Mercoledì 2 ottobre 2013 26ª Settimana del Tempo Ordinario SANTI ANGELI CUSTODI

  • VANGELO (Mt 18,1-5.10)
    I loro Angeli nei Cieli vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei Cieli.
  • Dal Vangelo secondo Matteo
    In quel momento i discepoli si avvicinarono a Gesù dicendo: «Chi dunque è più grande nel Regno dei Cieli?». Allora chiamò a sé un bambino, lo pose in mezzo a loro e disse: «In verità Io vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel Regno dei Cieli. Perciò chiunque si farà piccolo come
    questo bambino, costui è il più grande nel Regno dei Cieli. E chi accoglierà un solo bambino come questo nel
    mio Nome, accoglie me. Guardate di non disprezzare uno solo di questi piccoli, perché Io vi dico che i loro Angeli nei Cieli vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei Cieli».Parola del Signore
    Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
    Questa festività liturgica ci porta a considerare l’esistenza degli Angeli Custodi, una costante presenza al nostro fianco ignorata dalla stragrande maggioranza dei cristiani. Si ricordano così poco di Gesù e della Madonna,
    figuriamoci di questi straordinari Amici e potentissimi Protettori. Gli Angeli Custodi sono completamente ignorati dalla modernità presente nella Chiesa, da quella mentalità più pragmatica che spirituale.
    Nei seminari non se ne parla più, dalle catechesi sono spariti, non si insegna questa bellissima e consolante
    Verità.
    Basterebbe chiedersi perchè Dio li ha messi accanto alle creature umane e qual è la Loro missione. La risposta corretta la trovano i cristiani più vicini alla preghiera, essi ricevono soprattutto dai Sacramenti le illuminazioni trasmesse dalla Grazia per credere che gli Angeli esistono e che Dio ci ama davvero molto per lasciarci
    soli. In realtà soli non lo siamo mai, ci sono sempre i diavoli che girano “come leoni ruggenti” per distruggere
    le creature del Padre.
    Chi prega bene crede fermamente nella presenza degli Angeli Custodi, forse non riflette mai sulla Loro presenza ma sa che ci sono.
    La Loro presenza è invisibile, impercettibile, mite, non cercano mai di violare le scelte dei Loro assistiti,
    semmai cercano di orientarli verso il Bene, quindi, ad osservare le Leggi di Dio. Essi ci sono vicini per proteggerci dalle continue tentazioni dei diavoli, infatti chi prega gli Angeli con Fede avverte un aiuto forte e si sente
    maggiormente libero dagli attacchi dei nostri nemici.
    Gli Angeli Custodi hanno l’incarico di guidarci verso la salvezza eterna, senza essere oppressivi. Amano profondamente tutti noi perchè hanno ricevuto la missione da Dio e pregano per noi. Ci inviano illuminazioni, ma
    per accorgersene bisogna purificarsi con la preghiera e il rinnegamento, bisogna pure essere coerenti con la nostra fede.
    Non tutti riescono ad intuire le sante ispirazioni degli Angeli Custodi, sia per mancanza di esperienza
    sia per la confusione mentale.
    Eppure, gli Angeli Custodi hanno un grandissimo desiderio di ispirarci per farci compiere le scelte migliori
    ed aiutarci nella spiritualità e nella vita quotidiana. Essi avvertono un grande desiderio di rendersi utili e di servirci nelle cose buone, non vogliono restare oziosi come avviene quasi sempre. La mancata preghiera rivolta agli Angeli Custodi, quindi la mancanza di comunione con Loro, chiude ogni possibilità di ricevere aiuti.
    Nonostante la dimenticanza dei cristiani, però gli Angeli hanno sempre il vivo desiderio di compiere la
    missione: salvarci.
    Chissà quante volte nella vita abbiamo ricevuto grandi aiuti nei pericoli e in altre circostanze drammatiche.
    Quante volte ci hanno ispirato di fare qualcosa per evitarci incidenti o situazioni dolorose. Lo sapremo nel Giudizio davanti a Gesù, però noi già adesso siamo consapevoli che hanno fatto moltissimo per ciascuno di noi.
    Molti Santi hanno visto i loro Angeli Custodi, conosciamo testimonianze bellissime di apparizioni e di dialoghi edificanti.
    Siamo debitori verso gli Angeli Custodi, abbiamo sempre mancato di riconoscenza e di gratitudine per quanto hanno fatto e continuano a compiere per noi. Cominciamo da oggi a pregarli e a parlare con Loro: ci ascoltano sempre e desiderano esclusivamente il nostro bene, più ancora dei familiari.
    Preghiamoli molte volte al giorno, non solo prima di iniziare un viaggio, sempre Essi ci sono accanto,
    ascoltano e sono preziosi.
    CONTINUIAMO LE INTENSE PREGHIERE ALLA MADONNA CON LA RECITA GIORNALIERA DEL SANTO ROSARIO PER ME, PER VINCERE L’ATTACCO PORTATO DA SATANA, SCIOGLIENDO QUESTO NODO OPPRESSIVO. CHI
    MI VUOLE BENE, PREGHI MOLTO PER ME.
    Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
    Proposito
    Cercherò di mantenere il clima di raccoglimento e dialogo con Dio nelle mie attività.
    Pensiero
    La conversione è cosa di un istante. La santificazione è lavoro di tutta la vita (San J. Escrivà).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *