La corruzione sessuale

I) BASE DELL'ANALISI
Il metodo in assoluto più efficace per ridurre le nascite è quello di indurre alla corruzione sessuale. I popoli più corrotti sessualmente sono sempre quelli meno prolifici, e questo perché, al di la delle religioni, delle ideologie, delle mode e delle condizioni economiche, l'uomo resta sempre lo stesso.
L'unico ambito nel quale un uomo ed una donna possono progettare la nascita di un bambino è quello di un legame stabile e di durata potenzialmente eterna. Stiamo parlando del legame matrimoniale o di quello, non cristiano, della convivenza.
Pertanto, mai nessuno mette in cantiere, volontariamente, un figlio quando il suo rapporto con il coniuge entra in crisi.
La crisi più grave nella quale può precipitare un rapporto di coppia è quella legata all'infedeltà.
L'uomo e la donna pretendono l'esclusiva reciproca. Tale è l'immutabile natura umana.
In una popolazione, quando la corruzione sessuale s'insinua, il legame stabile e duraturo tende a non formarsi, o, se si forma, è sempre "a rischio".
Ciò riduce le nascite nell'esatta misura in cui cresce la corruzione sessuale.
 
La corruzione sessuale può essere indotta in molti modi, ma essenzialmente lo si fa proponendo, senza mai imporre, comportamenti depravati. Le "proposte" vengono da "artisti" in tutto e per tutto al servizio del potere REALMENTE dominante in Occidente, oppure vengono da giornalisti ed opinionisti.
L'arte, come la stampa, è sempre stata al servizio del potere. In India, è al servizio dei bramini indù. In Cina, è al servizio dell'elite comunista... e da noi... è al servizio di una lobby che dirige i nostri destini...
Ora cercheremo di capire come gli artisti ed i giornalisti assolvono al compito di corrompere sessualmente le masse da sterilizzare.
 
II) La nascita del rock
Possiamo approssimativamente datare, con la nascita del rock, l'inizio della campagna di sterilizzazione delle masse occidentali. Quando nacque, il rock fu progettato "solo" per questo. Infatti "rock and roll" significa, letteralmente, "rollio e beccheggio"; ovverosia il movimento che fanno le automobili dove si sta facendo sesso. Rock and roll, nel gergo americano, significa, in sostanza,"fare l'amore in macchina", ma l'espressione è molto più volgare di quella da me virgolettata.
Negli anni cinquanta, il rock and roll, con le continue contorsioni del bacino dei cantanti alla elvis presly; segnò l'inizio di quella rivoluzione sessuale che ridusse in maniera drastica le nascite in tutto l'Occidente.
Sempre nell'ambito musicale, è da segnalare il continuo aumentare del livello di perversione propagandata. Negli anni sessanta il "porno-rock" non esisteva, ora abbiamo raggiunto e superato il "livello" di veronica ciccone, pornodiva e cantante, da tutti nota col nome d'arte blasfemo di "madonna"... Un tempo esisteva come supremo modello di femminilità la Madonna, sublime esempio di pudicizia, oltre che di moglie e di madre ideale. Ora la musica rock propone, come detto, una ben altra madonna all' "adorazione" delle masse giovanili... una madonna che non manca di dichiararsi prostituta.
Se andassimo a fare una statistica scopriremmo che il numero delle cantanti palesemente depravate ed il numero dei cantanti dichiaratamente omosessuali, o comunque depravati, è, in percentuale, rispetto alla popolazione comune, semplicemente mostruoso.
Ovvero, la percentuale di cantanti maschi omosessuali è spropositatamente maggiore rispetto alla norma. Quei pochi cantanti maschi, che omosessuali non sono, non nascondono di condurre una vita sessuale quanto mai promiscua... Per quel che concerne le "femmine" del rock, se non assumono atteggiamenti viriloidi alla Gianna Nannini, sono mangiatrici di uomini alla Anna Oxa; oppure entrambe le cose, come la Rettore.
L'effetto "testimonial", che il regime riesce a determinare scegliendo gli idoli delle masse giovanili soprattutto fra i depravati di ogni sorta e tipo, è DEVASTANTE. Tantissimi giovani beoti, sempre più privi di senso critico, tendono ad imitare, in ogni aspetto, la vita e la morale dei propri idoli canterini.
A riguardo della corruzione sessuale a finalità antinatali indotta dalla musica "leggera", vi è un'ultima riflessione da compiere.
Nell'ambito del mondo canzonettitico, ed in particolare del mondo della musica leggera italiana, vi sono moltissimi brani apparentemente innocui che presentano invece pericolose insidie dal lato del convincimento occulto, anche se non propriamente subliminale. Per spiegarmi meglio farò l'esempio della celeberrima canzone "Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte" di Gianni Morandi (cantante dalla faccia pulita per antonomasia). Nel citato brano musicale, il cantante impersona un ragazzo geloso per aver visto la propria ragazza mano nella mano insieme ad un altro; il brano testualmente recita: "tu digli a quel coso\ che sono geloso\ e se lo rivedo\ gli spaccherò il muso"; alla fine del brano c'è, ripetuta molte volte, la frase "ho bisogno di te", riferita alla già citata ragazza. Ora, tentiamo di fare una sorta di analisi del brano in questione.
Innanzitutto, se negli anni sessanta una ragazza camminava mano nella mano con un ragazzo, significava che era ufficialmente fidanzata con quest'ultimo. Infatti all'epoca la morale era ben diversa dall'attuale. Inoltre, anche oggi, camminare mano nella mano implica quasi sempre lo stare insieme. Percui il tradimento di lei era già avvenuto. Come detto a tradire era stata lei, non certo "quel coso" di cui parla la canzone; e non si vede, dunque, perché il cornificato debba prendere a pugni lui, quando egli è stato il semplice oggetto e non il soggetto del tradimento. Infatti a tradire "lui" è stata "lei", e ciò perché era "lei" che stava con lui; non certo il "coso". Ma la "divina" non si sente messa sotto accusa, come senz'altro meriterebbe...noo!, anzi... lui ha bisogno di lei, la chiama ripetutamente "amore", eccetera, eccetera...
Ovviamente non ci si trova, per caso, dinanzi ad un cornuto contento: la canzone deve ficcare nella testa delle ragazze che esse possono impunemente tradire, ricevendo addirittura le moine ed i complimenti del cornificato di turno. Ma, ovviamente, nella vita reale, chi tradisce viene lasciata e... molto meno probabilmente farà figli...
Quasi tutte le canzoni italiane di musica melodica contemporanea presentano tentativi di convincimento occulto tendenti a corrompere sessualmente. In genere si tratta di elogiare in maniera fortissima la "musa ispiratrice". Gli elogi sperticati ed i complimenti strampalati alla ragazza di turno non servono tanto per vendere, quanto per corrompere le ascoltatrici; le quali, pretenderanno quei complimenti, ben poco virili, dai loro fidanzati. Questi ultimi, inoltre, non potranno certo rispettare chi è pronta a strapparsi i capelli per l'eros ramazzotto di turno; infatti il tradimento virtuale non è molto meno odioso del tradimento reale. Ed i cantanti di musica melodica contemporanea sono, guarda caso, tutti, ma proprio tutti, bellissimi.
I laidi insegnamenti messi in musica sono un'infinità. E' oggettivamente impossibile elencarli tutti. Ogni sorta di perversione sessuale è ossessivamente propagandata, ed il messaggio viene ripetuto, in modo martelllante, da ogni radio. Si va, tanto per fare qualche esempio, dal "non c'è sesso senza amore" del super bugiardo Antonello Venditti, alla "bella senz'anima" di Riccardo Cocciante, dove si allude chiaramente alla sodomia (eterosessuale). Fino a giungere al "disperato erotico stop" di Lucio Dalla, dove si fa apologia della masturbazione... Lo ripeto, l'elenco è troppo vasto. Voglio solo mettere sull'avviso il lettore affinché faccia caso a quello che dicono, o lasciano chiaramente intendere, I TESTI DELLE CANZONI: SONO QUELLI CHE CONTANO! NEL TESTO E SOLO NEL TESTO VI E' IL MESSAGGIO, NON CONTA NIENTE LA MUSICHETTA ACCATTIVANTE, CHE SERVE SOLO PER VEICOLARLO. La musica orecchiabile è in tutto e per tutto paragonabile allo zucchero attorno alla pillola.
 
III) La dittatura della pornografia
La pornografia impazza ovunque, anche se non è più chiamata tale: adesso la si chiama "arte"... Sui cartelloni pubblicitari, negli spot televisivi, ed in film che non sono segnalati come "ad alto contenuto erotico", si vedono sempre più spesso immagini pornografiche. Addirittura nei telegiornali mi è capitato di doverne subire non poche.
Dagli anni della nascita del rock ad oggi, le riviste pornografiche, prima inesistenti nel nostro paese, hanno conosciuto una diffusione sempre più capillare. Ora non è possibile più comprare un quotidiano senza vedere, volenti o nolenti, qualche immagine "hard core" spuntare fuori dalla copertina di una rivista a luci rosse, sempre messa in bella posa nell'edicola.
 
IV) Diffusione dell'omosessualità
Per concludere l'argomento mi va di precisare che gli omosessuali non vanno condannati indiscriminatamente; bisogna combattere solo la diffusione dell'omosessualità.
I gay meritano di essere aiutati a guarire ed a salvarsi dalla dannazione eterna.
Infatti, per coloro i quali avessero la mia fede religiosa, va detto che, sebbene chi manifesta tendenze omosessuali non commette, per questo, peccato, in quanto nessuno pecca per il solo fatto di essere tentato di farlo, molto facile è che questi ceda alla tentazione, pratichi l'omosessualità e, pertanto, commetta peccato mortale. Dal mio punto di vista, la salute del corpo è molto meno importante della salute dell'anima, ed il "gay pride" è soprattutto questa che può distruggere, prima ancora delle famiglie, rimuovendo nei cristiani il concetto stesso di peccato abbinato alla pratica sodomitica.
Gesù disse all'adultera "Va e non peccare più!". Da cattolici non si ha nient'altro da dire ai sodomiti; le parole del Maestro sono le nostre. Queste sono le parole di Colui che vuole la salvezza di tutti i peccatori; omosessuali inclusi, ovviamente.
 
V) Effetto "testimonial" nella vita dei personaggi famosi e responsabilità della stampa.
Dagli organi di comunicazione di massa, dai giornali, dai telegiornali, dalle riviste patinate, noi, di lady Diana Spencer, sappiamo praticamente TUTTO. Cosa sappiamo invece della regina d'Olanda? E di quella di Danimarca? Proprio nulla. Si potrebbe pensare che si tratta di regine di regni più piccoli di quello inglese; eppure, della principessa Stefanie, del minuscolo Principato di Monaco ...chissà perché... sappiamo tutto...
Che strano non trovate? Perché questa sperequazione?!
È ovvio: alle cronache dei telegiornali e dei giornali si interessano solo le vicende di donne dalla vita sessuale da portare ad esempio. Mi spiego meglio. Alla casalinga non conviene narrare le vicende di donne irreprensibili... l'effetto emulativo o, per usare un termine anglofono, l'effetto "testimonial", sarebbe opposto a quello desiderato. E' per questo che la turbolenta storia della moglie dell'erede al trono di Norvegia è nota anche ai muri della Papuasia, mentre nemmeno gli svedesi sanno nulla della vita privata della loro regina...
Si indugia in modo particolarmente odioso sulla storia di donne fedifraghe o fortemente intemperanti, al fine di indurre un effetto imitativo nelle masse femminili, soprattutto nelle donne di cultura medio - bassa. Lo scopo, ovviamente, è sempre lo stesso: ridurre le nascite. Le donne di cultura medio - bassa sono di solito attratte in maniera MORBOSA da simili storie, e non si rendono conto di come vengono manipolate dal punto di vista comportamentale.
Queste donne, di solito, hanno ben poco senso critico, e ritengono normale che le cronache rosa s'interessino solo di corna... ma io so che tali cronache sarebbero comunque ascoltatissime se narrassero le vicende di donne moralmente irreprensibili. Io so che la moglie dell'attuale padrone della FIAT, Umberto Agnelli, ha messo al mondo ben otto figli, che ha fatto, per grazia di Dio, tutti con lo stesso uomo. Chi ha avuto notizia della loro nascita?! Mentre, dei tre figli che Stefanie di Monaco ha avuto da tre uomini diversi, chissà perché... il mondo intero deve sapere TUTTO, anche quanti capelli hanno in testa...
 
VI) Le tecniche, subliminali e non, di PANSESSUALIZZAZIONE
La "pansessualizzazione" è il tentativo di rendere tutti più sensibili agli stimoli sessuali. Insomma, è un modo per creare masse di veri e propri maniaci sessuali.
Le tecniche di pansessualizzazione possono essere normali o subliminali.
Le tecniche di pansessualizzazione più utilizzate ed efficaci sono di tipo non subliminale.
 
La moda
La tecnica più efficace, per indurre alla pansessualizzazione i popoli occidentali, è quella di imporre mode abberranti, sempre più oscene, sempre più esibizionistiche. La totale manzanza di pudicizia, e l'esibizionismo più sfrenato, soprattutto al femminile, hanno letteralmente EVIRATO il nostro popolo. Ai nostri nonni, da giovani, bastava vedere una ragazza andare in giro con la gonna appena sopra il ginocchio per considerarla una poco di buono... Ora le prostitute vestono in modo MOLTO MENO esibizionistico della maggioranza delle ragazze normali, e diventa sempre più difficile rispettare chi per prima non rispetta se stessa. E poi, come si ci può SPOSARE, od anche semplicemente convivere, con una donna che non rispetta se stessa fino al punto da vestire peggio di una prostituta?!
La moda del regime è arrivata addirittura a togliere le mutande alle nostre donne...
Ora si utilizzano i "tanga"; oppure i perizoma...
La donna occidentale pare abbia completamente dimenticato il perché si indossano le mutande...
Sarà dunque opportuno un ...promemoria...
Le mutande non sono un normale indumento, come le maglie od i pantaloni... le mutande si indossano SOLO PER SCOPI IGENICI. La mutanda serve a raccogliere le flatulenze, gli umori ed i peli che, altrimenti, si disperderebbero, con grave rischio per l'igene collettiva. Inoltre, la mutanda ha la funzione di salvaguardare le parti intime del corpo dal rischio di infezione da patogeni esterni.
La maggior parte delle giovani donne occidentali, pure intente a lavarsi mille volte al giorno, preferisce ignorare il grave problema igenico derivante dall'indossare i perizomi, pur di lucrarne in termini di esibizionismo.
La colpa di tutto questo ignobile degrado non è solo, né soprattutto, delle persone che si servono di quanto la moda del regime mette a loro disposizione per poter far mostra del proprio corpo. NO. Lo spacciatore è più colpevole del semplice drogato. Esiste una organizzazione a fronte di tutto ciò. L'esibizionismo ed il conseguente decremento delle nascite hanno una regia; e questo lo si comprende, a contraris, domandandosi: perché tutti, ma proprio TUTTI, gli stilisti di moda spingono nella medesima direzione? Di fantasia ne hanno tantissima, eppure la usano SOLO per aumentare l'esibizionismo dei loro clienti... senza sconti, e, soprattutto, senza eccezioni. Tanto che, per le giovani donne, vestire in modo non esibizionistico, ma comunque elegante, è divenuto un serio problema.
 
La pubblicità ed i sex simbol
Questa tecnica di pansessualizzazione consiste nell'accostare un "sex-simbol" ad un qualsiasi prodotto, come ad esempio capita con le pubblicità TIM - Omnitel, etc. Oppure si fa opera di pansessualizzazione collegando un qualcosa che aumenti il prestigio sessuale all'oggetto da pubblicizzare, come nel caso del deodorante "Malizia", vi ricordate? il motto, pronunciato da una donna stizzita, era "Che uomo sei se non usi malizia?!".
Spesso nella pubblicità vengono usate persone bellissime e massimamente provocanti, questo è un vecchio trucco del quale tutti si avvedono, Tutti possono facilmente comprendere che una donna seminuda accostata al tale o tal'altro prodotto ne fa aumentare le vendite. Tuttavia, ben pochi comprendolo l'effetto ..."SECONDARIO"... che tanto esibizionismo, tanto insistere su tematiche sessuali, ha, ai fini della riduzione delle nascite.
 
Tecniche subliminali di pansessualizzazione
Le tecniche propriamente subliminali di pansessualizzazione sono state largamente utilizzate dalla Walt Disney nei suoi cartoni animati. Inoltre se ne è fatto largo uso nella pubblicità. Di questo diamo conto nelle pagine del nostro sito dedicate al subliminale visivo a carattere pansessualizzante: questo è il link: http://digilander.libero.it/subliminale/v_sesso.htm
Quello che avete visto dal link qui sopra, dimostra, al di la di ogni ragionevole dubbio, che, fin dalla più tenera età, ci vogliono "storpiare". Vogliono prepararci ad una vita di pane - pornografia e masturbazioni. Si sa, la pianticella, quando è tenera, è più facile da piegare.
 

Copyright © 2016 Associazione Cattolica Gesù e Maria