Mercoledì 16 gennaio 2013 1ª Settimana del Tempo Ordinario

  • VANGELO (Mc 1,29-39)
    Gesù guarì molti che erano afflitti da varie malattie.
  • Dal Vangelo secondo Marco
    In quel tempo, Gesù, uscito dalla sinagoga, subito andò nella casa di Simone e Andrea, in compagnia di Giacomo e Giovanni. La suocera di Simone era a letto con la febbre e subito gli parlarono di lei. Egli si avvicinò e
    la fece alzare prendendola per mano; la febbre la lasciò ed ella li serviva. Venuta la sera, dopo il tramonto del
    sole, gli portavano tutti i malati e gli indemoniati. Tutta la città era riunita davanti alla porta. Guarì molti che
    erano affetti da varie malattie e scacciò molti demòni; ma non permetteva ai demòni di parlare, perché lo conoscevano. Al mattino presto si alzò quando ancora era buio e, uscito, si ritirò in un luogo deserto, e là pregava.
    Ma Simone e quelli che erano con lui, si misero sulle sue tracce. Lo trovarono e gli dissero: «Tutti ti cercano!».
    Egli disse loro: «Andiamocene altrove, nei villaggi vicini, perché io predichi anche là; per questo infatti sono
    venuto!». E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando i demòni. Parola del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
A tutti i nuovi iscritti a questa newsletter comunico che i commenti al Vangelo dei mesi scorsi, possono leggerli nel sito www.gesuemaria.it cliccando sul link Meditazioni di Padre Giulio Maria Scozzaro sul Vangelo del
giorno La nostra Parrocchia virtuale ha raggiunto il numero di 9.802 presenze, considerando che moltissimi inviano a loro volta la newsletter ai loro contatti, possiamo valutare che ogni giorno viene letta da oltre ventimila
credenti, ma saranno anche di più.
La mia gioia è grande perché tutti quanti leggete la vera dottrina della Chiesa, oggi calpestata anche
all’interno della Chiesa e manipolata per quel prurito di novità che colpisce quanti abbandonano la preghiera e
non si interessano più della vita spirituale. Questi commenti che vi invio nella newsletter hanno una straordinaria rilevanza per ciò che vi trasmette. Non sono importante io che preparo i commenti ma il contenuto della
newsletter, pienamente fedele al Vangelo storico.
Voi sapete molto poco delle eresie che circolano all’interno della Chiesa, teorie stravaganti che arrecano in
moltissimi fedeli confusioni e sbandamenti, tanto che quelli poco esperti del Catechismo, seguono tutte le eresie
che vengono insegnate senza possedere alcuna capacità di resistenza perché non hanno il discernimento. Scrivo
questo dopo avere meditato il Vangelo di oggi ed avere letto quello che dicevano i discepoli a Gesù: “Tutti ti
cercano!”.
Oggi non è più così, Gesù in moltissimi contesti ecclesiali non è più cercato e si inventano teorie buoniste
per giustificare tutti i peccati, come se il cambiamento dei Comandamenti dipendesse dagli uomini. Le teorie
protestanti che da diversi decenni sono penetrate nelle facoltà di Teologia e poi sistemate nei cuori di decine di migliaia di teologi e Sacerdoti, si sono estese in tutto il mondo, e dove è presente un Sacerdote modernista, è presente anche la ribellione al Vangelo e a Gesù. I modernisti hanno perduto Gesù, non Lo riconoscono più come Dio e Lo ignorano.
Ho spiegato il modernismo nel mio libro “La corruzione nella Chiesa”, esso è la sintesi di tutte le eresie.
Questo distacco da Gesù può colpire anche Cardinali, Vescovi, Sacerdoti, Frati e Suore. Potete trovarvi dinanzi persone dall’apparenza buona e simpatica, che organizzano incontri e gruppi di studio, ma senza Fede,
non vivono più la loro vocazione perché il cuore si è allontanato da Gesù. Vi ho spiegato che questa è
l’apostasia del cuore, la perdita della Fede, quindi, è un fattore interiore non visibile all’esterno. Ma chi è attento si accorge quali opere compiono, perché “l’albero si riconosce dai suoi frutti” (Lc 6,44).
Oggi quanti Sacerdoti vanno davanti al Tabernacolo e dicono a Gesù: “Tutti ti cercano?”.
Pochi come percentuale, questo si evidenzia dai frutti soprannaturali che non scaturiscono da quelle parrocchie dove Gesù non è cercato da nessuno, tranne da quei pochi credenti che coltivano la loro vita spirituale e
fanno spontaneamente l’adorazione davanti al Tabernacolo. La maggior parte dei fedeli non conosce la vera
dottrina cattolica e non riesce ad accedere a buoni libri di spiritualità, è ferma al primo basso gradino del cammino di Fede.
Non conoscono l’importanza della Confessione, non hanno alcun amore né interesse per l’adorazione
dell’Eucaristia, non hanno mai compreso il valore infinito della Santa Messa e non sanno che il Santo Rosario è
più potente dell’esorcismo. Questo disorientamento si è esteso un po’ ovunque e siete davvero pochi a conoscere i fondamentali della nostra vera Fede.
I Sacerdoti che non seguono più il Vangelo, non sono da disprezzare né da condannare perché questo è compito di Dio, noi li amiamo e preghiamo ogni giorno per tutti loro, considerando che molti sono brave persone,
cadute purtroppo nell’indifferenza e non hanno più alcun interesse per il Vangelo e per la Chiesa. Inevitabilmente arrivano ad affermare che l’inferno non esiste per giustificare le loro opere senza Dio. Padre Pio rispose
ad uno che non credeva all’inferno: “Ci crederai quando ci finirai…”.
Noi preghiamo e non condanniamo alcun Sacerdote per quello che compie, noi gridiamo che le eresie distruggono la vera Fede e allontanano i credenti dalla salvezza eterna. La nostra certezza sta esclusivamente in
ciò che insegna la Chiesa, non c’è posto per alcuna teoria strana e per le novità moderniste.
Chiediamoci cosa faremmo se Gesù fosse presente davanti a noi. Obbediremmo a Lui o alle eresie insegnate anche dagli amici…?
Se molti Sacerdoti hanno abbandonato la sana dottrina e non insegnano più il Vangelo storico, voi laici dovete iniziare a parlare ai vostri conoscenti della nostra dottrina che avete appreso attraverso questa newsletter
giornaliera. Questo è il tempo dell’apostolato dei laici, dei credenti che rimangono in comunione con Gesù e
nutrono una grande devozione alla Madonna.
Questo è il tempo in cui ognuno di voi deve attivarsi per fare qualcosa in più per Gesù e la Chiesa, il mezzo
migliore è rappresentato dai nostri Cenacoli di preghiera, incontri che formano spiritualmente le persone e poi
vengono invitate a confessarsi davanti al Sacerdote, a dare una svolta sincera alla loro vita. Ci sono ancora Sacerdoti buoni che si prodigano con amore per servire la Chiesa, ma devono anche manifestarsi oggi molti apostoli mariani, cattolici innamorati della Madonna e disponibili a parlare di Gesù ai lontani e a quanti non hanno
scoperto l’Amore di Dio.
Chi incontra veramente Gesù, viene aiutato ad uscire dal fosso in cui si era gettato con i suoi peccati, ha la
forza di reagire alla vita superficiale ed inutile. Chi si avvicina a Gesù è come gli uomini del Vangelo di oggi
che cercavano il Signore per ricevere aiuti, e Lui “guarì molti che erano affetti da varie malattie e scacciò molti
demoni”.
Gesù oggi vuole guarire molti e liberare tutti dalle catene dei diavoli, noi dobbiamo parlare con i lontani ed avvicinarli a Lui.
Per aumentare la nostra Fede e lasciare sviluppare i doni di Dio, dobbiamo fare come Gesù e trovare “un
luogo deserto”, anche a casa, per pregare nel raccoglimento, meditare il Vangelo e fare santi propositi da vivere
nella giornata. Altrimenti sarà facile cadere nelle trappole di quanti nella Chiesa diffondono eresie con maestria
perfida. Leggiamo questa tremenda testimonianza arrivata dalla provincia di Torino:
«Caro Padre Giulio, leggendo la lettera di quel padre che denunciava le sconcertanti eresie del professore
di religione nella classe del figlio, ho visto ciò che accade nella mia Parrocchia gestita dai frati Cappuccini.
Durante alcuni incontri serali di “formazione” aperti al pubblico ho sentito di tutto e di più e stanno riducendo
a pezzi il Vangelo. Questi i punti principali sul Natale:
1) I pastori non sono certo andati ad adorare Gesù che è nato in una casa perchè i suoi genitori erano benestanti, quindi via la grotta, l’asino, il bue e, naturalmente, anche gli Angeli ai quali venivano meno i destinatari dell’annuncio! Poi ironie anche sulla Stella cometa di cui i moderni studi di astronomia non hanno trovata
traccia in relazione a quel tempo…
2) Si insiste molto sulla “umanità” di Gesù (che sarebbe stato discepolo di Giovanni Battista), e indicano
Gesù come un piccolo uomo capace di accogliere nel suo cuore l’enormità dell’amore di DIO e fare grandi cose…
3) Gesù non scacciava i demoni, ogni volta che i Vangeli riportano episodi di liberazione bisogna capire
che si trattava solo di guarigioni perchè gli antichi non avevano le moderne nozioni sulle malattie mentali e
ogni volta che qualcuno aveva un comportamento schizofrenico si credeva fosse una possessione…! Naturalmente il nostro coltissimo frate relatore non crede ai diavoli e all’inferno e quando gli ho ricordato che Paolo
VI negli anni ‘70 aveva ribadito l’esistenza del diavolo “essere pervertito e pervertitore” ha detto che non ricordava.
4) Non parliamo di carismi, per questo frate, Padre Pio era un “mago”… Qui ci ha visti sconvolti e non ha
approfondito…
La prossima relazione avrà il titolo: È la religione che ha ucciso Gesù! Non sono mariani questi frati, non
si parla di apparizioni o rivelazioni private, dicono che sono cose da ospedale psichiatrico.
Quando c’è stato a Milano quell’infame spettacolo di Bertolucci lo scorso autunno, noi laici volevamo organizzare in Chiesa dopo la Messa una piccola veglia di preghiera come riparazione, ma i frati ce l’hanno impe-
dito gridando arrabbiatissimi che andassimo a vederlo prima di giudicare…; l’abbiamo fatta in casa la veglia
di preghiera!
Comprendo che più che di indignazione c’è bisogno di tanta preghiera perchè Gesù li illumini sul danno che
arrecano ai cuori semplici che non sanno più a che cosa credere. Grazie Padre per ciò che fa per noi, che Dio
la benedica! Piera Savino».
Ecco cosa viene insegnato dai modernisti che non seguono più il Vangelo e la Chiesa. Sono molto importanti
le pubblicazioni di queste testimonianze, perché vi fanno conoscere le eresie che si insegnano e vi rafforzano
nella vera Fede in Gesù e nella Chiesa. C’è da rabbrividire leggendo le eresie che insegnano, manifestazioni del
vuoto interiore, della perdita completa della Fede e di una trasformazione della persona, oramai orientata a distruggere il Vangelo e la santità della Chiesa.
Tutte le testimonianze che pubblico spingono i lettori a fare qualcosa in più, danno una maggiore consapevolezza del cammino che stiamo percorrendo tutti insieme e ci rendono più vicini. Con moltissimi nostri parrocchiani sono in contatto per iniziare i Cenacoli di preghiera in tutta Italia e così formare decine di migliaia di
persone alla Fede in Gesù Cristo, vero Dio e vero Uomo, verità che molti non insegnano più.
Diventa indispensabile organizzare nelle vostre case i nostri Cenacoli di preghiera settimanali, se avete difficoltà organizzative, chiedete l’ospitalità ad altri amici. È tempo di coltivare in questi incontri la sana dottrina
insegnata da duemila anni dall’unica Chiesa fondata da Gesù Cristo, quella Cattolica.

CONTINUIAMO LE INTENSE PREGHIERE ALLA MADONNA CON LA RECITA GIORNALIERA DEL SANTO ROSARIO PER ME, PER VINCERE L’ATTACCO PORTATO DA SATANA, SCIOGLIENDO QUESTO NODO OPPRESSIVO. CHI
MI VUOLE BENE, PREGHI MOLTO PER ME.
Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
Proposito
Mi farò disturbare volentieri, in quel martirio delle piccole cose: non mi lamenterò per una telefonata noiosa,
un ospite inatteso, un imprevisto che manda all’aria i miei progetti.

Pensiero
Guai a chi lavora aspettando le lodi del mondo. Il mondo è un cattivo pagatore e paga sempre con
l’ingratitudine. (San Giovanni Bosco)

Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera efficace, già utilizzata da decine
di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna. Potete stamparla dal mio sito:
http://www.gesuemaria.it/efficace-preghiera.html
“Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione di preghiera, già
siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare in comunione di amore nelle
stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le intenzioni della Madonna. Ognuno decide se
partecipare alle due Corone oppure a una delle due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in
comunione con Gesù, la Madonna e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente”.
Messaggio della Madonna a Medjugorje del 2 dicembre 2012 (Mirjana)
Cari figli, con materno amore e materna pazienza vi invito di nuovo a vivere secondo mio Figlio, a
diffondere la sua pace ed il suo amore, ad accogliere con tutto il cuore, come miei apostoli, la verità di Dio ed a
pregare lo Spirito Santo affinché vi guidi. Allora potrete servire fedelmente mio Figlio e, con la vostra vita,
mostrare agli altri il suo amore.
Per mezzo dell’amore di mio Figlio e del mio amore, io, come Madre, cerco di portare nel mio abbraccio
materno tutti i figli smarriti e di mostrare loro la via della fede.
Figli miei, aiutatemi nella mia lotta materna e pregate con me affinché i peccatori conoscano i loro peccati e
si pentano sinceramente. Pregate anche per coloro che mio Figlio ha scelto e consacrato nel suo Nome. Vi
ringrazio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *