Lunedì 2 gennaio 2012

Tempo di Natale

  • VANGELO (Gv 1,19-28)
    Dopo di me verrà uno che è prima di me.
  • Dal Vangelo secondo Giovanni
    Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme
    sacerdoti e levìti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non
    sono il Cristo». Allora gli chiesero: «Chi sei, dunque? Sei tu Elìa?». «Non lo sono», disse. «Sei
    tu il profeta?». «No», rispose. Gli dissero allora: «Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a
    coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?». Rispose: «Io sono voce di uno che
    grida nel deserto: Rendete diritta la via del Signore, come disse il profeta Isaìa». Quelli che
    erano stati inviati venivano dai farisei. Essi lo interrogarono e gli dissero: «Perché dunque tu
    battezzi, se non sei il Cristo, né Elìa, né il profeta?». Giovanni rispose loro: «Io battezzo
    nell’acqua. In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete, colui che viene dopo di me: a lui io
    non sono degno di slegare il laccio del sandalo». Questo avvenne in Betània, al di là del
    Giordano, dove Giovanni stava battezzando. Parola del Signore
    Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
    Anche tra i cristiani si ripetono le frasi illogiche che leggiamo oggi: “Perché dunque tu
    battezzi, se non sei il Cristo, né Elìa, né il profeta?”. Il concetto è simile, cambia qualche
    parole, si vuole dire che certe opere di carità e l’apostolato deve farlo Gesù, noi cristiani non
    siamo incaricati di sostituirci a Lui. Sono parole dette per invidia o per stupidità, tant’è ci sono
    molti che stanno veramente male quando sentono che un cattolico (Sacerdote o credente) si
    impegna nell’imitare Gesù.
    Quale sublime e importante opera migliore nel mondo dell’imitazione di Gesù Cristo?
    L’invidia è sempre esistita nella Chiesa, era già presente tra gli Apostoli prima di ricevere lo
    Spirito Santo nel Cenacolo quando nacque la Chiesa. Ne parla anche Sant’Agostino nei suoi
    scritti nel 300 dopo Cristo, in pratica l’invidia come vizio capitale non si sradica mai da una
    persona se non cerca con coraggio di ridurlo.
    Un cuore senza Gesù può compiere ogni abominazione. Se ne commettono di ogni tipo i
    cristiani… Alcuni giorni fa ho letto su Libero un articolo di Socci che mi ha lasciato
    relativamente sbalordito, anche perché di scandali ne conosco parecchi. Il Vescovo di Rieti ha
    proibito il Presepe a Greccio, nel luogo in cui San Francesco d’Assisi nel 1223 lo inventò. La
    motivazione riferita dal Vescovo è questa: SI VIETA PER SOBRIETÀ. Come a dire, distruggo la
    Fede Cattolica per sobrietà!
    Molti mi hanno scritto e confermato che quanto scrivo nel mio libro “La corruzione nella
    Chiesa” è tutto vero, che c’è un piano per distruggere la devozione dei cattolici. Più prova
    evidente di questa? http://www.gesuemaria.it/files/libro%206-ottobre-2011.pdf
    Dinanzi a questi progressivi e progressisti atteggiamenti contro la Santa Chiesa, dobbiamo
    pregare di più e diventare esperti della nostra sana dottrina. Non fate come molti che
    cercano di conoscere nuovi veggenti e leggere sempre nuove rivelazioni, senza avere alcun
    discernimento tra vero e falso. Sento dire di molti cattolici che sono stati a Medjugorje e poi in
    Italia corrono dietro false apparizioni e credono ad ogni profeta che si spaccia per tale.
    Solo un Piccolo Gregge rimarrà fedele a Gesù Cristo!
    Ho scritto varie volte che non è sufficiente la Messa domenicale e qualche preghiera, la vera
    conversione è interiore, avviene quando si cambia mentalità e il cuore si distacca dai piaceri
    effimeri e materiali. Ognuno di noi sceglie se vuole il Paradiso o l’inferno!
    Se consideriamo quello che si conosce della violenta situazione mondiale -quella minima
    parte che ci viene concesso di conoscere-, c’è da pensare sul serio alla propria conversione, a
    ricominciare una nuova vita con Gesù. MILIARDI DI PERSONE SI ILLUDONO DI GODERSI LA
    VITA SENZA GESÙ E DI SPENDERE E SPANDERE SENZA CONSIDERARE CHE RACCHIUDONO
    NELLA MANO UN PUGNO DI MOSCHE…
    Per esempio, consideriamo cosa sta combinando Ahmadinejad l’agitato presidente dell’Iran:
    dopo avere ripetuto negli anni scorsi terribili minacce a Israele, oggi è pronto a compiere
    qualcosa di terrificante. Ha detto numerose volte che farà bruciare Israele, che lancerà una
    bomba atomica per annientare la popolazione di Israele. Anche se sono avvenuti scontri nel
    passato e gli ebrei potenti governano il mondo dagli Stati Uniti, non si possono uccidere 8
    milioni di persone per odio ideologico.
    Trascrivo da un quotidiano di oggi: «Dopo le provocazioni di ieri, quando Teheran ha
    testato un missile a medio raggio e la prima barra nucleare prodotta nel Paese, L’IRAN
    CONTINUA A SFIDARE L’OCCIDENTE. L’esercito ha infatti lanciato un altro missile, questa volta
    a lungo raggio. Il test è stato annunciato dall’ammiraglio Mahmoud Mousavi. Le forze armate
    hanno usato un missile Ghader, derivato dal C-802 cinese, che ha una gittata di 200
    chilometri. La versione testata è però migliore nell’elusione dei sistemi radar, rispetto a quello
    provato nei giorni scorsi nello Stretto di Hormuz, il Qader. Secondo l’agenzia Irna il missile ha
    “colpito con successo il bersaglio assegnatogli” ed è capace di distruggere navi da guerra
    nemiche».
    Il 2012 non inizia sotto buoni auspici, noi siamo chiamati a recitare il Santo Rosario ogni
    giorno anche per il trionfo del Cuore Immacolato di Maria. Non dobbiamo temere nulla se ci
    consacriamo ad Esso, la Vergine proteggerà sempre i suoi devoti.
    E per amarla di più, è opportuno conoscerla bene, cercherò di inviarvi brevi
    meditazioni dal mio libro Santo Rosario meditato, per capire l’enorme importanza della
    recita della Corona.
    Se non si conosce non si ama.
    CONTINUIAMO LE INTENSE PREGHIERE ALLA MADONNA CON LA RECITA GIORNALIERA DEL
    SANTO ROSARIO PER ME, PER VINCERE L’ATTACCO PORTATO DA SATANA, SCIOGLIENDO
    QUESTO NODO OPPRESSIVO. CHI MI VUOLE BENE, PREGHI MOLTO PER ME.
    Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
    Proposito
    Oggi faccio qualcosa che mi costa uno sforzo: può essere anche solo un saluto a una persona
    che non amo granché. Ma lo faccio, perché Dio mi ama, è Lui la mia motivazione.
    Pensiero
    Se non è giusto, non farlo. Se non è vero, non dirlo. (M. Aurelio)
    Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere
    Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera
    efficace, già utilizzata da decine di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di
    guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e
    ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna.
    Potete stamparla dal mio sito:
    http://www.gesuemaria.it/efficace-preghiera.html
    Messaggio della Madonna a Medjugorje del 2 dicembre 2011 (Mirjana)
    «Cari figli, come Madre sono con voi per aiutarvi con il mio amore, preghiera ed esempio a
    diventare seme di ciò che avverrà, un seme che si svilupperà in un forte albero ed estenderà i
    suoi rami nel mondo intero. Per divenire seme di ciò che avverrà, seme dell’amore, pregate il
    Padre che vi perdoni le omissioni finora compiute. Figli miei, solo un cuore puro, non
    appesantito dal peccato può aprirsi e solo occhi sinceri possono vedere la via per la quale
    desidero condurvi. Quando comprenderete questo, comprenderete l’amore di Dio ed esso vi
    verrà donato. Allora voi lo donerete agli altri come seme d’amore. Vi ringrazio».
    Messaggio della Madonna a Medjugorje del 2 novembre 2011 (Mirjana)
    Cari figli, il Padre non vi ha lasciato a voi stessi. Il suo amore è immenso, l’amore che mi
    conduce a voi per aiutarvi a conoscerlo, affinché tutti, per mezzo di mio Figlio, possiate
    chiamarlo “Padre” con tutto il cuore e affinché possiate essere un popolo nella famiglia di Dio.
    Ma, figli miei, non dimenticate che non siete in questo mondo solo per voi stessi e che Io non vi
    chiamo qui solo per voi. Coloro che seguono mio Figlio pensano al fratello in Cristo come a
    loro stessi e non conoscono l’egoismo. Perciò Io desidero che voi siate la luce di mio Figlio,
    che voi illuminiate la via a tutti coloro che non hanno conosciuto il Padre -a tutti coloro che
    vagano nella tenebra del peccato, della disperazione, del dolore e della solitudine- e che
    mostriate loro con la vostra vita l’amore di Dio. Io sono con voi! Se aprite i vostri cuori vi
    guiderò. Vi invito di nuovo: pregate per i vostri pastori! Vi ringrazio.
    Messaggio della Madonna a Medjugorje del 25 ottobre 2011
    Cari figli, vi guardo e nei vostri cuori non vedo la gioia. Oggi io desidero darvi la gioia del
    Risorto perché Lui vi guidi e vi abbracci con il suo amore e con la sua tenerezza. Vi amo e
    prego incessantemente per la vostra conversione davanti al mio Figlio Gesù. Grazie per aver
    risposto alla mia chiamata.
    Messaggio della Madonna a Medjugorje del 2 ottobre 2011 (Mirjana)
    Cari figli, anche oggi il mio Cuore materno vi invita alla preghiera, ad un vostro rapporto
    personale con Dio Padre, alla gioia della preghiera in Lui. Dio Padre non vi è lontano e non vi è
    sconosciuto. Egli vi si è mostrato per mezzo di mio Figlio e vi ha donato la vita, che è mio
    Figlio. Perciò, figli miei, non fatevi vincere dalle prove che vogliono separarvi da Dio Padre.
    Pregate! Non cercate di avere famiglie e società senza di Lui. Pregate!
    Pregate affinché la bontà che viene solo da mio Figlio, che è la vera bontà, inondi i vostri
    cuori. Solo cuori pieni di bontà possono comprendere ed accogliere Dio Padre. Io continuerò a
    guidarvi. In modo particolare vi prego di non giudicare i vostri pastori. Figli miei, dimenticate
    forse che Dio Padre li ha chiamati? Pregate! Vi ringrazio.
    (Apparizione straordinaria a Ivan – 24 giugno 2011 alle ore 23 sul Podbrdo a
    Medjugorje)
    Cari figli, anche oggi mi rallegro con voi, anche oggi nella gioia vi invito: accogliete i miei
    messaggi e vivete i miei messaggi. Che i miei messaggi diventino vita! Incastonateli nelle
    vostre vite, che questo sia il nutrimento nel vostro cammino di vita. Sappiate, cari figli, che
    sono con voi quando attraversate i momenti più difficili, che vi incoraggio e consolo, che
    intercedo presso mio Figlio per tutti voi. Perciò, cari figli, perseverate nella preghiera e non
    temete! Seguitemi senza paura. Grazie, cari figli, anche oggi per avermi nuovamente accolto e
    aver accolto i miei messaggi e perché vivrete i miei messaggi.
    Messaggio della Madonna a Medjugorje del 25 giugno 2011
    Cari figli, ringraziate con me l’Altissimo per la mia presenza con voi. Gioioso è il mio cuore
    guardando l’amore e la gioia che avete nel vivere i miei messaggi. In molti avete risposto ma
    aspetto e cerco tutti i cuori addormentati affinché si sveglino dal sonno dell’incredulità.
    Avvicinatevi ancora di più, figlioli, al mio Cuore Immacolato perché possa guidarvi tutti verso
    l’eternità. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.
    Messaggio della Madonna a Medjugorje del 20 febbraio 1985 (Messaggio dato al gruppo
    di preghiera)
    Decidete fermamente che cosa fare di particolare per questa Quaresima. Io vorrei darvi
    un’idea. Durante questo tempo cercate di vincere ogni giorno un difetto evitando una delle
    vostre debolezze e mancanze più frequenti, quali l’irascibilità, l’impazienza, la pigrizia, il
    pettegolezzo, la disubbidienza, il rifiuto delle persone antipatiche. Se non riuscite a
    sopportare una persona orgogliosa, dovete voi cercare di avvicinarvi a lei. Se volete che diventi
    umile, fate voi il primo passo verso di lei. Mostratele che l’umiltà vale più dell’orgoglio.
    Dunque ogni giorno meditate su voi stessi e cercate nel vostro cuore ciò che c’è da cambiare, le
    debolezze da superare, i vizi da eliminare. Desidero inoltre che ognuno di voi scelga un altro
    membro del gruppo e insieme decidiate di vivere spiritualmente uniti per tutta la Quaresima.
    Accordatevi su che cosa fare insieme per cercare di eliminare i vostri difetti. Dovete impegnarvi
    e sforzarvi al massimo. Dovete desiderare sinceramente che questa Quaresima trascorra
    nell’amore. Così sarete più vicini a me e al Padre celeste. Sarete più felici voi e saranno più
    felici anche gli uomini attorno a voi. Come Madre vi invito ad essere coscienti di tutto quello
    che fate.
    “Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione
    di preghiera, già siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare
    in comunione di amore nelle stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le
    intenzioni della Madonna. Ognuno decide se partecipare alle due Corone oppure a una delle
    due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in comunione con Gesù, la Madonna
    e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere
    con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *