• Home
  • Modernismo e Chiesa Cattolica

Modernismo e Chiesa Cattolica

Il modernismo fu un complesso di idee e atteggiamenti culturali maturato in seno alla chiesa cattolica a cavallo tra Ottocento e Novecento, che mirava a conciliare il messaggio cristiano con la cultura contemporanea, con la scienza e con le emergenti esigenze sociali.
Si trattò di un movimento vario e poliedrico che intendeva che la chiesa facesse proprie tutte le conquiste della vita moderna nei campi dell’attività teoretica, scientifica, sociale e culturale. La proposta modernista toccò anche il campo dottrinario: la Bibbia venne letta secondo il metodo critico-filologico, allo scopo di restituirle la sua autenticità storica; la storia della chiesa venne studiata con un criterio più rigorosamente scientifico; la teologia e l’esegesi biblica furono riviste allo scopo di conciliare la dottrina tradizionale con i risultati del pensiero moderno.
Il movimento modernista si diffuse soprattutto in Italia ed in Francia. In quest’ultimo Paese il modernismo ebbe in Alfred Loisy ed Eduard Le Roy gli esponenti di maggior rilievo: il primo, partendo da basi razionalistiche arrivò a mettere in dubbio la divinità di Cristo e la stessa risurrezione; il secondo, giunse a svuotare il dogma del suo valore dottrinale e lo giustificò in quanto norma di condotta. In Italia il modernismo si diffuse sia in campo ecclesiastico che in campo letterario.
I due esponenti più prestigiosi in campo ecclesiastico furono senza dubbio Ernesto Buonaiuti e Romolo Murri. Quest’ultimo, in particolare, portò il disegno modernista sul piano politico e sociale, facendosi promotore di un’idea di democrazia cristiana vicina alle istanze sociali del popolo e lontana dalla visione delle gerarchie ecclesiastiche.
La risposta della gerarchia ecclesiastica alla proposta modernista fu di estrema chiusura. Nel 1907 il decreto Lamentabili condannò 65 posizioni chiave del movimento, mentre nello stesso anno la lettera enciclica Pascendi di Pio X condannò in blocco il modernismo come compendio di tutte le eresie.
Nel 1910, infine, fu imposto uno specifico giuramento anti-modernista a tutti i sacerdoti in contatto continuo con i fedeli e dediti all’insegnamento.

Tags: modernismo, chiesa

Copyright © 2016 Associazione Cattolica Gesù e Maria