Mercoledì 20 febbraio 2013 1ª Settimana di Quaresima

  • VANGELO (Lc 11,29-32)
    A questa generazione non sarà dato che il segno di Giona.
  • Dal Vangelo secondo Luca
    In quel tempo, mentre le folle si accalcavano, Gesù cominciò a dire: «Questa generazione è una generazione
    malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona. Poiché, come Giona
    fu un segno per quelli di Nìnive, così anche il Figlio dell’uomo lo sarà per questa generazione. Nel giorno del
    giudizio, la regina del Sud si alzerà contro gli uomini di questa generazione e li condannerà, perché ella venne
    dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone. Nel giorno del giudizio, gli abitanti di Nìnive si alzeranno contro questa generazione e la condanneranno, perché essi alla predicazione di Giona si convertirono. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Giona». Parola
    del Signore

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
Cosa ha spinto Gesù a parlare di generazione malvagia davanti alle folle che si accalcavano per vederlo? La
gente era lì per vederlo e il Signore ha rivelato il vero motivo della loro presenza. Gesù non cercava l’applauso
ma i cuori disponibili ad accogliere la sua Parola.
Oggi certi teologi modernisti sono felici quando vedono molte persone che partecipano a qualche conferenza, felici perché considerano quella presenza come un atto di venerazione verso essi. Invece Gesù non è soddisfatto nel vedere le folle che non vogliono cambiare il cuore vizioso e non Lo cercano nella verità.
Le folle non cercavano Gesù né il suo insegnamento, volevano vedere segni, incuriositi dai racconti dei
miracoli che aveva compiuto.
Generazione malvagia è una definizione pesante e non serve alcuna attenuante, non è un comportamento
momentaneo, è la vera personalità che caratterizza una persona. Al contrario, la persona buona ha altre caratteristiche che stabiliscono la sua personalità. È malvagio chi è disonesto, crudele, insensibile, indifferente, iniquo.
Non era solamente la generazione di Gesù ad essere malvagia, ma il Signore la indica tale perché non riconosce
in essa una verità evidente: la sua Persona.
Non riconoscevano in Gesù il Messia atteso e non davano peso alla Verità che era Lui stesso e gli insegnamenti che diffondeva. Quella generazione preferiva rimanere indifferente e crudele piuttosto che sottomettersi
al Vangelo. Allora che cosa pensa Gesù della società di oggi? Lo sappiamo bene dalle parole che ha detto a
Maria Valtorta, a Natuzza Evolo o a Suor Elena Aiello, figure di elevata spiritualità e Sante davanti a Dio. Suor
Elena è stata già beatificata.
Consideriamo alcune profezie date da Gesù e dalla Madonna alla Beata Elena Aiello, quindi sono profezie
riconosciute dalla Chiesa:

(1949) “L’uomo si è ribellato contro Dio, vi è un’epidemia d’immoralità che porterà nel mondo rovina e morte, non solo nell’anima degli adulti, ma persino dei FANCIULLI… Il fetore dei loro vizi, è salito al Mio cospetto…QUANTA IMPURITÀ!”.

(1952) “I1 peccato d’impurità è reso arte seducente, diabolica: la maggior parte degli uomini vive nel fango”.

(8 aprile 1954): “Giorni oscuri e spaventosi si avvicinano… I governatori dei popoli si agitano, parlano di pace, ma il mondo invece sarà tutto in guerra”.

(16 aprile 1954): “Il mondo è sprofondato in una corruzione strabocchevole… i governanti dei popoli si sono resi veri demoni incarnati, e, mentre parlano di pace, preparano le armi più micidiali… per distruggere Popoli e Nazioni… La corruzione della gioventù ha varcato ogni limite, e l’assillo sfrenato per i godimenti
della Terra ha degradato lo Spirito… Ma il flagello è vicino e le ore delle tenebre sono prossime. Il gregge
sta per disperdersi. Molti segni mai visti verranno sul mondo ad ammonire gli uomini che la misura è colma”.

Gesù da circa cento anni ha mandato nel mondo milioni di segni, apparizioni private autentiche e rivelazioni
di un futuro inquietante se l’umanità non si convertirà. Il segno più importante voluto da Gesù, è la venuta di
sua Madre, apparizioni prolungate ed importanti, intense e straordinarie.
Noi di questa Parrocchia virtuale non abbiamo bisogno di cercare altri segni, e Gesù non li dà a chi li pretende senza meritarli. Noi già sappiamo che Lui è la Verità. Gesù vuole aiutare tutti ma molti non si convertono,
aiuta sempre quanti pregano con amore e vogliono diventare buoni cristiani, d’altronde, il Figlio di Dio è venuto nel mondo per salvare quello che era perduto.
Spesso anche i cattolici più impegnati si lasciano traviare da segni ingannatori, si recano in luoghi di false
apparizioni dove non c’è Gesù né la Madonna, credono a dottrine incompatibili con il Vangelo perché non hanno una buona preparazione. Molti credenti sono incappati in situazioni subdole ed ingannevoli, e sono molti
quelli che continuano a frequentare luoghi dove agiscono i diavoli. I frutti negativi di questi luoghi affermano la
verità, quanti vi si recano si ritrovano con nuove sofferenze e cercano i falsi profeti per risolverli.
Oggi Gesù afferma una novità importante che riguardava gli ebrei e riguarda quanti vogliono vedere i segni.
Il Signore afferma che la sua Chiesa non vivrà di segni esteriori, perché Dio si dovrà adorare in “Spirito e Verità”. Gesù lo disse alla Samaritana accanto il pozzo di Giacobbe: “È giunto il momento, ed è questo, in cui i veri
adoratori adoreranno il Padre in Spirito e Verità; perché il Padre cerca tali adoratori. Dio è Spirito, e quelli
che lo adorano devono adorarlo in Spirito e Verità” (Gv 4,23-24).
Questa è la vera adorazione che cerca Gesù, implica una Fede matura e una testimonianza autentica,
coraggiosa, costante.

CONTINUIAMO LE INTENSE PREGHIERE ALLA MADONNA CON LA RECITA GIORNALIERA DEL SANTO ROSARIO PER ME, PER VINCERE L’ATTACCO PORTATO DA SATANA, SCIOGLIENDO QUESTO NODO OPPRESSIVO. CHI
MI VUOLE BENE, PREGHI MOLTO PER ME.
Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
Proposito
Al lavoro, a scuola, a casa, in ciò che sono chiamato a fare, agirò senza lamentarmi della fatica, o
dell’incomprensione, o degli imprevisti, ma con serenità e gioia.

Pensiero
La Santa Messa è come una colonna salda che sostiene il mondo vacillante sotto il peso dei suoi delitti (San
Eucherio).

Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera efficace, già utilizzata da decine
di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna. Potete stamparla dal mio sito:
http://www.gesuemaria.it/efficace-preghiera.html
“Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione di preghiera, già
siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare in comunione di amore nelle
stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le intenzioni della Madonna. Ognuno decide se
partecipare alle due Corone oppure a una delle due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in
comunione con Gesù, la Madonna e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente”.
Messaggio della Madonna a Medjugorje del 2 dicembre 2012 (Mirjana)
Cari figli, con materno amore e materna pazienza vi invito di nuovo a vivere secondo mio Figlio, a
diffondere la sua pace ed il suo amore, ad accogliere con tutto il cuore, come miei apostoli, la verità di Dio ed a
pregare lo Spirito Santo affinché vi guidi. Allora potrete servire fedelmente mio Figlio e, con la vostra vita,
mostrare agli altri il suo amore.
Per mezzo dell’amore di mio Figlio e del mio amore, io, come Madre, cerco di portare nel mio abbraccio
materno tutti i figli smarriti e di mostrare loro la via della fede.
Figli miei, aiutatemi nella mia lotta materna e pregate con me affinché i peccatori conoscano i loro peccati e
si pentano sinceramente. Pregate anche per coloro che mio Figlio ha scelto e consacrato nel suo Nome. Vi
ringrazio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *