Lunedì 14 ottobre 2013 28ª Settimana del Tempo Ordinario

  • VANGELO (Lc 11,29-32)
    Non sarà dato alcun segno a questa generazione, se non il segno di Giona.
  • Dal Vangelo secondo Luca
    In quel tempo, mentre le folle si accalcavano, Gesù cominciò a dire: «Questa generazione è una generazione
    malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona. Poiché, come Giona
    fu un segno per quelli di Nìnive, così anche il Figlio dell’uomo lo sarà per questa generazione. Nel giorno del
    giudizio, la regina del Sud si alzerà contro gli uomini di questa generazione e li condannerà, perché ella venne
    dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone. Nel giorno del giudizio, gli abitanti di Nìnive si alzeranno contro questa generazione e la condanneranno, perché essi alla predicazione di Giona si convertirono. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Giona». Parola
    del Signore
    Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
    Inizialmente voglio ringraziare quanti stanno mostrando di credere fermamente nella grande opera di apostolato e di iniziative per la diffusione del Vangelo e della consacrazione al Cuore Immacolato di Maria, che porto
    avanti con un impegno incondizionato che non conosce alcuna forma di rilassamenti mondani. La mia vita, i
    miei pensieri, tutte le mie energie sono donate alla volontà di Dio.
    Ho ricevuto molti messaggi di sostegno agli impegni intrapresi economicamente per un apostolato senza limiti e senza fini di lucro, impegni che devono essere coperti con gli aiuti di quanti si sentono intensamente partecipi dell’Opera Mariana che porto avanti. Leggiamo alcuni messaggi:
    “Sia Lodato Gesù Cristo. Padre Scozzaro accolgo volentieri la sua richiesta per un offerta alla Ass. Cat.
    Gesù e Maria, come accolsi con tutto il cuore di fare un gruppo di preghiera (Cenacolo) dove per ora ci incontriamo ogni quindici giorni, mettendo in pratica i suoi consigli come svolgere la preghiera. Ora vorrei regalare
    ai miei fratelli il Rosario Meditato,che tanto mi è stato di aiuto, mi piacerebbe che anche loro possano averlo e
    farne tesoro. La ringrazio per quello che fa per tutti noi, i suoi commenti al Vangelo sono delle vere Catechesi,
    mi si apre il cuore e la mente nel meditarlo. Non ho parole per esprimere quello che ho da dirle, non riesco a
    metterlo sul foglio, ma se lei potesse vedere il mio cuore lo saprebbe. Non ho altro d’aggiungere che un grazie.
    prego per lei sempre oltre il S. Rosario e la offro nella Consacrazione dell’Altare, offro anche a Dio Padre il
    Preziosissimo Sangue della Coronazione di Spine di Gesù. PS. mi servono 5 Rosario Meditato. farò il vaglia
    con un importo superiore,come offerta. Che Dio la benedica. Violetta”.
    “Sono circa 2 anni che sono iscritta alla Newsletter non ho mai avuto il tempo di ringraziarla per la serenità che riesce a trasmettere al mio cuore ogni volta che leggo il commento al Vangelo. Di nuovo grazie, grazie
    di cuore. Chiara Ducceschi”.
    “Buonasera Padre Giulio Maria, ho appena letto il suo appello per rientrare il prima possibile del denaro
    necessario. Domani andrò alla posta per farle un bollettino in merito. Poi glielo scannerizzo. Nella causale ci
    sono due voci: la richiesta della celebrazione delle SS. Messe Gregoriane in memoria di mio fratello FABRIZIO, scomparso per un cancro due anni fa e il resto come offerta per l’associazione. Grazie per l’opportunità
    che mi ha dato con il suo appello così esplicito. Lo faccia più spesso. Continui a pregare per tutti noi e a volerci bene. Buona serata. Silvia”.
    “Grazie di cuore. Non si può non notare che lei sia tempio dello Spirito Santo. Grazie, grazie, grazie per
    queste carezze celesti. Gabriella Epifani”.
    “Carissimo Padre Giulio, innanzitutto la ringrazio per tutte le mail che ci invia e per l’aiuto che ci dà nella
    vita quotidiana spiegandoci con amore come seguire la Via del Signore e della Mamma Celeste. Io e mia moglie non siamo ricchi ma il Signore non ci ha mai fatto mancare nulla e siamo fermamente convinti che aiutare
    i fratelli più bisognosi è un dovere di tutti oltre che un piacere dell’anima e un tesoro nel Cielo. Le faccio con
    grande gioia un piccolo bonifico perchè la sua opera è veramente importante. Le chiedo di ricordarsi di me,
    della mia famiglia e di quella di mia mamma e di mio suocero nelle sue preghiere. Dio la benedica per quanto
    compie ogni giorno, la abbraccio di cuore e la bacio affettuosamente. Maurizio Ciocca”.
    “Ave Padre, ho appena finito di leggere il suo commento al Vangelo e come sempre mi ha toccato il cuore.
    Spesso le confesso che piango. Io come al solito lotto ogni giorno contro il male e le ossessioni che purtroppo
    ancora continuano. Un mese fa sono ritornata da Medjugorje, quello che ho provato è indescrivibile, durante
    le apparizioni sentivo il manto della Madonnina che mi proteggeva, è un luogo dello Spirito Santo e ho percepito Gesù presente e vivente soprattutto durante la benedizione col Santissimo Sacramento. Ho fiducia in Gesù
    e so che prima o poi mi guarirà. Sto soffrendo molto, mi sento umiliata e spesso con poche forze ma ogni giorno vado avanti grazie alla dolce Mamma e a Gesù. Spero di scriverle presto una mail in cui le racconto che tutto è svanito… così come svanisce il fumo. Padre preghi tanto per me. Io lo farò per lei, il mio prossimo Rosario
    lo offro alla Madonna per lei affinchè la protegga e la custodisca contro ogni male. Dio la benedica. Ramona”.
    “Caro Padre Giulio non sa quanto il suo sito sia stato importante per me, peccatrice disperata!!!! Avrei
    tante cose da dirle, tanti consigli da chiedere… (…) Preghi per me Padre, preghi Lei Gesù Mio e la Madre
    Buona e il mio Angelo per avere pace nel cuore e forza di sopportare. Grazie. Cate”.
    “Carissimo Padre, la ringrazio del suo impegno evangelico, lei e´ il mio prete guida, diciamo un Angelo
    mandatomi dal Signore, ogni parola che lei scrive e´ verita´ nel mio cuore, lo Spirito Santo ci unisce anche a
    distanza di km, io vivo in Germania. (…) Con affetto Luisa”.
    “Caro Padre Giulio Maria Scozzaro, Grazie al suo sito e alla efficace preghiera sto iniziando a ritrovare la
    mia fede e a pregare! Grazie grazie di cuore. Sto uscendo, anzi sto cercando di uscire da un periodo molto buio
    e doloroso, sono stata attaccata da malefici e demoni, ma ero cieca non mi accorgevo… (…) Ho bisogno di tanta fede e tanta forza, cosa che chiedo ogni sera a Gesù Cristo e Maria, e di una loro grazia per allontanare da
    me l’oscuro, il maligno, per poter continuare a crescere mia figlia in un ambiente sano e amorevole. Prego ogni volta che sento che la fede mi sta abbandonando e cerco di farmi forza in un periodo disperato. Grazie Padre Giulio Maria, per avermi incanalato nel mio cammino di Fede, chiedo una preghiera per me e la mia famiglia e i miei cari. Con stima. Anna Rita Vitali”.
    “Infinitamente grazie per il cibo spirituale con cui ci nutre ogni giorno, che il Signore la illumini e la custodisca, le mostri la Sua Faccia restituendole il centuplo su questa terra e la ricompensi con la vita eterna! Amelia Staiano”.
    Io provo una grande gioia nel sapere che molti stanno risorgendo da una vita di peccato, da sofferenze morali, da brutte prove di negatività, dal rifiuto di Dio, dalla decisione di non pregare più. Provo gioia per voi, io
    faccio solo quello che mi spetta e non ho alcun merito. Tutto è dono di Gesù per intercessione della Madonna.
    Come leggete in ogni newsletter, non faccio altro che indirizzarvi al Figlio Divino e alla Madre di Dio,
    da Loro riceviamo ogni Bene!
    Se abbiamo piena fiducia in Gesù e in Maria Vergine, non abbiamo bisogno di segni o di rivelazioni, la Fede
    ci dice senza dubitare, che Loro ci sono vicini e ci amano così come siamo. Aspettano da noi un impegno sempre più convinto e crescente, ma non è possibile se si vive più nella dissipazione che nella preghiera. Tutto può
    diventare preghiera, lo sappiamo, ma prima dobbiamo entrare nella preghiera, scoprire il gusto e la gioia di pregare molto e purificarci dai peccati.
    Ci sono circostanze in cui Gesù prende l’iniziativa di dare dei segni soprattutto a quelli deboli nella Fede o
    abbattuti dalla sofferenza. Agisce per convincere il credente che Lui c’è sempre e quando si invoca ascolta e
    dona Grazie.
    Il segno che dobbiamo chiedere con forza è una grande Fede, chi la possiede sa che Gesù è sempre vicino e non ci lascia mai soli!
    CONTINUIAMO LE INTENSE PREGHIERE ALLA MADONNA CON LA RECITA GIORNALIERA DEL SANTO ROSARIO PER ME, PER VINCERE L’ATTACCO PORTATO DA SATANA, SCIOGLIENDO QUESTO NODO OPPRESSIVO. CHI
    MI VUOLE BENE, PREGHI MOLTO PER ME.
    Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
    Proposito
    Oggi mi sforzerò di fare, in tutto, quello che Gesù mi chiede nel Vangelo, come indica la Madonna.
    Pensiero
    Sopporta volentieri i difetti altrui, se vuoi che gli altri sopportino i tuoi (San Giovanni Bosco).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.