Mercoledì 2 gennaio 2013 Tempo di Natale

  • VANGELO (Gv 1,19-28)
    Dopo di me verrà uno che è prima di me.
  • Dal Vangelo secondo Giovanni
    Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e levìti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non sono il Cristo». Allora gli chiesero:
    «Chi sei, dunque? Sei tu Elìa?». «Non lo sono», disse. «Sei tu il profeta?». «No», rispose. Gli dissero allora:
    «Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?». Rispose: «Io sono voce di uno che grida nel deserto: Rendete diritta la via del Signore, come disse il profeta Isaìa». Quelli che erano stati inviati venivano dai farisei. Essi lo interrogarono e gli dissero: «Perché dunque tu
    battezzi, se non sei il Cristo, né Elìa, né il profeta?». Giovanni rispose loro: «Io battezzo nell’acqua. In mezzo a
    voi sta uno che voi non conoscete, colui che viene dopo di me: a lui io non sono degno di slegare il laccio del
    sandalo». Questo avvenne in Betània, al di là del Giordano, dove Giovanni stava battezzando. Parola del Signore
    Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
    Continuano le vostre adesioni al nostro progetto dei Cenacoli di preghiere da creare ovunque per avvicinare
    credenti e peccatori alla sana dottrina della Chiesa, ad una fedeltà profonda alla Chiesa Santa. I nostri incontri
    spirituali devono svilupparsi non solo nelle parrocchie, ma dove sarà possibile organizzare questi momenti di
    forte preghiera. Come ho già scritto, cercheremo di creare dei collegamenti video attraverso le video/chiamate,
    utilizzando skype, per vederci e parlarci periodicamente.
    A Firenze, a Milano e in altre città si stanno preparando gli incontri di preghiera, Cenacoli che poggiano su due colonne: l’Eucaristia e il Santo Rosario. Vogliamo non solo consacrarci alla Madonna, ma
    metterci alla sua scuola ed imitare le sue virtù.
    D’altronde, queste newsletter giornaliere hanno solo questa finalità, da anni stiamo meditando il Vangelo
    storico e la sana dottrina della Chiesa e i frutti spirituali sono ben al di sopra delle aspettative. Anche se ognuno
    di voi ha i suoi tempi di maturazione che io rispetto con pazienza ed amore, sono migliaia le persone che hanno
    seriamente cambiato mentalità e sono rinate nello Spirito di Gesù.
    “In verità, in verità ti dico, se uno non rinasce dall’alto, non può vedere il Regno di Dio” (Gv 3,3).
    Queste parole Gesù le ripete a tutti.
    A Giovanni Battista chiedevano la sua vera identità, i leviti e i sacerdoti del Tempio non comprendevano la
    vocazione del Profeta e domandavano: “Tu, chi sei?”. Anche a noi possono porre la stessa domanda se non
    manifestiamo le opere del Vangelo. Giovanni Battista non era compreso perché Gesù doveva ancora manifestarsi, noi Lo abbiamo conosciuto e gli altri vogliono vedere nella nostra vita i valori cristiani.
    Chi siamo noi cristiani se non riusciamo a mostrare nel linguaggio benevolo e nelle opere sante che
    abbiamo conosciuto Gesù?
    Parliamo oggi dei frutti spirituali che stanno arricchendo la vostra esistenza, frutti che si traducono nella vita
    concreta di migliaia di voi. Con i nuovi insegnamenti di Gesù che circolano nel cuore e nella mente, state camminando risolutamente nella Via indicata dal Signore, una Via impegnativa da mantenere ma portatrice della
    vera pace e della gioia profonda.
    Negli innumerevoli scritti che mi inviate emerge una forte presenza del Vangelo, ognuno percepisce il Vangelo secondo la spiritualità che si ritrova in questo momento, ma questo è indice dell’assimilazione di quanto
    leggete nella newsletter e vi sforzate di vivere. Questi vostri sforzi sono benedetti da Gesù, è infatti il cammino
    del rinnegamento a portarvi nel cuore del Vangelo e ad osservarlo con maggiore facilità.
    Ringrazio tutti voi per il vostro affetto che manifestate nei vostri scritti inviati, sono felice per voi, per il vostro miglioramento spirituale e di conseguenza esistenziale. Tutti i vostri apprezzamenti alla newsletter giornaliera che invio ogni giorno, sgorgano dalla vostra riconoscenza sincera e leale. Vi ringrazio di cuore, è la manifestazione della vostra forte partecipazione al cammino che vogliamo fare insieme alla Madonna.
    Ringrazio tutti quelli che mi hanno inviato messaggi davvero belli, direi commoventi, sono in verità manifestazioni di amore verso Gesù e la Madonna, infatti, senza il Loro sostegno non potrei fare assolutamente nulla.
    Se ringraziate me, ancora più fortemente dovete ringraziare Gesù e la Madonna. Io sono solamente un Loro
    servitore, quello che faccio lo considero normale, non penso di fare grandi cose, il mio è un servizio pieno di
    amore che deve svolgere un Sacerdote. Le vostre espressioni di affetto sicuramente mi rincuorano, perché chi
    segue fedelmente Gesù è sempre avversato e odiato da quanti hanno perduto la Fede.
    La consapevolezza di essere semplicemente un povero mezzo è molto radicata in me, voi lo comprendete
    benissimo dal modo in cui esalto Gesù e Maria, io sono semplicemente al Loro servizio e totalmente dipendente
    dalla Volontà che accomuna entrambi. Nulla faccio e nulla voglio affermare senza avere raggiunto la convinzione della Volontà di Gesù e di Maria. Per questo non posso gloriarmi di nulla perché è grande la mia
    certezza che tutto viene dalla bontà di Gesù.
    Le vostre testimonianze sono importanti per verificare il cammino che state compiendo, ogni giorno state
    lottando contro la superbia e i vizi per vivere in Gesù e di Gesù. I vostri scritti molto belli e pieni di considerazioni spirituali sono la prova che i frutti spirituali che scaturiscono dalla newsletter giornaliera sono abbondantissimi e oggi mi limito a pubblicare una minima parte dei messaggi che ricevo.
    Sappiamo che leggere testimonianze scritte con Fede, alimenta la Fede di tutti, c’è una forte esortazione a fare lo stesso o anche di più. Non ho avuto molto tempo per leggere gli innumerevoli messaggi di questi giorni,
    oggi ho potuto rispondere alle richieste di diversi mesi fa e di leggere un po’ di mail di questi giorni. Oggi ho
    risposto a circa 100 vostre richieste e il tempo passa veloce.
    “Carissimo Padre Giulio Maria, grazie per l’invio della newsletter. Il commento quotidiano del Vangelo, mi
    aiuta a migliorarmi. La ringrazio dal profondo del cuore anche per le sue preziose preghiere. Le auguro un 2013
    sereno e ricco di Benedizioni. Dio la protegga sempre. Tanti cari Auguri. Jole”.
    “Padre, voglio ringraziarla per la perseveranza che dimostra nel sostenere noi fedeli, che siamo sempre alla
    ricerca di punti di riferimento che tengano salda la nostra fede. La seguo da più di un anno e devo dire che trovo
    le sue omelie e direi catechesi preziose che mi accompagnano ogni giorno nella mia crescita spirituale. Prego
    per lei che mantenga questo fervore e che continui a trasmettercelo. La Madonna la sostenga sempre. Con gratitudine Rosa Liguori”.

“Carissimo Padre, Dio la benedica immensamente perchè da quando sono iscritta al suo sito e ricevo le sue
mail il mio cuore si arricchisce ogni giorno di più di amore per Gesù e Maria. Apprezzo la sua audacia e il suo
coraggio nel denunciare le falsità e le vergogne che sporcano la società ma ancor più dolorosamente la Santa
Chiesa di Dio. Ma noi non ci arrendiamo pregando e innalzando suppliche e preghiere al Signore finchè venga
il suo Regno di giustizia e di pace e possa finalmente il Signore regnare sovrano su tutto e tutti. poichè tutto Gli
appartiene. Le annuncio con grande gioia che proprio qualche ora fa ho ricevuto i libri del Santo Rosario che le
avevo richiesto e che desidero donare alle mie sorelle e alla mia mamma che prega tanto. Grazie Mamma Maria
per essere arrivata proprio oggi nelle mia casa, ti aspettavo e sei venuta, nella speranza che possa ritornare a casa anche mio marito Riccardo che è andato via con un’altra donna, abbandonando me e i nostri due figli. Ringrazio ancora Dio Padre per la sua vita Padre Giulio, la benedico e prego per lei e per tutti coloro che partecipano a questa cordata di preghiera. Le auguro di perseverare nella lotta e nella missione che Dio le ha affidato,
con amore in Cristo Gesù: Sua figlia nello Spirito. Teresa Staiti”.
“Ave Maria! Caro Padre Giulio, volevo farle sapere che da qualche giorno non ho più ricevuto il Vangelo
del giorno. La cosa mi ha addolorato e lasciato un vuoto immenso, costatando che nell’aprire la posta non ho
trovato per più giorni quella guida che solo lei mi dà nel comprendere le parole del Vangelo. Così ho provveduto ad effettuare una nuova iscrizione, nella speranza di ritrovarla nella mia giornata. Per il momento la seguo
nel sito di Gesù e Maria! Padre colgo l’occasione per augurarle un sereno e gioioso anno e per ringraziarla per
l’aiuto infinito che dà alla mia, ma credo sia meglio dire “nostra” giornata. La Santa Vergine la benedica e benedica tutti noi. Annamaria Agrenta”.
“Grazie davvero Padre dei preziosi consigli che mi dà e ringrazio soprattutto Gesù e la Madonna che fanno
si che spesso riesce a rispondermi. Sono all’inizio del mio cammino verso Gesù ho tante lacune, ho paura spesso di fare le scelte sbagliate e di non fare la volontà del Signore. Ho capito però che senza l’aiuto di Gesù e di
Mamma Maria non posso fare niente. Amo immensamente la Madonna e la ringrazio che piano piano mi sta
avvicinando sempre di più a Suo Figlio. Recito tutti i giorni il Rosario completo ed è vero che sono nella gioia
nonostante stia attraversando tanti problemi soprattutto nel lavoro. Ho un bar gelateria e le tasse aumentano
sempre più. Ma il Signore tornerà presto per mietere gli empi e questo è per me una enorme consolazione! Le
voglio bene! Marino Procissi”.
“Carissimo Padre Giulio Maria Scozzaro, ormai da un paio d’anni che leggo e aspetto con impazienza giorno per giorno le sue e-mail. Sono un qualcosa per me assolutamente importante. Bevo le parole e cerco di adeguare il mio stile di vita a quei suggerimenti che Lei cosi benevolmente ci manda. La ringrazio e faccio voti
che i Cenacoli di preghiera possano partire presto. Buon Anno. Leopoldo Scaramella”.
“Gentilissimo e stimatissimo Padre, dopo aver letto e riletto quattro volte la newsletter di oggi, dopo aver iniziato il nuovo anno pregando Gesù e la Madonna, voglio porgerVi i miei migliori e più sentiti auguri per un
proficuo e santissimo 2013. Non ci abbandoni mai, continui col suo apostolato e con la sua newsletter che fa
tanto bene allo spirito e ci aiuta tutti i giorni consolandoci quando ve ne è bisogno, catechizzandoci sempre, e
illuminandoci nel cammino quotidiano verso la santità e verso Dio (anche con le lavate di testa e le tiratine di
orecchie che la nostra amica “coscienza” ci fa, quando è opportuno). La prego di benedire me, mio marito, mia
sorella, suo marito e suo figlio di cinque anni. Se il lavoro scarseggia e i soldi mancano, almeno non arrivino
guai di salute. La ringrazio e si ricordi di noi nelle preghiere come io mi ricordo di Lei. Un abbraccio. Grazia
Losurdo”.
“Grazie, Padre per questa messe di spiritualità che giunge ogni giorno! Buon Anno! Antonia Chimenti”.
“Salve Padre da quando mi sono iscritto amo molto ricevere i suoi messaggi sul Vangelo e le sue opinioni
personali, i suoi dettagli sono meravigliosi e mi fanno capire cose che non comprendevo. Da giovane ero un
peccatore ma nello stesso tempo cercavo giustizia presso Dio perche ho avuto un’infanzia piena di croci continue. Il mondo ha bisogno di persone come lei, veri devoti che amano Dio e il prossimo, appena potrò le manderò il mio sostegno economico per aiutarla nella sua opera. Grazie di tutto quello che fa per noi, il suo prossimo.
Che Dio la benedica in eterno. Alessandro”.
“Grazie di cuore Padre Giulio per il preziosissimo Vangelo e commento che ci manda ogni giorno, e anche
per le preghiere di liberazione che fa per tutti noi. Ne abbiamo bisogno. Si sente la pesantezza e il tormento che
i diavoli ci danno ogni giorno, in particolare sotto queste importanti feste che siamo più uniti a Dio con la Santa
Eucarestia. Siamo più colpiti. Ma Dio ci sostiene, basta rivolgerci a lui e lui è lì davanti a noi che ci traccia il
percorso. Grazie per tutto Padre Giulio, Buon Anno, che Dio Padre la sostenga sempre col suo Amore e con la
sua Fortezza. Grazie a lei e a Dio per questo dono che lei è per noi. Orietta M.”.
“Ave Maria!!! Reverendo Padre Giulio Maria, questa sera mi ritrovo per la prima volta in casa senza particolari festeggiamenti, non per la crisi economica ma per una precisa scelta. Finalmente quest’anno libera da tanti
condizionamenti e felice di andare alla Santa Messa per ringraziare Gesù e nostra Madre Maria per quest’anno
di costante presenza. Sono cosciente che ho ancora tanta strada da fare ma vorrei ringraziare anche lei per questa premurosa e costante presenza tramite la newsletter. Il 2 mattina presto partirò alla volta di Medjugorje assieme a tutta la mia famiglia e sicuramente la ricorderò nelle mie preghiere in quella meravigliosa terra. Grazie
Padre di tutto e le invio i miei più affettuosi e sentiti auguri di un sereno e gioioso anno nuovo. Francesca”.
“Gentilissimo Padre Giulio, La volevo semplicemente ringraziare per ciò che sta facendo. Lei è una persona
speciale, ne sono sicura. Le chiedo di ricordare me e la mia famiglia nelle Sue preghiere. Grazie ancora. Anna
Maria Audino”.
“Caro Padre GRAZIE di cuore. Con il Rosario fra le mani ho chiesto alla Madonna di aiutarmi, stamattina
ho letto il Vangelo e i suoi preziosi consigli! Farò un punto della mia vita spirituale, grazie. Oggi la speranza la
voglio mettere al primo posto, come dice lei. DIO vede tutto, sono certa che molte cose possono cambiare nella
misura in cui ci crediamo veramente, e con fiducia ci fidiamo dell’amore che DIO ha per ciascuno. Che Gesù e
Maria la benedicano per la sua opera. Grazie di cuore e Buon Anno. Rita Caddeo”.
“Grazie a lei Padre Giulio, per questa decisa e ferrea catechesi quotidiana che ci dà speranza in un mondo
senza futuro e vicino al tracollo. Conosco solo un’altro uomo di Dio come lei ed è il nuovo vescovo di Alessandria mons. Guido Gallese ex nostro don Guido. Abbiamo per l’ennesima volta festeggiato un capodanno alternativo con l’adorazione Eucaristica, il Rosario e la Santa Messa. Che bello se il mondo fosse come lo annunciate con la vostra testimonianza. Faccio parte degli oltre 9600 iscritti di questa meravigliosa parrocchia virtuale
ma tanto concreta perché non tralascia e non cambia una virgola del vero Vangelo. Voglio anche io e la mia
famiglia continuare questo cammino insieme a Lei con la sua quotidiana presenza e il Santo Rosario per aiutare
la Madre di Dio a condurre l’umanità all’unica salvezza. GESÙ. Buon anno a lei e tutti i parrocchiani di questa
newsletter. Francesco da Genova”.
“Ringrazio la nostra Mamma Celeste e Gesù per avermi dato la possibilità di conoscere il Vostro sito che mi
consente di approfondire la mia formazione spirituale. Grazie anche a Lei Padre Giulio. Un cordiale e fraterno
saluto, Bruno Ambusto”.
“Rev.mo Padre Giulio le invio i miei più cari e sentiti auguri di un Buon Natale con Gesù e Maria. Un grande grazie per i commenti giornalieri che mi danno la forza di andare avanti in questa difficile vita, prego sempre
per lei per la sua salute, la Madonna sa quanto lei sia importante per “questa grande famiglia”. Grazie per tutto
questo, un grande abbraccio ed un augurio per tutto. Lidia Ciprian”.
“La ringrazio per tutto quello che ha fatto, sta facendo e farà per noi; le sue catechesi così ricche di spiritualità, di amore e verità che arrivano sempre quando uno ha bisogno di sentire quelle parole, la vicinanza del Signore. Grazie di cuore che Dio la benedica e la nostra Santa Madre. Io continuerò ogni giorno a pregare per lei,
affinché possa continuare il suo apostolato e che il Signore la protegga dal maligno. Valeria”.
“Carissimo Padre Giulio, grazie per tutto quello che fa per noi. Quando mi perdo Lei è un punto fermo dove
posso guardare e che mi riporta alla vera realtà. Quello che vediamo non è la vera realtà! Grazie di tutto e auguri. Lara Cesarini”.
“Carissimo Padre Giulio, la ringrazio infinitamente per ogni MAIL di evangelizzazione che mi invia. Ogni
giorno attendo di leggere le sue spiegazioni sul Vangelo e ogni sera le medito prima di addormentarmi. La ringrazio anche per questa bellissima e nuova iniziativa di Cenacolo online di preghiera. Dio la benedica, preghi
anche per me, ne ho molto bisogno. Le auguro un anno nuovo ricco di Pace, serenità e amore. Pia”.
“Carissimo Padre Giulio sono un suo assiduo lettore, non ne potrei più fare a meno. La ringrazio di cuore per
ciò che fa per tutti noi. Prima di tutto colgo l’occasione per farle i miei più profondi auguri. Spero di collaborare
con lei per una sua qualsiasi iniziativa che mi permetta di servire il nostro Signore Gesù e la nostra Madre Santissima e di poterla conoscere personalmente, sapendo che sia una cosa complicata visto tutti i lettori che la seguono. La saluto con profondissima stima. Iaconi Antonio”.
“Aspetto impaziente le sue news giornaliere e le sue parole sono come un balsamo per il mio cuore e la mia
anima; perchè agire nel nome del Signore, in questi tempi, è sempre più difficile ed arduo e recitare il Santo
Rosario è per me una gran consolazione. Grazie infinite per l’attenzione. Deanna”.
“Padre, Vi auguro Buon Natale e Buon Nuovo Anno 2013. Sono Sacerdote cattolico in Romania; Vi sequo
ogni giorno e lego con attenzione tutto. Siamo uniti nelle preghiere. La Madona ci protegga. Sia lodato Gesù
Cristo. P. Stefano Vacaru”. (testo riportato)

“Padre Giulio, vorrei anch’io contribuire a diffondere la preghiera del Santo Rosario, ho già richiesto qualche
copie del libro che ho provveduto a regalare. Leggendo la sua mail è cresciuto in me il desiderio di regalare ad
altri fratelli di comunità questo libro, vorrei fare conoscere attraverso questo libro la potenza del Rosario. Da
circa un anno, da quando ho conosciuto il Rosario e ho cominciato a recitarlo, dapprima saltuariamente e poi
ogni giorno, le meraviglie che Maria Santissima ha fatto nella mia vita e soprattutto nello spirito sono tantissime, insegnandomi a conoscere e desiderare sempre più Gesù Eucaristico. Certo, la strada per la vera conversione è lunga e piena di cadute, ma con una Mamma come Maria tutto diventa più facile. Le mando i migliori auguri. Carpitella Antonino”.
“Grazie a questa opportunità, gradirei un pacco da 5 libri da regalare. Visto il “successo” della potenza della
preghiera che ha avuto i due che regalai, tanto è vero che ora ricevono il suo Vangelo del giorno e ne parlano di
continuo. Grazie Padre Scozzaro per tutto quello che fa per noi, per gli insegnamenti e per l’amore che dedica
per i suoi libri, pillole di saggezza, per tutto. Le auguro ogni bene, per noi è il pastore che conduce le pecorelle
nell’ovile di salvezza. Grazie, grazie di tutto. Un abbraccio in Gesù e Maria. Violetta Di Leo”.
CONTINUIAMO LE INTENSE PREGHIERE ALLA MADONNA CON LA RECITA GIORNALIERA DEL SANTO ROSARIO PER ME, PER VINCERE L’ATTACCO PORTATO DA SATANA, SCIOGLIENDO QUESTO NODO OPPRESSIVO. CHI
MI VUOLE BENE, PREGHI MOLTO PER ME.
Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
Proposito
Avrò un’attenzione particolare verso quella persona che suscita in me maggiore difficoltà nell’accoglierla.

Pensiero
Il digiuno che tutti potete fare è custodire il vostro cuore e i vostri sensi. (San Giovanni Bosco)
Per superare le prove dolorose, non soccombere dinanzi gli attacchi dei nemici e ricevere Grazie particolari, anche miracoli impossibili, vi consiglio di recitare ogni giorno la preghiera efficace, già utilizzata da decine
di migliaia di fedeli. Sono migliaia le testimonianze di guarigioni e di liberazioni da attacchi malefici, moltissimi hanno superato prove difficili e ottenuto Grazie. Recitatela ogni giorno, è un potentissimo atto di Consacrazione alla Madonna. Potete stamparla dal mio sito:
http://www.gesuemaria.it/efficace-preghiera.html
“Continuiamo a recitare ogni giorno il Santo Rosario alle ore 16 e alle ore 21 in comunione di preghiera, già
siamo moltissimi a partecipare a questa cordata spirituale. Possiamo pregare in comunione di amore nelle
stesse ore, recitando il Santo Rosario ogni giorno secondo le intenzioni della Madonna. Ognuno decide se
partecipare alle due Corone oppure a una delle due. L’importante è recitare almeno una Corona al giorno in
comunione con Gesù, la Madonna e tra noi. Vi assicuro che le benedizioni saranno abbondanti e chi cerca Grazie le potrà ottenere con maggiore facilità, perché pregando insieme, la preghiera diventa potente”.
Messaggio della Madonna a Medjugorje del 2 dicembre 2012 (Mirjana)
Cari figli, con materno amore e materna pazienza vi invito di nuovo a vivere secondo mio Figlio, a
diffondere la sua pace ed il suo amore, ad accogliere con tutto il cuore, come miei apostoli, la verità di Dio ed a
pregare lo Spirito Santo affinché vi guidi. Allora potrete servire fedelmente mio Figlio e, con la vostra vita,
mostrare agli altri il suo amore.
Per mezzo dell’amore di mio Figlio e del mio amore, io, come Madre, cerco di portare nel mio abbraccio
materno tutti i figli smarriti e di mostrare loro la via della fede.
Figli miei, aiutatemi nella mia lotta materna e pregate con me affinché i peccatori conoscano i loro peccati e
si pentano sinceramente. Pregate anche per coloro che mio Figlio ha scelto e consacrato nel suo Nome. Vi
ringrazio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *