Giovedì 7 marzo 2013 3ª Settimana di Quaresima

  • VANGELO (Lc 11,14-23)
    Chi non è con me è contro di me.
  • Dal Vangelo secondo Luca
    In quel tempo, Gesù stava scacciando un demonio che era muto. Uscito il demonio, il muto cominciò a parlare e le folle furono prese da stupore. Ma alcuni dissero: «È per mezzo di Beelzebùl, capo dei demòni, che egli
    scaccia i demòni». Altri poi, per metterlo alla prova, gli domandavano un segno dal cielo. Egli, conoscendo le
    loro intenzioni, disse: «Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull’altra. Ora, se anche satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che Io scaccio i demòni per mezzo di
    Beelzebùl. Ma se Io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl, i vostri figli per mezzo di chi li scacciano? Per
    questo saranno loro i vostri giudici. Se invece Io scaccio i demòni con il dito di Dio, allora è giunto a voi il Regno di Dio. Quando un uomo forte, bene armato, fa la guardia al suo palazzo, ciò che possiede è al sicuro. Ma
    se arriva uno più forte di lui e lo vince, gli strappa via le armi nelle quali confidava e ne spartisce il bottino. Chi
    non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me, disperde». Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
La nota che mi rallegra oggi dopo la tempesta e il ciclone dei giorni passati, è l’iscrizione avvenuta ieri di
114 nuovi parrocchiani della nostra Parrocchia virtuale dedicata al Cuore Immacolato di Maria. “Infine il mio
Cuore Immacolato trionferà”, disse la Vergine Maria a Fatima alla piccola Lucia, lasciando intendere che prima dovranno accadere eventi dolorosi nel mondo, la realizzazione dei 10 segreti di Medjugorje, che contengono
dal 4° al 10° le sette profezie dell’Apocalisse, così come ha detto la veggente Mirjana.
Prima del trionfo della Madonna che in realtà sarà il trionfo di Gesù, avverrà lo svelamento dell’iniquo, come scrive San Paolo nella seconda lettera ai Tessalonicesi: “Nessuno vi inganni in alcun modo! Prima infatti
dovrà avvenire l’apostasia e dovrà esser rivelato l’uomo iniquo, il figlio della perdizione” (2,3). Inoltre, è Gesù
stesso a precisare un fatto che accadrà molto presto e che ci lascerà sgomenti: “Quando vedrete l’abominio della desolazione, di cui parlò il profeta Daniele, stare nel luogo santo chi legge comprenda” (Mt 24,15).
Cosa vi sto anticipando con queste profezie? Mano mano ve ne accorgerete, come è mia abitudine vi anticipo a suo tempo, quanto avverrà per non farvi prendere strade sbagliate e per aiutarvi a seguire la Verità del
Vangelo storico e del Catechismo del 1992. Vedete come insisto nel ribadire l’importanza di questo Catechismo? Nei prossimi giorni sarà inserito nel nostro sito www.gesuemaria.it e vi esorto a conoscerlo perché in esso
trovate la piena verità del Magistero della Chiesa.
Già nel mio libro “La corruzione nella Chiesa” pubblicato più di un anno e mezzo fa anticipavo quanto sta
avvenendo oggi nella Chiesa e altri avvenimenti che si realizzeranno presto. Le profezie bibliche e quanto la
Madonna ha rivelato a Fatima e a Garabandal soprattutto, si stanno realizzando sotto i nostri occhi. Siamo entrati pienamente nella fase forte che culminerà con la vittoria di Gesù Cristo sull’Anticristo, già presente da decenni nella demolizione della sana dottrina della Chiesa, nel modernismo che ha distrutto la liturgia e la morale.
Dovrà però infine rivelarsi l’uomo che incarna pienamente l’opposizione al Signore.
Nessuno però deve allarmarsi, la Madonna proteggerà i suoi devoti, quanti recitano con amore il Santo Rosario e adorano Gesù Cristo.
Prima di approfondire la Parola di oggi, entro nel profano per verificare la sconfitta di un cattolico alle ultime politiche, dopo che aveva ripetuto centinaia di volte nell’ultimo decennio che solamente il suo progetto di
centro era il migliore e solo lui aveva capito la vera politica. Io avrei seguito il cattolico Casini se egli avesse
contemporaneamente mostrato interesse sincero verso la Chiesa e la Verità. Secondo me le sue parole già dieci
anni fa cadevano in contraddizione e non l’ho mai seguito, ma sinceramente speravo che lui o altri cattolici politici aiutassero sul serio la Chiesa anche a costo di non ottenere vantaggi personali.
Nelle ultime politiche ha conosciuto una sconfitta più che umiliante, aveva cercato le alleanze secondo la
convenienza personale e non quella di Gesù, ha scelto di anteporre i suoi progetti tutti falliti, al Vangelo di Gesù. Poteva diventare un pilastro della buona politica, uno statista come lo cerca la Chiesa Santa. Ha scelto diversamente dal Vangelo e i risultati sono stati fallimentari.
Ha perduto in questi anni tutte le grandi occasioni che ha avuto per diventare capo del Governo e forse tra
qualche mese presidente della Repubblica. Avere un capo del Governo o presidente cattolico, avrebbe giovato
alla missione salvifica della Chiesa in Italia. Gli è crollato tutto per seguire le sue tattiche politiche rivelatesi
tutte sbagliate. Ieri alla fine avrebbe detto: “L’Udc è morto, vado in pensione”. I quotidiani oggi scrivono: “È
stata una storia bella ma è finita”.
Ho voluto scrivere questo perché da circa dieci anni ripeto ai miei collaboratori con amarezza e sorpresa che
il politico Casini che si dichiara cattolico, “alla fine andrà a sbattere contro le sue mutevoli strategie ed errori
politici”. Lo dicevo quando era presidente della Camera e si presentava come un moderato di spessore, un cattolico osservante. Avremmo tanto avuto bisogno di un cattolico che difendesse la Chiesa su certe leggi non a
favore della morale, ma lui liberamente ha difeso le sue strategie politiche. Ognuno è libero di seguire le sue
convinzioni, ma se sei cattolico le tue convinzioni devono specchiarsi con il Vangelo, devi mettere al primo posto la volontà di Gesù.
Poteva diventare il politico cattolico difensore della nostra Fede e dei valori cristiani. Invece ha scelto diversamente e noi questo dobbiamo evidenziarlo per capire che compiere scelte opposte al Vangelo e alla volontà di
Dio, porta la persona inevitabilmente a sbattere prima o poi contro un muro di granito e a farsi male definitivamente.
Ne approfitto per invitarvi a pregare per l’Italia, oggi come mai è in una fase di instabilità pericolosa e la soluzione potrà arrivare se tutti metteranno al centro gli interessi degli italiani, delle famiglie, delle aziende che
chiudono e degli operai che si ritrovano disoccupati. I politici mettano da parte i propri progetti e si preoccupino degli italiani, abbiano a cuore finalmente le famiglie e i lavoratori, lo facciano presto per salvare la nostra
Patria.
Bisogna pregare per la pace in Italia e nel mondo, Kim Jong-un l’attuale dittatore e leader della Corea del
Nord dal 18 dicembre 2011, giorno successivo alla morte del padre, ha minacciato oggi gli Stati Uniti con questa severa intimidazione: “Siamo pronti ad attacco nucleare”. È il più giovane capo di Stato al mondo, la sua
minaccia non può passare inosservata, quando si ritrovano con le spalle al muro invece di cercare pacificamente
il dialogo, queste persone usano sempre le armi. Ma sono nucleari!
L’altro ieri è morto Hugo Chavez, presidente del Venezuela e convinto seguace del marxismo radicale. Una
delle cose che impressiona alla morte di questi dittatori, è il loro patrimonio. Hanno fatto vivere una Nazione
nella povertà e con molti debiti, mentre loro accumulavano ricchezze. Chavez ha un patrimonio di 2 miliardi di
dollari, lo lascia ai suoi familiari e non alla Nazione, al Paese lascia moltissimi debiti…
Mi sono arrivate numerose mail di sgomento per le affermazioni di un Prete di Genova che si chiama don
Gallo, ieri in una trasmissione radiofonica tra le altre cose assurde si augura “un nuovo Papa omosessuale…”.
Ha pure rivelato che quando era giovane Sacerdote un Vescovo gli propose di fare sesso, lui lo rifiutò ma con
questa precisazione: “Andiamocene semmai a prostitute…”.
L’omosessualità si può guarire e chi avverte queste inclinazioni, con la preghiera ne può sicuramente uscire
vittorioso, l’affermazione insidiosa del Prete intende legittimare l’omosessualità nella Chiesa e nel mondo, lui è
favorevole a questa perversione in piena opposizione al sesto Comandamento, alla morale della Chiesa. Non
considera il danno spirituale e forse eterno che arreca a molti che conoscono le sue teorie più che moderniste.
Don Gallo tra le altre provocazioni gravissime ed opposte al Vangelo, un giorno al termine della Messa invece di cantare un canto a Gesù o alla Madonna, ha intonato: O Bella ciao… I suoi superiori non conoscono le
continue e gravi manipolazioni del Vangelo? Tutti lo sanno, ne scrivono sempre i quotidiani, tant’è…
Nell’ultimo decennio ha avuto come superiori i Cardinali Bertone e l’attuale Bagnasco.
È vero che i demoni si sono riversati sulla terra per sferrare l’ultimo tremendo attacco alla Chiesa e
all’umanità, questi esseri infernali sanno bene che se portano un Prete dalla loro parte, questi ne porterà con sé
centinaia o migliaia. La responsabilità di un Ministro di Dio è troppo grande, chi ci pensa si preoccupa di cosa
dovrà dire a Gesù nel Giudizio, perché l’incarico che Egli dà nell’ordinazione è di salvare le anime e non di
corromperle…
Il Vangelo oggi termina con questa frase di Gesù: “Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con
me, disperde”. Chiaro, no? Non solo si diventa oppositori di Gesù quando si insegna qualcosa di diverso dal
Vangelo, ma disperde la sua vita fino alla disperazione dell’anima chi vuole distruggere la Fede dei buoni. Infatti, il Vangelo in concreto ci dice che Gesù non poteva agire nel nome di Beelzebùl perché lo lottava e lo vinceva sempre. Invece Beelzebùl agisce e vince quelli che non rimangono innestati nel Cuore di Gesù.
Chi fa del bene e la sua intenzione è sempre retta, agisce nel Nome di Gesù. Ma chi vuole fare del bene
ingannevole, si tradisce da sé e non riesce a testimoniare la Verità del Vangelo, non lo ama e non lo segue.
Il Vangelo ci indica che la lotta contro i diavoli è sempre accesa, essi vogliono allontanarci da Gesù e noi ci
difendiamo con la preghiera e le buone opere, con la consacrazione giornaliera alla Madonna. L’impegno più
importante è la cura della nostra anima, lo sforzo costante di rinnegare i pensieri intrisi di orgoglio e superbia
che allontanano dalla Via umile e stretta che ci indica Gesù.
A tutti è possibile compiere il cammino di santità, basta non allontanarsi dal Cuore di Gesù e dai suoi
insegnamenti.

CONTINUIAMO LE INTENSE PREGHIERE ALLA MADONNA CON LA RECITA GIORNALIERA DEL SANTO ROSARIO PER ME, PER VINCERE L’ATTACCO PORTATO DA SATANA, SCIOGLIENDO QUESTO NODO OPPRESSIVO. CHI
MI VUOLE BENE, PREGHI MOLTO PER ME.
Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
Proposito
Al lavoro, a scuola, a casa, in ciò che sono chiamato a fare, agirò senza lamentarmi della fatica, o
dell’incomprensione, o degli imprevisti, ma con serenità e gioia.

Pensiero
La Santa Messa è come una colonna salda che sostiene il mondo vacillante sotto il peso dei suoi delitti (San
Eucherio).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *