetto filiale, dipendenza…
8) L’anima orgogliosa non sopporta la devozione a Maria, anzi ne disprezza le pratiche.
9) Lasciandoci Gesù Maria per Madre ci ha dato in Lei: una consigliera nei dubbi, una compagnia per il cuore, un’infermiera dello spirito, un’avvocata presso Dio, un’amministratrice di Grazie, un supplemento alle nostre miserie… un punto d’appoggio per elevarci a Lui.
10) Allorché l’orgoglio domina l’anima, questa riprova ed osteggia anche il culto alla Madre di Dio!
11) Vie di Dio nell’apostolato sono: l’orazione (orazione di meditazione ed orazione di supplica preghiera), l’incanalamento della divina parola, il sacrificio personale dell’apostolo, l’aiuto spirituale per i santi Sacramenti…, la devozione (pratica ed insegnata) a Maria Santissima, la «Mater divinae gratiae», la «Refugium peccatorum», la «Consolatrix afflictorum», la «Regina Apostolorum»
12) Ben intesa la devozione alla Madonna è dare a Lei la possibilità di amare Dio col nostro cuore, e di servirLo attraverso le nostre mani.
13) Perché tanto accanimento dei «moderni» eretici contro la Madonna e contro il culto a Lei? Non sarà per l’orgoglio di sottomettersi per Iddio ad una Donna…, come fu l’orgoglio nei demoni, che li fece insorgere contro il Verbo Incarnato, cioè contro l’idea di sottomettersi, nel Figlio di Dio, ad una natura umana, inferiore alla loro natura angelica?
14) Cosa strana, invece: gli uomini orgogliosi, che ricusano di riconoscere come loro Regina e Sovrana la grande Donna ideale, che il Figlio di Dio ha imparentato a Sé, si sottomettono e si rendono schiavi di alcune donne ben altro che sante e purissime ed imparentate a Dio… e le adorano, e le fanno signoreggiare su loro stessi!
15) La devozione a Maria può essere falsa se cerca solo beni materiali, vera se cerca la santificazione, perfetta se ci si serve di Lei per farsi santi.
 

Copyright © 2016 Associazione Cattolica Gesù e Maria